stato dell'Europa orientale

Ucraina è uno Stato dell'Europa orientale che si affaccia sul Mar Nero e Mare d'Azov e confina con la Moldavia, la Romania, l'Ungheria, la Slovacchia, la Polonia, la Bielorussia e la Russia.

Ucraina
Ucraina
Localizzazione
Ucraina - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Ucraina - Stemma
Ucraina - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web
Avviso di viaggio! ATTENZIONE: L'Ucraina è stata invasa dalla Russia il 24 febbraio 2022. Gli stranieri dovrebbero lasciare l'Ucraina immediatamente, se possibile. I voli internazionali sono stati sospesi, le strade sono bloccate e la legge marziale è stata dichiarata in tutto il Paese. Vedi anche Viaggiare in zone di guerra.
Avvisi turistici governativi
(Ultimo aggiornamento: febbraio 2022)

Da sapereModifica

L'Ucraina attirava più di 20 milioni di cittadini stranieri ogni anno (23 milioni nel 2012) ma con la perdita della Crimea nel 2014 il numero si è ridotto della metà ed è sceso ulteriormente negli anni successivi con l'aggravarsi delle tensioni con la Russia. I visitatori provengono principalmente da altri paesi dell'Europa orientale ma anche dall'Europa occidentale (Germania in testa), dalla Turchia e da Israele.

L'industria del turismo è generalmente considerata sottosviluppata, ma l'Ucraina ha alcuni vantaggi, inclusi costi molto inferiori rispetto ad altre destinazioni europee, nonché l'esenzione del visto per quei visitatori provenienti dall'Europa, dall'ex Unione Sovietica (tranne il Turkmenistan) e dal Nord America.

Cenni geograficiModifica

Il paesaggio ucraino consiste prevalentemente di fertili pianure o steppe attraversate da diversi fiumi, tra cui il Dnepr, il Donec, il Nistro e il Bug meridionale che vanno a gettarsi nel Mar Nero e nel più piccolo Mar d'Azov. Nella parte sudoccidentale il delta del Danubio costituisce il confine con la Romania. Le poche catene montuose presenti sono le propaggini dei Carpazi, a ovest, la cui cima più alta è il Hoverla (Goverla) con 2 061 m e le montagne della penisola di Crimea.

Quando andareModifica

In Ucraina il clima è di tipo temperato continentale nell'interno e mediterraneo nella costa meridionale della Crimea: lungo il Mar Nero l'inverno è relativamente mite mentre nelle zone interne le temperature di gennaio sono molto più basse, con punte al di sotto dei −20 °C. Le precipitazioni annuali variano notevolmente da zona a zona: mentre in Ucraina occidentale cadono 1.200 mm di pioggia l'anno, in Crimea questo valore si riduce ad appena 400 mm. La temperatura media di gennaio a Kiev è di −6 °C.

Cenni storiciModifica

Intorno al 1.000 a.C. il territorio dell'odierna Ucraina era abitato dai Cimmeri che hanno dato il loro nome alla Crimea. Nel VII secolo a.C. i Cimmeri furono scacciati dalle steppe del Ponto (odierno mar Nero) dagli Sciti che minacciarono a più riprese le colonie greche dal Bosforo alla Crimea. Il loro ultimo regno cadde nella seconda metà del terzo secolo a.C. sotto i colpi di Celti e Traci a Occidente e di Sarmati a Oriente. Al tempo delle invasioni barbariche passarono sul territorio innumerevoli popoli, prima di riversarsi sull'Impero romano, tra cui i Goti, gli Unni, i proto-bulgari, i Magiari, i Peceneghi.

Sul finire del IX secolo d.C. fu costituita la Rus' di Kiev prima entità statale slavo-variaga. I Variaghi, popolo scandinavo affine ai Vichinghi e ai Normanni, attraversarono il Baltico e ridiscesero il Dnepr avviando lucrosi commerci con l'Impero bizantino. Essi costituivano la classe dominante all’interno delle comunità protoslave preesistenti. Secondo quanto riportato dalla Cronaca degli anni passati, Rjurik, mitico capo variago, si stabilì a Novgorod insieme ai suoi due fratelli Sineus e Truvor. Alla sua morte nell'879 il potere fu assunto dal cognato Oleg che trasferì la capitale da Novgorod a Kiev. Sotto Vladimiro I (958-1015) la Rus' di Kiev raggiunse la sua massima espansione. Egli vinse i Lituani e si convertì al cristianesimo nel 988. Sotto i suoi successori lo Stato si frammentò in vari principati, il che favorì gli attacchi di Polacchi e Lituani. Nel 1240 i Mongoli, sotto la guida di Batu Khan saccheggiarono Kiev e lo Stato divenne tributario dell'Orda d'Oro.

Kiev divenne parte del Granducato di Lituania e la città fu governata da principi lituani di diverse famiglie. Il Principato di Kiev fu abolito nel 1471 e in sua vece fu istituito il Voivodato di Kiev.

Il 31 gennaio 1667 si concluse la tregua di Andrusovo, in cui la confederazione polacco-lituana cedette Kiev al Regno di Russia. Kiev perse gradualmente la sua autonomia, che fu infine abolita nel 1775 dall'imperatrice Caterina la Grande.

Lingue parlateModifica

 
Stazioni delle linee della metropolitana di Kiev trascritte anche in lettere romane

L'ucraino è la lingua ufficiale del Paese ed è la lingua madre del 65-70% della popolazione ucraina. L'ucraino si parla soprattutto nella parte centrale e occidentale del Paese dove è la lingua predominante nelle città, come a Leopoli. Nell'Ucraina centrale le due lingue sono egualmente parlate, ma il russo è più frequente a Kiev, mentre l'ucraino prevale nelle comunità rurali. Nel sud e nell'est il russo è più diffuso nelle città, mentre nelle aree rurali si parla il Suržik.

Dal 2019, tutte le pubblicazioni stampate e i media devono essere per legge in ucraino. Anche le generazioni post-sovietiche parlano più fluentemente l'ucraino in quanto è la lingua di insegnamento per gli istituti di istruzione. I madrelingua russi potrebbero aver bisogno solo di un piccolo sforzo per padroneggiare la lingua, a causa di alcune lettere e grammatiche che non sono intercambiabili.

Il russo, che era di fatto la lingua ufficiale dell'Unione Sovietica è largamente diffuso, specialmente nell'Ucraina orientale e meridionale. Secondo il censimento del 2001, due terzi della popolazione ha dichiarato come madrelingua l'ucraino mentre il restante terzo ha dichiarato il russo.

Altre lingue comunemente parlate includono rumeno, polacco e ungherese, parlate da minoranze etniche in varie zone del Paese. È improbabile trovare gente che parla quelle lingue al di fuori di determinate aree. Il tedesco era la principale lingua straniera insegnata durante l'era sovietica, quindi alcune persone anziane, in particolare la classe superiore ben istruita, potrebbe conoscere un po' di tedesco di base.

Sebbene praticamente tutti gli ucraini abbiano una buona conoscenza del russo (data la significativa somiglianza linguistica), a un visitatore che parla russo potrebbe essere risposto in ucraino e viceversa. Questa è una pratica comune.

L'inglese è la lingua straniera più insegnata, anche se è molto poco parlato e utilizzato in tutto il Paese. È probabile che le generazioni più giovani e coloro che lavorano nel settore turistico siano più padroni della lingua e le strutture nelle città con numerosi visitatori internazionali come Kiev e Leopoli forniscano anche alcuni servizi o menu di ristoranti in inglese, ma non bisogna aspettarsi che la maggior parte della popolazione sia in grado di conversare in inglese; potrebbero solo averne una conoscenza base per capirsi.

La lingua è una questione delicata in Ucraina. Sebbene la situazione non sia affatto così delicata come in Belgio, alcune persone nell'Ucraina occidentale potrebbero trovare offensivo se provi a parlar loro in russo. Allo stesso modo le generazioni post-sovietiche possono capire il russo ma possono o preferiscono parlare solo ucraino e viceversa per la società più anziana. Molte figure politiche sono contrarie a rendere il russo una seconda lingua del Paese, che ha incontrato molta resistenza da parte di coloro che vivono nell'Est e nel Sud poiché molti degli abitanti di quelle aree sono di etnia russa. Diplomatici e funzionari di alcuni Paesi (tra cui l'Ungheria in particolare) e il Consiglio d'Europa hanno criticato il governo ucraino per aver perseguito politiche linguistiche aggressive. Si veda la sezione Rispettare le usanze per maggiori informazioni.

Se si viaggia in Ucraina, è opportuno imparare in anticipo l'ucraino o il russo di base (conoscere bene il proprio frasario) e/o disporre di alcuni mezzi per accedere a un parlante bilingue: un numero di cellulare (quasi tutti hanno un telefono cellulare) può essere un manna dal cielo. Praticamente nessuno in qualsiasi ruolo istituzionale (stazioni ferroviarie, polizia, autisti di autobus, sportelli informativi, ecc.) sarà in grado di parlare una lingua diversa dall'ucraino e dal russo.

Cultura e tradizioniModifica

L'Ucraina è famosa anche per suoi abiti tradizionali. La Vyshyvanka è una camicia ricamata a mano con motivi geometrici o floreali. Il disegno varia da regione a regione. Generalmente nell'antichità venivano usati due colori, nero e rosso. Oggi con la cultura moderna vengono usati tantissimi colori.

Letture suggeriteModifica

  • Giuseppe D'Amato, Ukrajina in Il Diario del Cambiamento Urss 1990 - Russia 1993, Greco&Greco, Milano, 1998. pp. 130–136; L'inferno ucraino nel febbraio 1993 in Il Diario del Cambiamento, pp. 235–259. ISBN 88-7980-187-2.
  • Giuseppe D'Amato, Ucraina: il Paese dalle due anime in L'EuroSogno e i nuovi Muri ad Est, Greco&Greco, Milano, 2008, pp. 77–160. ISBN 978-88-7980-456-1.
  • Almerico Di Meglio, L'Ucraina: culla della cultura slava orientale in Viaggio tra le rovine dell'ex impero sovietico. ottobre -dicembre 1991, edizioni Athena, Napoli, 2002, pp. 169–196. ISBN 88-87665-16-8.
  • Giulia Giacchetti Boiko e Giulio Vignoli, L'olocausto sconosciuto. Lo sterminio degli italiani di Crimea, Settimo Sigillo, Roma, 2008 (storia della minoranza italiana di Crimea).


Territori e mete turisticheModifica

      Ucraina centrale — Solcata dal fiume Dnepr, la regione centrale accoglie Kiev, capitale del paese. 100 km a nord di Kiev e a 16 km dalla frontiera con la Bielorussia, sta Černobyl', segnata dalla disastrosa esplosione del reattore nucleare del 26 aprile 1986.
      Ucraina occidentale — Famosa per i suoi paesaggi agresti, l'Ucraina occidentale è l'unica regione montuosa del paese, percorsa da un tratto della catena dei Carpazi. Comprende molte interessanti città come Leopoli e Uzhhorod che prima della seconda guerra mondiale erano parte dei paesi confinanti.
      Ucraina orientale — Fortemente industrializzata, la regione orientale accoglie i grandi centri di Dnipropetrovs'k, Zaporižžja e Donec'k. Mariupol è il porto di Donec'k sul mare di Azov e centro della produzione di acciaio.
      Ucraina meridionaleOdessa, porto sul Mar Nero con una scenografica scalinata che fece da sfondo alle scene del celebre film "La corazzata Potëmkin" del regista Sergej M. Ejzenštejn (1898 – 1948).

Centri urbaniModifica

Ucraina centrale

  • 50.4530.5236111 Kiev (Kyiv) — La bellissima capitale ucraina immersa tra le colline e pregna della rinomata architettura barocca e ortodossa.
  • 51.49388931.2947222 Černihiv   — Capoluogo dell'oblast' omonimo.
  • 49.58944434.5513893 Poltava   — Città situata sulla riva destra del fiume Vorskla e capoluogo amministrativo dell'oblast' omonimo.
  • 50.90679934.7992354 Sumy   — Città situata nella parte settentrionale dell'Ucraina centrale sulle rive del fiume Psel e capoluogo dell'oblast' omonimo.
  • 48.7530.2166675 Uman'   — Città nota per il famoso parco di Sofiïvka.
  • 49.23722228.4672226 Vinnycja   — Città situata sulle rive del fiume Buh Meridionale.

Ucraina occidentale

  • 48.29083325.9344447 Černivci   — Città dell'oblast' omonima nella Bucovina del Nord.
  • 48.92277824.7105568 Ivano-Frankivs'k   (Івано-Франківськ) — È un centro storico situato nella parte Ucraina occidentale e capoluogo dell'oblast' omonimo.
  • 49.842524.0322229 Leopoli (L'viv) — Città capoluogo dell'oblast' omonimo e uno dei maggiori centri culturali del paese. Situata a 70 km dalla frontiera con la Polonia. Il suo centro storico appare nella lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.
  • 50.74777825.32444410 Luc'k   — Città capoluogo dell'Oblast' di Volinia.
  • 49.56666725.611 Ternopil'   — Capoluogo dell'oblast' omonima.
  • 48.62388922.29512 Užhorod   — Centro principale e capitale storica della Rutenia carpatica nell'Ucraina occidentale; oggi capoluogo dell'Oblast' di Transcarpazia. Si trova all'estremità occidentale del paese, là dove si incontrano i confini di Ungheria e Slovacchia.

Ucraina orientale

  • 49.992536.23111113 Charkiv   (Ха́рків) — Seconda città dell'Ucraina per popolazione e capoluogo dell'oblast' omonima, Kharkiv fu, prima di Kiev, capitale della Repubblica socialista sovietica ucraina (dal 1919 al 1934) e si presenta al turista con una serie di imponenti edifici improntati al Classicismo socialista.
  • 48.467535.0414 Dnipro   (Дніпро, ex Dnipropetrovs'k) — Quarta città più popolosa dell'Ucraina, Dnipro è un centro dell'industria aeronautica e spaziale e un importante porto sul fiume Dnepr.
  • 48.00888937.80416715 Donec'k   (Донецьк) — Situata sulle sponde fiume Kalmius, Donetsk è la capitale ucraina dell'industria pesante che si avvale delle vicine miniere di carbone del Donbass. Nonostante l'inevitabile inquinamento, il centro, disteso lungo i viali Puskin e Artema, è abbastanza piacevole e ha vasti parchi ed aree verdi.

Ucraina meridionale

  • 46.4774730.7326216 Odessa   — Città sul mar Nero e capoluogo dell'oblast' omonima.
  • 45.39916729.59361117 Vylkove   (Вилкове) — Situato nel delta del Danubio, all'estremo sud-ovest dell'Ucraina e al confine con la Romania, il villaggio di Vylkove è sede dell'amministrazione della Riserva della Biosfera del Danubio ucraino e costituisce il principale accesso alle paludi, ai canali e alle isole del delta, nonché al breve tratto di costa adiacente (2 km di litorale). La maggior parte dei viaggiatori diretti al Delta del Danubio preferisce però entrare dalla parte romena, molto più estesa e con una maggiore varietà di infrastrutture turistiche.

Altre destinazioniModifica

  • 51.38955330.0991471 Černobyl'   — La centrale nucleare situata circa 100 km a nord di Kiev tristemente famosa per il terribile disastro nucleare del 1986. Pryp"jat', la città più vicina alla centrale, fu evacuata e oggi è una città fantasma con casermoni sovietici abbandonati. Fatto alquanto singolare, Pryp"jat' è divenuta una meta turistica, visitata da un crescente numero di turisti nonostante le restrizioni rappresentate dai permessi speciali e dai severi controlli per accedervi e uscirne. Escursioni di un giorno sono organizzate da agenzie di Kiev.


Come arrivareModifica

Requisiti d'ingressoModifica

 
Mappa che mostra i requisiti per il visto dell'Ucraina. I Paesi blu, verdi e gialli accedono senza visto I Paesi arancioni accedono con visti elettronici

Per informazioni più aggiornate, visitare il portale dei visti elettronici del governo dell'AMF (Assistenza Marco Finanziaria) e selezionare il proprio Paese per avere maggiori informazioni.

Ingresso senza vistoModifica

I cittadini di Armenia, Azerbaigian, Georgia, Moldavia e Uzbekistan possono visitare e soggiornare in Ucraina a tempo indeterminato senza visto. Tuttavia, i cittadini della Moldavia e dell'Uzbekistan devono essere in possesso di un'evidenza che dimostri fondi sufficienti all'arrivo.

Cittadini di tutti gli Stati membri dell'Unione europea, Albania, Andorra, Australia, Bahrain, Bielorussia, Brasile, Canada, Cile, Islanda, Israele, Giappone, Kazakistan, Kuwait, Kirghizistan, Liechtenstein, Principato di Monaco, Mongolia, Montenegro, Nuova Zelanda, Macedonia del Nord, Norvegia, Oman, Panama, Paraguay, Russia, San Marino, Arabia Saudita, Saint Kitts e Nevis, Corea del Sud, Svizzera, Tagikistan, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti d'America, Samoa Americane e Città del Vaticano, possono soggiornare senza visto per un massimo di 90 giorni distribuiti in un periodo non superiore a 6 mesi. Tuttavia, anche i cittadini del Kirghizistan e del Tagikistan devono mostrare l'evidenza di avere fondi sufficienti per il soggiorno in Ucraina. Per i cittadini della Mongolia, l'esenzione dal visto si applica solo ai viaggi di servizio, turistici e privati a condizione che siano forniti i documenti che certificano lo scopo del viaggio.

I cittadini dall'Argentina possono soggiornare senza visto per un massimo di 90 giorni per un periodo non superiore a un anno.

I cittadini di Bosnia ed Erzegovina, Brunei e Serbia possono soggiornare senza visto per un massimo di 30 giorni entro un periodo di 2 mesi.

I cittadini di Hong Kong possono soggiornare senza visto per un massimo di 14 giorni.

Il visto rimane in vigore per viaggi d'affari o di studio anche se di durata inferiore ai tre mesi. La procedura per il suo ottenimento dura circa 10 giorni. L'ambasciata ucraina in Italia mantiene un sito con informazioni al riguardo.

Ingresso con visto elettronicoModifica

I visti elettronici sono validi per un massimo di 30 giorni e costano 20 USD per il visto con ingresso singolo e 30 USD per il visto con ingresso doppio, ottenibili entro tre giorni lavorativi. Il visto urgente elaborato entro un giorno lavorativo è disponibile pagando il doppio dell'importo. Tuttavia, si consiglia di presentare domanda al più tardi una settimana prima dell'arrivo per assorbire potenziali ritardi.

I cittadini dei seguenti Paesi possono beneficiare del visto elettronico: Bahamas, Barbados, Belize, Bolivia, Bhutan, Cambogia, Cina, Colombia, Costa Rica, Dominica, Repubblica Dominicana, Ecuador, El Salvador, Fiji, Grenada, Guatemala, Haiti, Honduras, Indonesia, Giamaica, Kiribati, Kuwait, Laos, Malesia, Maldive, Isole Marshall, Mauritius, Messico, Micronesia, Myanmar, Nauru, Nepal, Nicaragua, Oman, Palau, Perù, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, Arabia Saudita, Seychelles, Singapore, Isole Salomone, Sud Africa, Suriname, Thailandia, Timor Est, Trinidad e Tobago, Tuvalu, Vanuatu.

Ingresso con visto standardModifica

Per gli altri Paesi, i visti sono ottenibili entro poche ore dalla visita a un consolato/ambasciata ucraina. Potrebbe essere richiesta una "lettera di invito" da un amico, un familiare, una struttura in cui alloggiare o un partner di affari. Per dettagli più aggiornati, si veda la pagina dei requisiti per il visto e selezionare il proprio Paese dall'elenco.

Sapere sempre quanta valuta si con sé. I funzionari doganali potrebbero chiedere informazioni sull'importo portato nel Paese. È vietato portare grandi quantità di valuta ucraina all'interno del Paese a meno che non sia stata preventivamente dichiarata dopo aver lasciato l'Ucraina. L'equivalente in contanti di 10.000 € o più deve essere dichiarato all'ingresso o all'uscita dall'Ucraina.

Quando si entra nel Paese normalmente non è richiesta la compilazione di un modulo di immigrazione. Tuttavia, se il proprio passaporto non ha spazio per i timbri, o non si vuole che venga timbrato, si può comunque compilare un modulo di immigrazione a casa e farlo timbrare al posto del passaporto.

Visitare la CrimeaModifica

Dopo l'annessione della Crimea alla Russia nel marzo 2014, le agenzie doganali e di immigrazione russe hanno iniziato a operare nei porti di ingresso della penisola. È stato annunciato dalle autorità russe il 1° aprile 2014 che i cittadini stranieri avranno bisogno di visti d'ingresso regolari per la Russia per visitare la Crimea. Tuttavia, le autorità della Crimea intendono presentare una petizione al governo federale russo per l'introduzione di un regime di visti semplificato per alcune categorie di visitatori di breve durata, diverso da quello applicato nella Russia continentale.

Poiché l'Ucraina non riconosce l'annessione della penisola da parte della Russia, un ingresso in Crimea non dall'Ucraina continentale è considerato dalle autorità ucraine un "ingresso illegale nel territorio dell'Ucraina". Se il fatto di tale visita viene scoperto dalle autorità di frontiera ucraine quando un cittadino straniero successivamente tenta di entrare nell'Ucraina continentale, il cittadino straniero sarà soggetto a una "punizione amministrativa" (una multa o, eventualmente, il divieto di ingresso in Ucraina).

In aereoModifica

 
L'aeroporto di Borispol di Kiev
 
Aereo UR-VVB della compagnia Aerosvit

L'aereo costituisce il mezzo più economico per raggiungere l'Ucraina. Le compagnie aeree che gestiscono voli da aeroporti italiani sono:

Dnipropetrovs'k, Donec'k, Charkiv sono altre città ucraine con aeroporti serviti da voli internazionali ma, a differenza di Kiev, Odessa, Leopoli è ancora difficile trovarvi un biglietto a buon mercato.

In autoModifica

 
Frontiera stradale verso l'Ucraina dalla Polonia

Przemyśl è il nome del varco stradale sui confini con la Polonia. È situato sulla strada europea E40 che va da Calais (Francia) a Ridder (Kazakistan). Si tratta di un posto da incubo, estremamente affollato e con lunghe code di camion da ambo i lati. Molti riferiscono di aver atteso 5-6 ore prima di aver potuto varcare i confini sebbene negli ultimi anni l'attesa media è di un'ora. Fate attenzione e informatevi bene su ciò che potete esportare dall'Ucraina perché i controlli all'uscita sono molto severi e pignoli. Vengono utilizzati anche cani antidroga.


Quando si arriva, la strada è abbastanza stretta (non è considerabile autostrada) con una coda di camion e furgoni parcheggiati a destra della carreggiata e un parcheggio con bar/caffetteria a sinistra. Non fermarsi dietro i veicoli merci che subiscono un processo diverso, bensì passare a sinistra e poi entrare nell'area doganale quando ci viene fatto cenno dal personale preposto.

Se si viaggia con un'auto registrata nell'Unione europea, andare prima alla sezione passaporti UE. Da lì al controllo passaporti ucraino e alla dogana ucraina e con questo si terminano i controlli. Gli ufficiali di frontiera sono famosi per i loro modi freddi e talvolta sgarbati.

Una volta attraversato, seguire semplicemente la strada principale verso Leopoli sulla E40: questa è la strada che attraversa l'Ucraina fino a Kiev (e poi verso est). Attenersi a questo: le città principali sulla strada sono Rivne e Žytomyr.

Fare attenzione a circa 15-20 km all'interno dell'Ucraina, a Mostys'ka, dato che qui le misure di moderazione del traffico come dossi di velocità o dissuasori, sono molto diffusi e molto mal segnalati. A parte questo, le condizioni del manto stradale sono pessime. È comprensibile che gli incidenti stradali (talvolta fatali) in Ucraina siano così alti. Guidare sempre in modo difensivo!

A Užhorod si trova il valico di frontiera stradale tra la Slovacchia e l'Ucraina dedicato alle autovetture. Pedoni e ciclisti non dovrebbero poter passare da qui.

In naveModifica

È possibile raggiungere Odessa in traghetto da Istanbul e da Varna. Al 2008, il servizio era operato dalla compagnia UKR ferry. Informazioni su eventuali altri traghetti sul sito ferrylines.com

Questa rete di traghetti serve altri porti del Mar Nero come Samsun, Varna e Costanza, ma di solito senza una navigazione diretta per Odessa.

Ci sono traghetti per l'Ucraina più volte alla settimana da Batumi e Poti in Georgia (48 ore) e da Istanbul Haydarpasa (27 ore).

In trenoModifica

 
Intercity+ treno Przemyśl-Kiev alla stazione ferroviaria polacca

È possibile entrare in Ucraina in treno. Alla frontiera si cambia treno perché i binari ucraini sono a scartamento diverso. L'operazione fa perdere tempo. Per questo motivo alcuni consigliano di acquistare un biglietto ferroviario appena varcata la frontiera con l'Ucraina. Per gli spostamenti all'interno del paese il treno risulta più economico dell'aereo soprattutto sulle lunghe distanze. Per ragioni di sicurezza evitare di comprare biglietti di classe inferiore (Terza classe) anche se sono offerti a un prezzo allettante.

Dalla Slovacchia si può prendere il treno locale giornaliero da Čierna nad Tisou a Čop.

In autobusModifica

Da Leopoli e Ivano-Frankivs'k, partono gli autobus internazionali diretti in Ucraina. Il biglietto ha prezzi irrisori.

C'è un autobus giornaliero da Košice (tranne domenica e lunedì) e Prešov (Slovacchia) che va a Uzhhorod. Ci sono anche alcuni autobus giornalieri da Michalovce a Uzhorod. Uzhorod ha un collegamento ferroviario notturno con Leopoli e Odessa.

Maršrutka internazionaliModifica

I Maršrutka sono difficili da trovare e per lo più utilizzati solo da lavoratori ucraini immigrati. Puoi trovare molte offerte su alcuni gruppi su Facebook come in "Работа в Польше / Чехии", ecc. Parlare almeno una lingua tra russo, ucraino o polacco è praticamente indispensabile. Sono mezzi piuttosto utili se vuol viaggiare direttamente da un punto di ritrovo verso un luogo a scelta in Ucraina. Nel 2018 il prezzo del viaggio dalla Repubblica Ceca a Leopoli era di circa 60 dollari (chiaramente in contanti). Wi-Fi e aria condizionata sono spesso presenti a bordo e si viaggerà probabilmente con una decina di lavoratori. Attraversano regolarmente i confini, quindi probabilmente si supererà il confine rapidamente, grazie alle loro conoscenze dei servizi doganali e delle guardie di frontiera. Sulla strada per l'area Schengen si sarà scrutati più che altrove. Infine, fare attenzione alle proprie valigie.

In biciclettaModifica

Si può attraversare il ponte lungo 200 m da Sighetu Marmației, in Romania. Una volta arrivati a Solotvino in Ucraina, si può continuare il viaggio in auto o in treno. Andare in bicicletta è una buona opzione anche in estate. Dopo aver attraversato il meraviglioso ponte vecchio si sale, alla chiesa e si gira a destra. Dopo circa 50 m c'è un Bancomat sulla destra. Questo è importante perché i biglietti del treno possono essere acquistati solo in valuta locale (la grivna ucraina o грн/UAH) e non c'è né un punto di cambio né un Bancomat né la possibilità di pagare con carta di credito alla stazione ferroviaria. Proseguire e prima del passaggio a livello svoltare a sinistra.

C'è un treno al giorno per Leopoli (nel tardo pomeriggio). Ferma in ogni villaggio e impiega circa 13 ore per arrivare alla destinazione finale, il biglietto è di circa 10 €.

A luglio 2017, attraversare il confine a Krościenko (Polonia) con una bicicletta non era un problema. C'è anche una pista ciclabile segnalata (R63) tra la Polonia e l'Ucraina. È anche un modo per saltare la coda delle auto e andare direttamente alla dogana.

Chi non disponesse di una bicicletta, può comunque spostarsi a piedi.

Ubľa, il valico di frontiera stradale tra la Slovacchia e l'Ucraina è solo per pedoni e ciclisti.

Come spostarsiModifica

Gli stranieri sono soggetti a controlli più approfonditi da parte della polizia quando viaggiano con i mezzi pubblici, in particolare quelli interurbani. Prepararsi a mostrare il passaporto e i documenti di ingresso e tenere a portata di mano il numero di ambasciata/consolato nel caso in cui ci si imbattesse in un funzionario corrotto. Qualora si venisse trovati fuori dalla tua città di base senza i propri documenti, prepararsi a pagare una grossa multa.

Il modo più rapido per spostarsi nelle grandi città è la cosiddetta marshrutka: i minibus che seguono percorsi molto simili a quelli dei normali autobus. In genere si possono fermare o chiedere loro di fermarsi in luoghi diversi dalle fermate degli autobus ufficiali. La tariffa viene pagata non appena si entra (tranne a Odessa, dove si paga all'uscita), ed è fissata indipendentemente da quanto lontano si vuole andare. Lo stesso vale per gli autobus convenzionali, i tram, i filobus e la metropolitana. Dire all'autista che si vuol scendere quando ci si avvicina alla destinazione.

Ogni città ha una stazione degli autobus interurbani da cui andare praticamente ovunque in Ucraina. Le tariffe e la qualità del servizio variano ampiamente.

Gli orari dei trasporti pubblici possono essere ricercati e i biglietti acquistati dal servizio tickets.ua.

MappaModifica

L'Ucraina è ben mappata nella maggior parte dei normali servizi online. Soprattutto le aree orientali sono ben mappate nel servizio open source OpenStreetMap, utilizzato anche da Wikivoyage, e da molte app mobili come OsmAnd (più complesso e con molti componenti aggiuntivi) e l'applicazione Maps.me (facile ma limitata). OpenStreetMap è ben supportato grazie al lavoro volontario durante il conflitto in corso. Ma le mappe in generale sono abbastanza utili, perché i treni nelle zone rurali sono spesso scoperti dalla connessione dati mobile.

I servizi Internet russi sono spesso bloccati a causa di sanzioni contro di loro da parte del governo ucraino dal 2017, maggiori informazioni sono nella sezione Come restare in contatto. Bisogna sapere che le mappe di Yandex sono in grado di trovare strade con i loro vecchi nomi, il che è abbastanza utile, perché molti locali usano ancora tali nomi in molte città.

Come in altri Stati della CSI (Comunità degli Stati Indipendenti), l'intera Ucraina è ben coperta dalle vecchie mappe militari sovietiche che furono prodotte negli anni '70. I riquadri della mappa sono disponibili online in formato JPG o in molte app pseudo-militari.

In aereoModifica

UIA, SkyUp e WindRose offrono voli economici che possono essere prenotati on-line e possono essere un'alternativa per risparmiare tempo. Ad esempio, il volo Odessa-Kiev (solo andata) costa 180 USD (tasse e commissioni incluse) e impiega 1 ora e mezzo. Tuttavia, assicurarsi di prenotare in anticipo per ottenere tariffe più economiche.

In autoModifica

 
Autostrada nei Carpazi

È possibile spostarsi in Ucraina in auto, ma:

  • Le insegne sono tutte in ucraino (i.e. in alfabeto cirillico). Solo pochi cartelli (ogni 200 km circa) sono scritti in alfabeto latino e indicano solo le città principali. Avere una buona mappa stradale è importante (quelle disponibili sono generalmente in ucraino, ma le mappe in alfabeto latino stanno iniziando a comparire), perché i nomi dei luoghi non sono ben affissi sui segnali stradali.
  • Rispettare la segnaletica, in particolare i limiti di velocità. A differenza dei paesi occidentali, dove i limiti si ripetono più volte, in Ucraina spesso viene indicato un obbligo o un divieto su un unico cartello (da non perdere). Inoltre questi segnali sono spesso lontani dalla strada, coperti da rami, ecc. La polizia è sempre lì per ricordarlo.
  • La velocità nelle città è limitata a 50 km/h. Tuttavia le persone guidano comunque velocemente.
  • La velocità nelle "strade statali" (strade di campagna a carreggiata singola) è limitata a 90 km/h. La scarsa qualità media delle strade funge già da controllo della velocità.
  • La velocità sulle autostrade è limitata a 110/120 km/h.

La corruzione è diffusa tra la polizia ucraina e i turisti sono un obiettivo particolarmente redditizio. Quando si viene fermati per eccesso di velocità o altre infrazioni, gli agenti potrebbero tentare aggressivamente di estorcerti somme di denaro ridicole (€ 100 o più), offrendo "riduzioni" pagando in loco (l'alternativa proposta è un modo sgradevole e più costoso, tutto inventato). Se viene chiesto qualcosa oltre a questo, richiedere invece una multa scritta da pagare in seguito. Non lasciarli intimidire. È molto utile avere un numero di telefono dell'ambasciata a portata di mano per questi casi. Facendolo presente, si sarà lasciati in pace più velocemente di quanto si possa immaginare. Annotare i numeri di badge degli ufficiali, il grado, il numero di targa dell'auto della polizia e avvisare in dettaglio l'ambasciata/consolato più vicino, per aiutare a combattere queste pratiche di corruzione.

Il carburante non è un problema in Ucraina, la notizia è soprattutto per coloro che l'hanno visitata nei primi anni '90, quando la benzina era considerata preziosa. Oggi ci sono molte stazioni di servizio, dove si trovano vari tipi di carburante, come gasolio, benzina 95 ottani senza piombo e (più raramente) 98 ottani senza piombo; si trovano anche 80 e 76 ottani. Per fare il pieno in una stazione di servizio di campagna, si dovrà prima pagare e potrebbe essere necessario farlo in contanti, sebbene molte stazioni accettino carte di credito.

Lo stato delle strade è un grosso problema. La qualità delle strade è inferiore a quella dell'Europa occidentale (con l'eccezione di Kiev).

Le strade principali sono adeguate per tutte le auto, a patto di non andare troppo veloci. Numerose riparazioni in corso hanno creato un manto stradale patchwork che metterà seriamente alla prova le proprie sospensioni, anche sulle principali strade a doppia carreggiata.

Le strade secondarie sono percorribili, ma alcune zone possono essere piene di buche e e bisogna porci molta attenzione, possibilmente evitandole. Le strade tra i villaggi sono spesso poco più che strade sterrate e non asfaltate.

Fare attenzione quando si guida in città o nei villaggi. A volte gli animali preferiscono camminare sulla strada e rappresentano un pericolo per tutti i conducenti. Probabilmente si vedrà molti animali investiti dalle auto, quindi è bene prepararsi.

Il traffico di biciclette non è molto comune, ma non è inusuale vedere un uomo anziano che trasporta un sacco d'erba su una vecchia bici da strada o un appassionato di ciclismo in abiti sgargianti che guida una bici da corsa semi-professionale. È ancora più probabile che si incontrino su strade ben tenute dove la pavimentazione è liscia. Inoltre i ciclisti utilizzeranno entrambe le corsie della strada in entrambe le direzioni, vale a dire, è facile incontrare un ciclista che viene verso di voi, pedalando sul ciglio, mentre si viaggia nella propria direzione. E quasi sempre senza luci o vestiti catarifrangenti, quindi fare molta attenzione quando si guida di notte e all'alba o al tramonto.

Inoltre, non sorprendersi di vedere molti carri trainati da cavalli, anche sulle strade a doppia carreggiata.

In trenoModifica

 
Vista da un treno passeggeri vicino a Lozova, Ucraina occidentale

I treni sono gestiti dalle ferrovie ucraine statali. Le classi dei treni, le carrozze e il sistema dei biglietti sono molto simili a quelle della Russia e di altri paesi della CSI. Vedere l'articolo Viaggiare in treno in Russia per approfondimenti.

I treni ucraini sono piuttosto vecchi e lenti per gli standard dell'Europa occidentale, e non molto frequenti, ma sono puntuali, affidabili e molto economici. Ad esempio la tratta Kiev-Odessa ha solo 3 servizi diretti al giorno: 7 ore e 550 грн dal più veloce "Inter-city", 9-10 ore e 400 грн dal più lento "express". Quindi, per un viaggio di 500 km con circa una mezza dozzina di fermate, i treni hanno una media di circa 50 km/h su un terreno rettilineo.

Generalmente, in Ucraina, per le lunghe distanze il treno è preferito all'autobus per la loro comodità e perché spesso sono anche più economici. I vagoni letto "Lux" hanno una cabina a due letti. In seconda classe ci sono cabine con quattro cuccette. La terza classe ha sei cuccette attraverso le quali passa il corridoio.

La prenotazione online anticipata è altamente consigliata, in primo luogo perché alcuni treni sono popolari e si esauriranno, in secondo luogo perché si evita di dover negoziare il proprio viaggio in una frenetica stazione ferroviaria straniera. Per orari, prezzi e prenotazioni visitare il sito delle ferrovie ucraine o il loro sito di e-commerce (questi siti web sono in inglese, russo e ucraino). I biglietti con una piccola icona del codice QR devono essere stampati a casa e sono pronti per l'uso. Altri biglietti elettronici sono solo un voucher che deve essere scambiato in anticipo con un biglietto, in qualsiasi stazione della linea principale in Ucraina. Quindi non acquistare un biglietto del genere per un viaggio che inizia al di fuori dell'Ucraina. Farlo preferibilmente almeno un'ora prima della partenza, perché vicino alla partenza di un espresso a lunga percorrenza, l'area della biglietteria diventerà frenetica. Le grandi stazioni ferroviarie possono avere sportelli dedicati per gli e-voucher; ad es. Kiev lo fa, mentre a Odessa va bene qualsiasi sportello. A ogni modo, prima di fare la fila, fare attenzione ai tempi di "pausa tecnica" pubblicati su ciascuna finestra.

Se si deve acquistare il giorno stesso, scrivere la propria destinazione e il numero del treno su un pezzo di carta; gli addetti alla reception parlano poco inglese o tedesco. Le principali stazioni hanno grandi schermi che mostrano i biglietti ancora disponibili per i prossimi treni.

In autobusModifica

Gli orari degli autobus interurbani possono essere trovati e i biglietti acquistati da bus.tickets.ua e e-vokzal.com.

Avtolux e Gunsel sono le principali compagnie di autobus extraurbani. Ad esempio, il servizio tra Dnipro e Charkiv costa circa 180-250 грн mentre. Sherif Tour è molto più piccola e serve solo destinazioni da/per Donec'k. Un vantaggio è costituito dal fatto che una stazione di autobus extraurbani (avtovokzal in ucraino) si trova all'aeroporto internazionale di Kiev, così, se la propria destinazione non è la capitale ucraina, si può direttamente salire su un autobus, appena scesi dall'aereo, senza passare per Kiev. Gli autobus extraurbani costituiscono un mezzo popolare di spostamento. Sono tutto sommato confortevoli. A bordo sono servite bevande calde o fredde, esiste uno schermo che mostra video o programmi televisivi per rompere la monotonia del viaggio. Ogni 3-4 ore si effettua una fermata presso un posto di ristoro che permette ai passeggeri di sgranchire un po' le gambe. La compagnia Avtolux possiede autobus "VIP" in servizio quotidiano sulla tratta Kiev-Odessa che percorrono in quattro ore circa e costa circa 160-170 грн. Effettuano meno fermate degli autobus normali e hanno sedili in pelle dalla foggia più confortevole.

I mini-bus ("marshrutki") hanno acquistato popolarità come mezzo di spostamento da una città all'altra ma se si ha un bagaglio voluminoso non si sarà accettati a bordo. Il biglietto si richiede all'autista ma alcune compagnie esigono che sia acquistato in anticipo. Nei week end, quando tornano a casa gli studenti fuori sede, è difficile trovarvi posto.

In autostopModifica

L'autostop in Ucraina è pratica comune. Solitamente i camion merci trasportano gratuitamente, ma vale comunque la pena provare a fermare anche auto private. Le brave persone guidano qualunque mezzo e si potrebbe essere raccolti con una Lada o una Lexus (più la prima...).

Il classico gesto dell'autostop (usato anche per fermare taxi e marshrutka) è guardare il traffico in arrivo e indicare la strada con il braccio destro dritto tenuto lontano dal corpo. A volte, per visibilità, puoi aggiungere un movimento ondeggiante verso il basso della mano destra aperta. È buona idea scrivere su un pezzo di carta il nome della propria destinazione.

In maršrutkaModifica

 
Maršrutka a Leopoli

Proprio come in Russia, ci sono numerosi minibus chiamati maršrutka che viaggiano su percorsi fissi e possono essere autorizzati sia come autobus sia come taxi. Vi si può montare all'inizio della tratta o alle fermate fisse. Alcuni si fermeranno anche in qualsiasi luogo tra le fermate designate, ma ciò dipende in gran parte dalla regione e persino dall'umore del conducente. Ufficialmente, non dovrebbero lasciare i passeggeri fuori dalle fermate ufficiali, ma in realtà lo fanno abbastanza spesso. All'inizio del percorso e su percorsi fissi, si potrebbe trovare una coda in cui si dovrà attendere, mentre altrove, si dovrà agitare la mano quando se ne vede passare uno e se ci sono posti disponibili, il minibus si fermerà. Per scendere, informare l'autista quando si raggiunge la propria destinazione e si fermerà. È necessario pagare subito l'importo della tariffa all'autista (tranne a Odessa, dove si paga all'uscita). In genere è sicuro mandare denaro all'autista attraverso il passamano della folla, il resto è restituito allo stesso modo. Non si avrà un biglietto, a meno che non lo si richieda. Spesso non è facile capire quale maršrutka porterà a destinazione, poiché in ogni città ci sono centinaia di percorsi diversi. Probabilmente l'unica opzione per rimanere in contatto con le reti maršrutka è l'app Easyway, che copre la maggior parte delle città.

In taxiModifica

Il taxi è probabilmente il modo più sicuro per spostarsi in città. È comune chiedere al proprio hotel o ristorante di chiamare un taxi. L'Ucraina è in gran parte un'economia basata sui referral, ed è così che si ottiene qualità, sicurezza e un buon servizio. I taxi sono sempre occupati e la gente del posto consiglia di chiamare in anticipo. Cercare di fermare un taxi non sarà produttivo nel migliore dei casi e nel peggiore dei casi metterà nei guai.

Potrebbe sembrare irragionevole noleggiare un taxi per farsi portare a 100 km in un'altra città. Utilizzando il referral del proprio hotel, si otterrà una tariffa decente. Potrebbe essere due volte più costoso del treno, ma comodo, meno dispendioso in termini di tempo e sicuro. Tenere presente che si ha bisogno di un taxi per andare alla stazione degli autobus o dei treni. Gli americani troveranno gli autobus per i viaggi a lunga distanza affollati e scomodi.

Il noleggio di auto con conducente è disponibile in Ucraina e i seguenti sono i fornitori più utilizzati:

  • Bolt. Presente in molte città.
  • Uber. Presente in diverse grandi città.
  • Uklon.
  • Yandex.Taxi. Una compagnia russa che offre tariffe economiche. Servizi disponibili a Kiev, Charkiv, Dnipro e Odessa. Yandex.Taxi è vietato in Ucraina insieme a tutte le altre società tecnologiche russe. Nonostante il divieto, gli ucraini utilizzano ancora il servizio tramite VPN.


Cosa vedereModifica

 
Il Kyiv Pechersk Lavra a Kiev, costruito nel 1051
 
Pellicani nella Riserva della Biosfera del Delta del Danubio

In Ucraina, puoi visitare molti stabilimenti e centri di intrattenimento. L'Ucraina è famosa per la sua architettura insolita e la natura magica.

Vasta per dimensioni e diversificata per cultura e paesaggi, l'Ucraina ha una serie di grandi attrazioni da offrire. In gran parte sconosciute al mondo, le principali attrazioni del paese includono alcune grandi città tipicamente slave, un impressionante patrimonio culturale e, naturalmente, aree naturali di prim'ordine.

Dirigersi verso la storica città di Leopoli, elencata come patrimonio mondiale dell'UNESCO ma ancora un luogo vivace e un vero centro per l'apprendimento e la cultura nel Paese. Le sue strade acciottolate sono piene di monumenti risalenti al Medioevo, apparentemente non toccati dalla forza distruttiva delle guerre che hanno cambiato così completamente alcune delle altre città dell'Ucraina. Anche l'ampia pianificazione sovietica che ha plasmato molti altri luoghi dell'Estremo Oriente d'Europa ha lasciato solo un segno minimo sul colorato mix di stili di costruzione. I punti salienti includono il Palazzo Korniakt (proprio sulla piazza del mercato) e diverse belle chiese. Per un gusto culturale ancora più sofisticato, visitare la raffinata collezione della Galleria nazionale d'arte di Leopoli.

Poi ci sono i luoghi imperdibili di Kiev, un luogo colorato dove i tetti dorati della Cattedrale di Santa Sofia, inclusa nei Patrimoni mondiali dell'umanità in Ucraina, e Pechersk Lavra, rappresentano degli eccellenti punti di interesse. Fare una passeggiata pomeridiana attraverso Andriyivsky Uzviz, la Montmartre di Kiev, dove si troverà un vivace mix di artisti e venditori di souvenir. Seguire le orme dell'apostolo Andrea, che secondo la leggenda, salì le ripide scale di questo quartiere bohémien duemila anni fa, fino alla cima dove ora si trova una chiesa col suo nome. Da non perdere l'eccellente Museo di architettura popolare Pyrohovo. Ultimo aspetto ma non meno importante, Kiev è una delle migliori città per visitare i vivaci mercati dell'Ucraina (sebbene anche Odessa o Charkiv ne abbiano di buoni). Inoltre, prendere in considerazione una visita alla Residenza dei metropoliti bukovini e dalmati a Černivci.

In termini di attrazioni naturali, le incantevoli montagne dei Carpazi sono tra le migliori destinazioni che questo Paese straordinariamente pianeggiante ha da offrire. Offrono splendidi panorami di colline boscose, valli lussureggianti e cime innevate, in cui si trovano ampie opportunità per escursioni a piedi e in bicicletta, nonché per gli sport invernali. La poco esplorata Riserva della biosfera del delta del Danubio, è un'altra ottima scelta per gli amanti della natura e del birdwatching. Alloggiare nell'affascinante città di Vylkove con i suoi numerosi canali, e andare in barca per osservare gli uccelli durante il giorno.

Cosa fareModifica

  • Escursione nei Carpazi intorno a Rachiv
  • Conquista Hoverla a 2.061 m, la più alta cima della Čornohora, dei Carpazi ucraini e di tutta l'Ucraina
  • Andare in kayak lungo il Dnestr e ammirare i castelli di Kam"janec'-Podil's'kyj e Chotyn
  • Visita uno dei quaranta parchi nazionali (superficie totale di oltre 10.000 km²)


Opportunità di studioModifica

Ci sono più di 75.000 studenti stranieri nelle università ucraine grazie alle loro basse tasse scolastiche e al costo della vita molto più economico rispetto all'Europa o ai paesi di lingua inglese, in particolare quelli che studiano medicina o odontoiatria. La corruzione non è però sconosciuta, e qui si può anche ottenere un diploma dopo aver frequentato solo due volte (il primo e l'ultimo giorno del corso), se si hanno abbastanza soldi. Questi sono casi estremi ovviamente, ma nella vita reale non è molto diverso.

Dopo la laurea molti studenti trovano un lavoro che non riguarda la loro istruzione, ma questo non significa che il sistema educativo sia pessimo. Ciò accade a causa dell'instabilità economica. Il sistema educativo stesso è completo e competitivo, e molti studenti stranieri possono essere una conferma di questo fatto.

Opportunità di lavoroModifica

Ottenere un permesso di lavoro (visto) è una necessità per gli stranieri se intendono essere assunti da qualsiasi persona giuridica (le eccezioni si applicano solo alle istituzioni internazionali e agli uffici di rappresentanza di società straniere). Il permesso di lavoro è più un permesso di assunzione. Il potenziale datore di lavoro deve presentare domanda all'amministrazione del lavoro per l'assunzione di un dipendente non residente. Con la domanda è necessario presentare un curriculum completo, nonché documenti che attestino un titolo di studio accreditato.

Valuta e acquistiModifica

La valuta nazionale è la grivnia ucraina, hryvnja in ucraino, (UHA), è suddivisa in 100 kopechi. Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Piccoli pagamenti possono benissimo essere effettuati in Euro, molto ben accetto tra i locali per quanto ciò sia considerato illegale. Il cambio effettuato nelle banche è in genere favorevole con qualche eccezione per Kiev. Da tener presente che è proibita l'importazione di grosse somme in valuta locale. Questa dovrà essere cambiata sul posto.

Chi è appassionato di prodotti artistici e artigianali locali sappia che non c'è migliore indirizzo in Ucraina della "Andriivsky Uzviz", la strada della capitale che risale il quartiere soprannominato "Montmartre di Kiev". Bisogna però tener presente che la legge vieta l'esportazione di oggetti di un certo valore storico o artistico come medaglie, monete antiche, dipinti o icone. I controlli alla dogana sono minuziosi e chi viene trovato in possesso di uno di questi oggetti rischia il carcere.

A tavolaModifica

 
Minestra di boršč dal caratteristico colore rosso intenso
 
Holubtsi

La cucina tradizionale ucraina è piuttosto gustosa, con somiglianze con la cucina russa e altre cucine dell'Europa orientale e dell'Europa centrale. Usa molti ingredienti grassi, specialmente nei piatti festivi. I piatti tradizionali includono il "salò" (strutto salato) e zuppe come la "solyanka" (zuppa di carne). Tra le minestre un posto speciale ha la zuppa di barbabietole rosse e pomodori detta boršč (борщ), dal caratteristico colore rosso intenso e guarnita con panna acida. L'Ucraina occidentale ha anche una versione verde del boršč, con verdure e uova sode. Il salò forse è un qualcosa di non invitante, tuttavia è un delizioso contorno, come le zuppe che sono un piatto imperdibile.

Fuori da una grande città o quando si ha dubbi sul cibo, fare attenzione e usare buon senso su dove si compra da mangiare. Cerca di acquistare generi alimentari solo nei supermercati o nei grandi negozi di alimentari, controllare sempre la data di scadenza e non comprare mai carne o latticini per strada.

I migliori posti in cui mangiare non si trovano tramite le locandine e le insegne, bensì dal fumo dei tradizionali forni a legna. Questi sono spesso luoghi in cui servono cibo tradizionale ucraino, incluso il gustoso šašlyk. I ristoratori sono molto amichevoli e, il più delle volte, si sarà uno dei loro primi visitatori stranieri. Accanto al boršč, si potrebbe anche ordinare varenyky (gnocchi ripieni di bacche, verdure, frutta o funghi), deruny (frittelle di patate), kholodets (холодець o aspic ), holubtsi (голубці), Kotleta po-kyivsky (котлета по-київськи). Va provato il varenyky con patate e ricotta in salsa di cipolla saltata e panna acida, un piatto fantastico. Questi sono solo antipasti, ma potrebbero riempire rapidamente.

Carne, più che altro di maiale, patate, verdure, funghi, frutta, soprattutto di bosco, costituiscono gli ingredienti principali della cucina ucraina che ricorre spesso ai ripieni, al lardo (salò) e alla panna acida (smetana).

Solyanka (солянка) è un'altra minestra dall'aspetto molto denso e con un sapore altrettanto acido. Gli ingredienti principali sono i cetriolini in salamoia, l'aneto, la carne (manzo, salsiccia di maiale o anche pollo), a volte sostituita dal pesce (salmone, storione o mazzancolle). Viene servita guarnita con smetana (panna acida) o succo di limone se è a base di pesce. Compare spesso nel menù dei ristoranti.

Olivye è il nome locale del celebre piatto a noi noto come insalata russa.

Tra le portate principali vanno ricordate:

 
Medovyk
  • Šašlyk (шашлики) — Termine ucraino per lo shish kebab. Si tratta di carne allo spiedo messa a marinare la notte precedente in vin secco misto ad aceto con l'aggiunta di erbe aromatiche e spezie. Viene quindi infilzata nello spiedo e preparata all'aperto su una pila di carbone vegetale. Compare raramente nel menù dei ristoranti cittadini ma è molto diffusa in campagna. Fuori città, anziché cercare le insegne dei ristoranti, per altro piuttosto rare, basta seguire le colonne di fumo che si innalzano nel cielo e lasciarsi guidare dal caratteristico odore della carne allo spiedo per trovare uno di questi "ristoranti" campagnoli senza alcuna pretesa ma ancora molto genuini.
  • Pyrohy — Sorta di ravioli fritti o al forno.
  • Varenyky (вареники) — Altri ravioli ma preparati in casseruola e con un ripieno di patate, cavoli e formaggio guarniti dall'immancabile smetana.
  • Holubci (голубці) — Involtini in foglie di cavolo ripieni di carne tritata e riso.
  • Syrnyky — Formaggio fritto guarnito di uva passa.
  • Mlyntsi (млинці) — Crêpe al ripieno di formaggio contadino e carne.
  • Gusarska pechenja — Carne di manzo o vitella arrosto saltata in una casseruola con burro e farina e innaffiata con vodka.
  • Kovbasa — Salsicce casarecce di spalla di maiale e manzo.
  • Deruny (деруни) — Torte salate con ripieno di patate e formaggio guarnite di panna acida (smetana).

Tra i dolci compare il "syrniki" una specie di bombolone fritto con crema ricavata dal latte di caglio e guarnito con panna acida, miele o marmellata. "Pampušky" è un altro bombolone ripieno di marmellata di prugne o albicocche. Per prepararlo occorre fare un impasto di burro, latte, farina, zucchero, vaniglia e uova sbattute messo a lievitare prima di essere fritto. Tra le torte ucraine c'è medovyk (медовик) e napoleon (наполеон).

BevandeModifica

 
Diversi horilka ucraini

La bevanda tradizionale ucraina è l'horilka, ovvero la vodka speziata, molto più forte di quella russa. Naturalmente esistono tutti gli altri tipi di vodka che compaiono in Russia. Attenzione: non comprare mai horilka o konjak (il nome locale del brandy) tranne che nei supermercati o nei negozi di liquori perché sul mercato interno circolano vari tipi di vodka sofisticata preparata non con gli ingredienti tradizionali bensì con metile e altri componenti chimici che possono risultare assai nocivi se non letali. Ogni anno alcuni muoiono o diventano ciechi a causa dell'avvelenamento da alcol metilico.

Il vino è anche molto diffuso e ne esistono diverse varietà, provenienti per lo più dalla Crimea. Tra i vini bianchi va ricordato l'Aligoté il cui colore varia dal giallo paglierino al dorato intenso e il Traminer. Tra i rossi il Cabernet Sauvignon e il Merlot. Diffusi anche i vari tipi di Pinot. I vini d'importazione sono molto cari.

La birra prodotta sul posto è considerata di buona qualità. Nei locali è più facile trovare birra alla spina che birra imbottigliata o in lattina per quanto sugli scaffali dei supermercati hanno cominciato a far capolino molte birre estere a prezzi quadrupli di quelle locali. Le migliori case produttrici di birra ucraina sono "Lvivske", "Obolon" e "PPB" (Persha Privatna Brovarnia).

Tra le bevande leggere bisognerebbe provare il Kvas, un distillato a bassa gradazione alcolica ricavato dalla segale o dal frumento. Il kvas è usato soprattutto d'estate come bevanda rinfrescante. Prima era fatto esclusivamente in casa ma oggi si trova anche sugli scaffali dei supermercati. Oltre ai supermercati, durante l'estate si può facilmente acquistare da venditori ambulanti designati ma è meglio acquistarlo in bottiglia per questione di igiene. Sono disponibili anche bevande a base di latticini, di ogni tipo, anche se per lo più nei supermercati. Bottiglie di acqua minerale sono disponibili ovunque, così come limonate, birra e bevande alcoliche. Quando si cerca di acquistare acqua in bottiglia assicurati di chiedere "voda bez hazu" (i.e. acqua senza gas), altrimenti è probabile che venga consegnata acqua gassata essendo la preferita dalla maggior parte degli ucraini.

In Ucraina è possibile acquistare alcolici prodotti in altre ex repubbliche sovietiche. I cognac moldavi e armeni sono abbastanza buoni e non costosi. I vini georgiani sono piuttosto insoliti e profumati, anche se eccessivamente dolci.

Si può anche assaggiare una cucina deliziosa e acquistare uno dei migliori sidri in Ucraina a base di varietà naturali di mele e altri frutti.

Infrastrutture turisticheModifica

 
Piazza della Libertà, a Charkiv; la terza piazza urbana più grande d'Europa

Gli hotel potrebbero essere un'esperienza traumatica per un occidentale ovunque al di fuori delle città più grandi. Più economico è l'hotel, maggiore è la possibilità di alcune spiacevoli sorprese, soprattutto per coloro che non hanno familiarità con il livello di servizio in stile sovietico ancora presente in molti posti.

Gli ostelli stanno prendendo sempre più campo nelle città più grandi, specialmente quelle che attirano molti turisti. Tuttavia, non bisognoa aspettarsi la solita clientela come si farebbe nei Paesi in cui viaggiare con lo zaino in spalla è più comune. Gli ostelli in Ucraina sono spesso pieni di mamme single e bambini, lavoratori senza appartamento in città e altre persone meno raccomandabili ma generalmente non minacciose, che rendono il soggiorno in un dormitorio un'esperienza imbarazzante.

Ci sono molte opzioni di fascia media (€ 25-45) al di fuori di Kiev. Ad esempio a Ivano-Frankivs'k (vicino ai Carpazi), la tariffa corrente è di circa € 35 per una suite (camera da letto e soggiorno) in uno di questi hotel. In molti hotel si può scegliere tra camere/suite rinnovate (in stile Europa occidentale) e camere non rinnovate (in stile Europa orientale). L'ultima scelta costa oltre il 50% in meno e offre una spaziosa suite vecchio stile con 2 camere, semplice ma pulita!

Ci sono un certo numero di hotel a 5 stelle a Kiev e uno a Donetsk (si veda gli articoli di tali città per maggiori informazioni). In uno di questi hotel a Leopoli, la tariffa corrente varia da € 40-60 a notte.

Un'altra opzione è quella di affittare un appartamento su Internet prima di lasciare il proprio Paese. Ce ne sono molti tra cui scegliere a Kiev e Odessa.

Quello che fanno molte persone provenienti dai Paesi dell'ex Unione Sovietica è andare alla stazione ferroviaria, dove cercano di trovare persone disposte ad affittare una stanza. I prezzi sono generalmente molto più economici e quando ci sono abbastanza persone che offrono alloggio si può fare anche ottimi affari. Questi accordi di solito non sono legali e la negoziazione avverrà in disparte. Assicurarsi che abbiano acqua calda e non aver paura di dire che non è quello che ci si aspettava quando si vede la stanza.

Eventi e festeModifica

Durante il Natale ortodosso c'è l'usanza di andare a cantare "kolyadky" di casa in casa. Per la maggior parte sono dei bambini che lo fanno in cambio per qualche caramella o moneta. Anche i kolyadky variano da regione a regione ma la più popolare che conoscono tutti e "Nova radist’ stata".

Festività nazionaliModifica

  • Capodanno (Novyi Ric) - 1° gennaio;
  • Natale ortodosso (Risdvo Hrystove) - 7 gennaio;
  • Festa delle Donne (Mizhnarodnyi Zhinochyi Den') - 8 marzo;
  • Festa dello Statuto (Den' Konstytutsiyi) - 28 giugno. Festa istituita nel 1996


SicurezzaModifica

Prima di pensare di intraprendere un viaggio consultare il sito Viaggiare sicuri della Farnesina per le indicazioni aggiornate sulla sicurezza del Paese.

Portare sempre con sé i contatti della propria ambasciata e/o consolato locale e inclusi i loro numeri di emergenza.

Se possibile è utile avere un conoscente bilingue che può essere chiamato in caso di emergenza o in caso di difficoltà. In caso di permanenza prolungata, è consigliabile procurarsi una scheda SIM locale per il cellulare per le emergenze e per chiamate/sms urbani più economici. Questi sono ampiamente disponibili, economici (spesso gratuiti) e facili da "ricaricare".

Numeri di emergenzaModifica

  • 112 - emergenza generica
  • 101 - vigili del fuoco
  • 102 - polizia
  • 103 - ambulanza
  • 104 - fughe di gas

GuerraModifica

Il 24 febbraio 2022, la Russia ha lanciato un'invasione bellica dell'Ucraina, dal proprio territorio, nonché dalla Bielorussia, dalla Crimea e dalla non riconosciuta Transnistria. La legge marziale è in vigore. I bombardamenti e gli attacchi aerei non si limitano agli obiettivi militari. Ci sono stati attacchi missilistici su città in tutto il Paese e incursioni di truppe russe hanno avuto luogo lungo i confini settentrionali, orientali e meridionali del territorio ucraino, penetrando in profondità nel Paese, in particolare nell'area di Cherson. Approfondire su "Viaggiare in zone di guerra" per qualche consiglio e seguire i media locali per indicazioni più specifiche. I voli commerciali sono stati sospesi e le strade sono bloccate. Si consiglia comunque di lasciare il Paese, a meno che non si abbiano responsabilità specifiche e si sia pronti a correre i rischi associati alla guerra.

Per la propria sicurezza, stare lontano dalle strutture militari, dalle infrastrutture di trasporto (in particolare dagli aeroporti) e dalle principali strutture governative. Si consiglia di portare con sé una borsa piena di beni di prima necessità come cibo e vestiti durevoli e di evacuare al rifugio della protezione civile più vicino quando si sentono le sirene che annunciano imminenti raid aerei. Nelle principali città come Kiev, potrebbero esserci frecce rosse contrassegnate con "Укриття", che mostrano la direzione del rifugio più vicino. Se non si sa dove si trova il rifugio più vicino o se il rifugio più vicino non è operativo, andare alla stazione della metropolitana più vicina.

A causa di una costante minaccia di sabotaggio e di operazioni sotto falsa bandiera, ci sono segnalazioni di persone sospettate di essere sabotatori nemici che sono state uccise a colpi di arma da fuoco. Rispettare tutti gli ordini di coprifuoco e le restrizioni di movimento. Non indossare abiti con motivi mimetici o comunque militari per evitare qualsiasi malinteso potenzialmente fatale.

I maschi ucraini di età compresa tra 18 e 60 anni non possono lasciare il Paese e sono tenuti ad arruolarsi nell'esercito. Ci sono stati anche casi di uomini di altre nazionalità a cui è stata negata l'uscita.

Truffe, rapine e altri reatiModifica

 
Polizia ucraina a Kiev

Come in qualsiasi altro Paese, usare il buon senso quando si viaggia in Ucraina ridurrà al minimo le possibilità di essere vittime di piccoli crimini e furti. Evitare di non pubblicizzare il fatto che si è uno straniero o ostentare la propria ricchezza, attraverso la scelta di quale abbigliamento indossare o altro. Ad eccezione di Kiev, Odessa e di altre grandi città, i turisti occidentali sono ancora piuttosto rari. Come in qualsiasi altro Paese, esiste la possibilità di piccoli furti; anche in bande. A Kiev, assicurarsi di custodire i propri bagagli e la propria persona perché il borseggio è molto comune, specialmente nelle stazioni della metropolitana affollate.

L'Ucraina detiene il primato dei furti di automobili.

Le rapine e le truffe ai turisti sono abbastanza comuni, in particolare la truffa del portafoglio a Kiev. I ladri sono molto attivi anche sui treni e non hanno remore a entrare negli scompartimenti delle cuccette alla ricerca di portafogli e altri oggetti.

I furti negli appartamenti affittati agli stranieri sono molto frequenti soprattutto nelle stazioni balneari della Crimea.

Qualora si venisse arrestati dalla polizia o da altre forze dell'ordine, informarli quanto prima che si è un visitatore straniero. Non molti funzionari di polizia parlano fluentemente le lingue straniere, ma molte persone saranno liete di facilitare la comunicazione. La legge prevede l'imprigionamento dai 2 ai 10 anni per lo spaccio di sostanze stupefacenti o il semplice uso personale di droga.

Non bere alcolici in compagnia di persone sconosciute (cosa che può essere suggerita più liberamente che in Occidente). Non si sa quanto berranno e fino a che punto insisteranno a bere con loro, ma soprattutto quali conflitti potrebbero sorgere dopo aver bevuto. Inoltre, molti ucraini, a volte possono consumare una tale quantità di vodka che sarebbe considerata letale per l'occidentale medio abituato alla birra.

Ricorrere alla propria carta di credito e non ai contanti per effettuare pagamenti vari può rivelarsi un'idea infelice, ma si consiglia vivamente di evitare i cambiavalute individuali (di strada) in quanto ci sono ladri tra tali scambiatori, che potrebbero invece dare vecchia valuta dell'era sovietica o anche coupon che sono stati ritirati dalla circolazione dalla metà degli anni '90. Utilizzare speciali cabine di cambio (ampiamente disponibili) e banche; fai attenzione anche ai trucchi del tasso di cambio come 5,059/5,62 (comprare/vendere) invece di 5,59/5,62.

La prostituzione può essere un'esca dissimulando lo scopo di rapina.

RazzismoModifica

L'area intorno all'ambasciata americana a Kiev è nota per i gruppi di provocatori che prendono di mira i neri, e ci sono state segnalazioni di tali attacchi nella "Discesa di Sant'Andrea" (Андріївський узвіз o Andriyivski), la principale strada turistica che va da Mykhailivska fino al quartiere di Podil. Soprattutto nelle zone rurali, avere la pelle scura è spesso fonte di tranquilla curiosità da parte della gente del posto. L'antisemitismo non è più un problema di quanto non lo sia nei paesi dell'Europa occidentale. Due sindaci ebrei sono stati eletti a Cherson e Vinnycja, e anche un primo ministro eletto (Volodymyr Groysman, 2016-2019) e un presidente (Volodymyr Zelenskyi, eletto nel 2019) sono di origine ebraica.

La russofobia è in aumento a seguito dell'annessione russa della Crimea all'inizio del 2014, in particolare nelle regioni occidentali del paese amiche dell'Unione europea. I cittadini russi possono incontrare percezioni negative a causa della continua guerra condotta (a partire dal 2020) contro l'Ucraina dai ribelli separatisti sostenuti dalla Russia nella parte orientale del paese. Ci sono stati scontri etnici tra russi e ucraini a Odessa. Il 17 luglio 2014, un aereo di linea civile è stato abbattuto dai separatisti sostenuti dalla Russia nella zona di conflitto nell'Est dell'Ucraina; ciò ha portato a un'escalation delle sanzioni economiche e ha polarizzato una situazione già tesa sul campo.

L'esperienza aneddotica suggerisce che in Ucraina, come in gran parte dell'ex Unione Sovietica, le persone dell'Asia centrale e i Rom/Sinti ricevono un'attenzione molto più stretta e frequente dalla polizia. Portare sempre con sé il passaporto (o una fotocopia delle pagine principali qualora si temesse di perderlo o se si alloggia in un hotel che lo trattiene) poiché gli stranieri sono trattati più favorevolmente degli altri. Questo non vuol dire che sia pericoloso o minaccioso, ma è meglio aver chiara la realtà dei fatti.

InfortuniModifica

Sebbene ci siano molte attrazioni per il nuoto e le immersioni in tutta l'Ucraina, il salvataggio in acqua locale è tremendamente sotto finanziato. È improbabile che si verrà notati in caso di annegamento, specialmente in un fiume. Utilizzare solo spiagge con stabilimenti ufficiali.

L'Ucraina ha alcune delle peggiori statistiche al mondo per morti e feriti legati alla strada, quindi agire di conseguenza. Fare attenzione quando si attraversano le strade, camminare e guidare in modo difensivo (le auto sorpassano sia all'interno sia all'esterno). A volte è necessario anche prestare attenzione quando si utilizzano i marciapiedi, poiché nelle ore di punta alcune auto di grossa cilindrata a volte scelgono di evitare il traffico utilizzando gli ampi marciapiedi, indipendentemente che ci siano pedoni o meno. È noto che i proprietari/conducenti di auto costose, a volte, sono più incuranti della sicurezza dei pedoni. I conducenti raramente concedono la priorità ai pedoni che attraversano una strada a meno che non ci siano luci pedonali. Fare sempre attenzione alla propria sicurezza.

I marciapiedi soffrono allo stesso modo delle strade in termini di crollo delle infrastrutture. Prestare attenzione quando si cammina, soprattutto al buio e lontano dal centro delle città principali (una torcia può essere utile) poiché le strade sono scarsamente illuminate, così come la maggior parte degli ingressi e delle scale degli edifici, la strada e il marciapiede le superfici sono spesso pericolosamente dissestate. Non calpestare i tombini, poiché potrebbero "ribaltarsi" facendo cadere la gamba nella buca con tutte le potenziali lesioni del caso!

DivietiModifica

È illegale bere alcolici nei luoghi pubblici in Ucraina. Nonostante il divieto si possono vedere alcuni cittadini locali farlo, ma è bene non lasciarsi ingannare. Questi sono cattivi esempi. I poliziotti locali possono pretendere una tangente se vedono uno straniero violare il divieto. Quindi è bene essere saggi ed evitare problemi inutili.

SimboliModifica

L'esposizione di simboli comunisti è illegale in Ucraina, ad eccezione di quelli situati all'interno dei cimiteri della seconda guerra mondiale.

Situazione sanitariaModifica

 
Pryp"jat' vicino allo stabilimento di Černobyl' può essere visitata con tour organizzati

AcquaModifica

Di norma, evitare di bere l'acqua del rubinetto. La ragione principale di ciò è che l'acqua in molte regioni viene disinfettata usando il cloro, quindi il gusto è orribile. Quando possibile, acquistare acqua in bottiglia, che è ampiamente disponibile e generalmente buona.

In alcune zone sono stati riscontrati parassiti come il vibrione del colera. Nel caso non si trovi acqua imbottigliata si dovrà farla bollire prima di berla.

Malattie infettiveModifica

L'Ucraina ha il più alto tasso di prevalenza dell'HIV negli adulti in Europa, quasi l'1,5%. La rabbia è in aumento, soprattutto nella zona di esclusione di Černobyl'. Le vaccinazioni contro epatite A+B, rabbia, meningite, MPR, tetano, difterite e poliomielite, varicella, fuoco di Sant'Antonio, encefalite da zecche, tifo, polmonite e influenza sono raccomandate dal Servizio sanitario nazionale britannico.

Sono presenti malattie endemiche come la tubercolosi e la difterite, oltre a casi di trasmissione della poliomielite. Si raccomanda di informarsi sulla propria situazione vaccinale e aggiornarla se necessario.

Casi di morbillo sono stati segnalati a Kiev.

RadiazioneModifica

C'è contaminazione da radiazioni nel Nord-est dall'incidente alla centrale nucleare di Černobyl' nel 1986. Tuttavia l'effetto è trascurabile a meno che non si viva permanentemente nell'area di Černobyl' stessa. Ci sono anche visite guidate alla città di Pryp"jat' che è la più vicina alla stazione. La città è famosa per lo scenario inquietante dei condomini abbandonati nel 1986, che ora spiccano tra la vegetazione rigenerata da anni di abbandono.

Rispettare le usanzeModifica

Sebbene l'Ucraina sia uno dei pochi Stati che storicamente ha avuto una relazione con la Russia, non bisogna confondere gli ucraini con i russi. Gli ucraini sono un gruppo separato a sé stante e potrebbero offendersi se venissero confusi per qualcos'altro.

Non fare riferimento al Paese come se fosse una "regione" poiché sarebbe visto come una negazione dell'indipendenza e della sovranità dell'Ucraina.

Le donne sono tradizionalmente trattate con cavalleria. Le viaggiatrici non dovrebbero essere sorprese o allarmate se i loro amici ucraini maschi prendono l'iniziativa di pagare i conti in un ristorante, aprire tutte le porte di fronte a loro e/o aiutarle a trasportare oggetti. I viaggiatori maschi dovrebbero capire che queste cortesie sono attese dalle donne ucraine, anche se non si ha con loro una relazione romantica.

L'Ucraina non è affatto un Paese conservatore per quanto riguarda l'abbigliamento o il comportamento. Tuttavia, le posizioni sull'omosessualità vanno dal conservatore all'ostilità assoluta.

Come in molti luoghi dell'ex Unione Sovietica, il sorriso è riservato agli amici e alle relazioni intime. Questo può indurre gli stranieri a pensare che gli ucraini siano freddi e inospitali, ma dovrebbe essere chiaro che sorridere a qualcuno a cui non si è vicini è considerato un comportamento non sincero. Qualcuno potrebbe addirittura pensare che lo si sta ridicolizzando o deridendo.

Gli ucraini sono generalmente riservati e richiedono tempo per aprirsi gradualmente alle persone. Non lasciarsi scoraggiare se le persone all'inizio danno risposte brevi e concise; questo non significa disinteresse. Guadagnare gradualmente la fiducia e la compagnia degli ucraini, comporterà un miglioramento dei rapporti.

Questioni sensibiliModifica

Mostrare rispetto quando si discute dell'Unione Sovietica e dell'Holodomor (una carestia degli anni '30 causata dalla politica sovietica): sono argomenti incredibilmente sensibili ed emotivi su cui molti locali hanno forti opinioni. Alcuni ucraini, tuttavia, considerano il periodo sovietico come un periodo di stabilità economica e politica. Fare riferimento alla seconda guerra mondiale come alla "Grande Guerra Patriottica", come viene chiamata in Russia, è illegale in Ucraina.

Mostrare rispetto quando si discute della questione della Crimea. Non esiste praticamente una posizione di "via di mezzo sicura" su questo argomento e molti ucraini non esiteranno a reagire con rabbia se si tenta di insinuare che fa parte della Russia.

Sebbene le relazioni tra Ucraina e Russia si fossero deteriorate in modo significativo, l'invasione russa fu uno shock. Il fatto e le conseguenze sono questioni molto emotive; molti ucraini hanno amici e familiari in pericolo letale. Molti hanno anche parenti o amici in Russia; storicamente i paesi hanno avuto una stretta relazione. In che misura l'attacco è attribuito alla Russia o a Vladimir Putin può variare.

Bisogna essere molto cauti quando si parla della Russia. Le relazioni tra Ucraina e Russia si sono deteriorate in modo significativo e non ci sono posizioni "salomoniche" in nulla che riguardi la Russia. Ciò influisce anche sulla scelta della lingua: alcuni ucraini etnici potrebbero considerare offensivo conversare in russo, mentre la maggior parte dei russi etnici preferirebbe quella lingua. Tuttavia, le simpatie politiche variano in entrambi i gruppi linguistici. Anche le controversie storiografiche tra Russia e Ucraina sono una questione delicata e gli ucraini spesso accusano i russi di appropriarsi della loro storia (a causa della pretesa russa della loro origine nella Rus' di Kiev).

Come restare in contattoModifica

TelefoniaModifica

Ukrtelekom è il principale operatore di telecomunicazioni. I più grandi operatori di telefonia mobile Kyivstar, Vodafone (ex MTS), Lifecell.

InternetModifica

L'accesso mobile GPRS è disponibile nella stragrande maggioranza del territorio ucraino. L'accesso mobile 4G è in costante sviluppo ed è ora disponibile in tutte le principali città. Gli hotspot Wi-Fi pubblici sono diffusi in ogni città. Esistono piani e progetti per fornire un accesso di massa wireless a banda larga negli spazi aperti urbani, sui treni a lunga percorrenza Ukrzaliznytsia e nei veicoli di trasporto pubblico urbano.

Quando si entra nel Paese in aereo attraverso l'aeroporto di Kiev, può essere consigliabile ritirare una carta SIM direttamente in aeroporto presso i chioschi accanto all'ufficio di cambio valuta. Una SIM Vodafone con dati illimitati per la durata di un mese costa 250 грн (2019). È possibile pagare solo in contanti, quindi prelevare contanti dagli sportelli automatici prima di provare ad acquistare una SIM.

Nel febbraio 2022 Internet è diventata instabile a causa dell'invasione russa.

I servizi Internet russi sono spesso bloccati a causa di sanzioni contro di loro da parte del governo ucraino dal 2017. Il blocco potrebbe essere facilmente aggirato tramite proxy integrato nei browser o da una VPN o da TOR. Anche alcuni ISP non bloccano questi servizi, principalmente nelle aree di lingua russa. La gente del posto ovviamente sa come connettersi attraverso quel blocco, chiedere loro consiglio. Si può trovare un elenco completo dei siti bloccati su uablacklist.net.


Altri progetti


Stati d'Europa

  Albania ·   Andorra ·   Armenia[1] ·   Austria ·   Azerbaigian[2] ·   Belgio ·   Bielorussia ·   Bosnia ed Erzegovina ·   Bulgaria ·   Cipro[1] ·     Città del Vaticano ·   Croazia ·   Danimarca ·   Estonia ·   Finlandia ·   Francia ·   Georgia[2] ·   Germania ·   Grecia ·   Irlanda ·   Islanda ·   Italia ·   Lettonia ·   Liechtenstein ·   Lituania ·   Lussemburgo ·   Macedonia del Nord ·   Malta ·   Moldavia ·   Principato di Monaco ·   Montenegro ·   Norvegia ·   Paesi Bassi ·   Polonia ·   Portogallo ·   Regno Unito ·   Repubblica Ceca ·   Romania ·   Russia[3] ·   San Marino ·   Serbia ·   Slovacchia ·   Slovenia ·   Spagna ·   Svezia ·   Svizzera ·   Ucraina ·   Ungheria

Stati de facto indipendenti:   Abcasia[2] ·   Artsakh[1] ·   Cipro del Nord[1] ·   Doneck ·   Kosovo ·   Lugansk ·   Ossezia del Sud[2] ·   Transnistria

Dipendenze danesi:   Fær Øer

Dipendenze britanniche: Regno Unito  Akrotiri e Dhekelia[1] ·   Gibilterra ·   Guernsey ·   Jersey ·   Isola di Man

Stati marginalmente europei:   Kazakistan[3] (Atyrau, Kazakistan Occidentale) ·   Turchia[3] (Tracia orientale)

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 Stato o dipendenza fisicamente asiatico ma generalmente considerato europeo sotto il profilo antropico
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Stato con territorio del tutto o in parte in Asia secondo le diverse convenzioni geografiche
  3. 3,0 3,1 3,2 Stato con la maggior parte del proprio territorio in Asia
 Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.