stato del Sud-est asiatico

Brunei (ufficialmente Stato del Brunei, Dimora della Pace, in malese Nagara Brunei Darussalam) è un piccolo Stato dell'Asia sudorientale confinato via terra dal Borneo malese, che si affaccia sul Mar Cinese Meridionale.

Brunei
Moschea del sultano Saifuddin
Localizzazione
Brunei - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Brunei - Stemma
Brunei - Stemma
Brunei - Bandiera
Brunei - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Da sapere

modifica

Il Brunei è un sultanato ricco di petrolio, strategicamente posizionato nei pressi delle rotte marittime vitali che collegano l'Oceano Indiano e il Pacifico. Le sue risorse petrolifere hanno generato una grande ricchezza per il Sultano e per parte della popolazione locale, e la migliore prova di ciò, si vede nei palazzi e nelle moschee. Tuttavia molti abitanti del Brunei, compresi quelli che vivono nel villaggio sull'acqua (Kampong Ayer), hanno ancora mezzi di sussistenza relativamente semplici, anche se confortevoli.

I vari slogan che descrivono il Brunei come uno degli Stati più ricchi del mondo grazie al petrolio o i vari rotocalchi che si occupano della vita mondana dei principi della casa reale, potrebbero evocare le immagini di Dubai o del Qatar ma in realtà sono fuorvianti e i viaggiatori che partono con tali aspettative rimarranno probabilmente delusi. Il Brunei non possiede molto in termini di attrazioni turistiche e, sebbene offra trekking nella giungla, le sue riserve naturali non sono strabilianti se paragonate a quelle dei confinanti Stati malesi di Sabah e Sarawak.

Se ci sono attrazioni particolari del Brunei, è forse l'assenza di folle, l'atmosfera confortevole e rilassata, ma anche il modo in cui la società rimane religiosa e conservatrice, rifiutandosi di abbracciare la modernità e la globalizzazione pur avendo la ricchezza materiale per farlo.

Cenni geografici

modifica

La piccola nazione è costituita da una pianura costiera assai umida che copre da sola circa il 55% del territorio. Per la restante percentuale il Paese si presenta montuoso, in modo particolare ad est, dove si trova, nell'exclave di Temburong al confine con la Malesia, il Monte Bukit Pagon, che con i suoi 1.850 m rappresenta il punto più sopraelevato del Paese.

L'85% del Paese è di natura forestale ed è solcato da due importanti fiumi: il Tembrong e soprattutto il Sungai Belait.

Il clima è di tipo equatoriale caldo-umido con notevoli escursioni termiche tra giorno e notte. Le regioni più interne risentono dell'ambiente continentale e degli alti rilievi, mentre le coste sono più esposte all'azione moderatrice dell'ambiente marino.

Quando andare

modifica
 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 30 31 32 32 33 32 32 32 32 32 31 31
Minime (°C) 23 23 23 24 24 23 23 23 23 23 23 23
Precipitazioni (mm) 293 159 119 189 235 210 226 227 264 312 340 340

Clima a Bandar Seri Begawan - fonte [1] (2019)

Il periodo migliore per visitare il Brunei è tra marzo e aprile, per poter godere di un clima caldo e secco, infatti è proprio in questo periodo che si registrano le minori precipitazioni annuali. Non sono rare le alluvioni, perciò evitare i periodi piovosi è preferibile.

La stagione delle piogge è sempre mite e umida, seguita da una stagione secca calda e umida. La differenza tra le due stagioni non è però così marcata. Le aree della foresta pluviale e della giungla tendono ad essere più fresche e umide rispetto alla regione costiera.

Non ci sono tifoni, terremoti, gravi inondazioni o altre forme di disastri naturali da affrontare, e il più grande problema ambientale è la foschia stagionale derivante dagli incendi boschivi (causati dallo sgombero illegale del terreno) nella vicina Indonesia.

Cenni storici

modifica

Il periodo di massimo splendore del Sultanato del Brunei si colloca tra il XV e il XVII secolo, quando il suo controllo si estese alle aree costiere del Borneo nord-occidentale e delle Filippine meridionali. Successivamente il sultanato entrò in un periodo di declino causato dalla pirateria, da conflitti interni per la successione al trono e dall'espansione coloniale delle potenze europee. Nel 1888, il Brunei divenne un protettorato britannico. Nel 1929 fu scoperto il primo giacimento di petrolio. Nel 1963 fu offerta al Brunei l'opportunità di entrare a far parte della Malesia come Stato federato, ma la proposta fu rifiutata a causa di un disaccordo sull'importo delle sue entrate petrolifere che avrebbero dovuto essere cedute al governo centrale di Kuala Lumpur.

L'indipendenza dal Regno Unito è stata raggiunta nel 1984. La dinastia attualmente regnante governa il Brunei da oltre sei secoli.

Lingue parlate

modifica

La lingua ufficiale nel Paese è quella malese (Bahasa Melayu) scritta sia con l'alfabeto arabo che latino, ma a causa del suo passato coloniale britannico, l'inglese è ampiamente parlato e compreso nelle aree urbane, anche se a volte con un forte accento locale. Un po' di malese tornerà utile nelle zone rurali, poiché lì la conoscenza dell'inglese è limitata. Mentre tutti i cittadini del Brunei sono in grado di parlare il malese standard, il dialetto locale del malese presenta alcune ideosincrasie che possono rendere difficile la comprensione a ha appena iniziato a imparare il malese. Il Brunei usa anche ufficialmente la scrittura araba per il malese conosciuta come Jawi. Al di fuori della segnaletica governativa e delle pubblicazioni religiose, quasi tutti le insegne usano l'alfabeto romano.

La comunità etnica cinese in Brunei continua a parlare una varietà di lingue cinesi, tra cui hokkien, teochew e molte altre.

I siti turistici hanno sempre segnaletica in inglese e spesso anche in cinese a causa del gran numero di turisti cinesi.

Cultura e tradizioni

modifica
 
Moschea Jame' Asr Hassanil Bolkiah a Bandar Seri Begawan

Data la loro storia comune, il Brunei condivide molte somiglianze culturali con la vicina Malesia, con la lingua malese che funge da collegamento comune tra i due Paesi.

Il Brunei è ufficialmente uno Stato islamico, con molte grandi e bellissime moschee in tutto il Paese. Vietata la vendita di alcolici. È vietato anche introdurre carne (diversa dai frutti di mare) che non sia stata certificata "halal" (macellata secondo la legge islamica). È possibile, tuttavia, trovare carne di maiale nei ristoranti che si rivolgono alla comunità etnica cinese. Durante il mese di digiuno del Ramadan, molti negozi e ristoranti saranno aperti. Tuttavia, mangiare, bere o fumare davanti a persone che stanno digiunando è considerato maleducato e chiedere il permesso è appropriato. C'è da aspettarsi che tutto sarà chiuso, compresi i ristoranti degli hotel e tutti i negozi, durante la preghiera del venerdì (i.e. 12:00-14:00) tutto l'anno. Le cose iniziano a chiudersi intorno alle 11:00 e ricominciano a riaprire intorno alle 14:00. Anche gli autobus smettono di funzionare, anche se potrebbe essere comunque possibile riuscire a prendere un taxi acqueo.

La spina dorsale dell'economia del Brunei sono il petrolio e il gas e il Sultano del Brunei è, notoriamente, una delle persone più ricche del mondo con una ricchezza personale stimata di circa 40 miliardi di dollari. Il PIL pro capite è di gran lunga superiore alla maggior parte degli altri Paesi in via di sviluppo e il reddito sostanziale derivante dagli investimenti esteri integra il reddito derivante dalla produzione interna. Il governo fornisce a tutti i cittadini uno stato sociale completo senza imporre alcuna imposta sul reddito.

Tutti i settori dell'economia sono regolamentati abbastanza pesantemente e la politica del governo è uno strano miscuglio di sussidi, protezionismo e incoraggiamento all'imprenditorialità. I leader del Brunei stanno tentando di bilanciare l'integrazione in costante aumento del Paese nell'economia mondiale con la coesione sociale interna. È diventato un attore più importante nel mondo servendo come presidente del Forum APEC (Asian Pacific Economic Cooperation) del 2005. I piani per il futuro includono il miglioramento della forza lavoro, la riduzione della disoccupazione, il rafforzamento dei settori bancario e turistico e, in generale, l'ampliamento della base economica oltre il petrolio e il gas.

La maggior parte della popolazione è malese (67%) e vi è anche una significativa minoranza cinese di circa il 15%, nonché un certo numero di popolazioni indigene, tra cui le tribù Iban e Dusun che abitano la giungla a monte e il distretto di Temburong (il più piccolo parte orientale staccata dal resto del Brunei). Ci sono molti lavoratori stranieri che lavorano nella produzione di petrolio e gas o in posizioni inferiori come personale di ristorante, lavoratori sul campo e personale domestico. Il rapporto maschio/femmina è 3:2. Più di un quarto delle persone sono lavoratori immigrati a breve termine, la maggior parte dei quali sono uomini.

Territori e mete turistiche

modifica
 
Mappa divisa per regioni
 
Mappa divisa per regioni
      Distretto di Brunei-Muara — Cuore del Paese dove è situata la capitale Bandar Seri Begawan.
      Distretto di Tutong — Distesa sotto la copertura della foresta vergine, cosparsa di piccole piantagioni.
      Distretto di Belait — Il distretto più occidentale, anche il centro dell'industria petrolifera del Paese.
      Distretto di Temburong — Isolato distretto orientale, separato dal resto del Paese dal distretto malesiano di Limbang in Sarawak.

Centri urbani

modifica
  • 4.916667114.9166671 Bandar Seri Begawan — La capitale del Brunei e suo maggiore centro turistico.
  • 4.7086115.07392 Bangar   — Città del Tamburong con possibilità di escursioni alle foreste ancora vergini del distretto.
  • 4.5828114.19183 Kuala Belait   — Seconda città più grande del Brunei e valico di frontiera sulla strada per il Sarawak, Malesia.
  • 5.0268115.06934 Muara — Il porto di Bandar Seri Begawan con qualche spiaggia nei paraggi adatta per il picnic di fine settimana.
  • 4.614167114.3302785 Seria   — La capitale dell'industria estrattiva del petrolio cui il Brunei deve la sua ricchezza. Il primo pozzo fu scoperto a Seria nel 1929.

Altre destinazioni

modifica
  • 4.478115.2081 Parco nazionale di Ulu Temburong — Unico parco nazionale del Brunei, Ulu Temburong copre quasi il 40% del distretto di appartenenza ed è visitabile in canoa.


Come arrivare

modifica

Requisiti d'ingresso

modifica
  Restrizioni sui visti: A causa del boicottaggio di Israele da parte della Lega araba, l'ingresso viene rifiutato ai cittadini israeliani ma non ci sono restrizioni a coloro che hanno nel passaporto timbri o visti per Israele.
 
Requisiti di accesso per il Brunei:
      Brunei
      Visa-free - 90 giorni
      Visa-free - 30 giorni
      Visa-free - 14 giorni
      Visto all'arrivo per 30 giorni
      Visto all'arrivo per 14 giorni
      Visto richiesto in anticipo

I cittadini stranieri dei seguenti Paesi/territori possono entrare in Brunei senza visto purché presentino un passaporto valido per almeno 6 mesi:

I cittadini di Australia e Bahrain possono ottenere un visto all'arrivo (ingresso singolo o multiplo) per 30 giorni. I cittadini dell'Arabia Saudita e del Kuwait possono ottenere un visto di 30 giorni per ingresso singolo all'arrivo. Cittadini di Cina, Qatar e Taiwan possono ottenere un visto all'arrivo per 14 giorni. Questi cittadini possono ottenere un visto all'arrivo per $20 o un visto di transito di 3 giorni per $5. Gli ufficiali dell'immigrazione al Sungai Tujoh Checkpoint tra Miri e Kuala Belait non accetteranno pagamenti per un visto all'arrivo se non in dollari di Brunei o di Singapore: non ci sono bancomat e gli assegni non sono accettati. Anche all'aeroporto del Brunei il pagamento deve essere effettuato in contanti. C'è un cambiavalute (con cambi ragionevoli), ma nessun bancomat prima dell'immigrazione. Se si ha bisogno di un visto all'arrivo, assicurarsi di unirsi alla coda giusta all'ingresso. Unirsi alla coda per i passaporti stranieri farà finire in fondo alla fila. I grandi gruppi turistici che richiedono visti all'arrivo possono bloccare il sistema. Potrebbe essere necessario essere veloci, persistenti o pazienti.

La dimostrazione di un biglietto di ritorno o del proseguimento del viaggio è ufficialmente richiesta per il check-in del proprio volo per il Brunei. Se si prevede di partire in traghetto, si dovrà acquistare un volo economico dal Brunei prima di arrivarci. In alternativa, si può prenotare un volo costoso (ma completamente rimborsabile) e cancellarlo successivamente.

Da Kuala Lumpur, Air Asia non applica questa regola; quindi probabilmente non si avrà bisogno di una tale prova di ritorno se si vola dalla capitale malese.

Coloro che hanno bisogno di un visto devono fare domanda in anticipo presso un'ambasciata del Brunei, dove l'elaborazione può richiedere fino a 3 giorni e costa $ 20 per un visto di ingresso singolo. Si consulti il Dipartimento per l'immigrazione del Brunei per gli ulteriori dettagli.

In aereo

modifica
 
Aereo della Royal Brunei Airlines a Bandar Seri Begawan
  • 4.944167114.9283331 Aeroporto internazionale del Brunei (IATA: BWN) (A 10 km dalla capitale). È il principale aeroporto del Paese ed è compatto, pulito e funzionale. Le procedure di dogana e immigrazione sono fluide. Ci sono vari bar, inoltre ci sono ristoranti fast food al di fuori degli arrivi. Sono presenti bancomat alle partenze, ma nessuno agli arrivi.
    Vi operano le seguenti compagnie:

L'aeroporto è connesso via taxi al centro di Bandar Seri Begawan impiegando 20 minuti al costo di circa $ 25. Una passeggiata al coperto fino alla fine del parcheggio più lontano dal Terminal (a destra dagli arrivi) conduce a una fermata degli autobus Purple per il centro città ($ 1) che circolano solo durante il giorno.

Se i voli per il Brunei sono pieni o costosi, un'alternativa è volare alla vicina Miri in Malesia e prendere invece l'autobus per il Brunei (3 ore).

In auto

modifica

Si può guidare in Brunei dal Sarawak (Malesia). Ci sono due punti di ingresso per la parte principale del Brunei, uno da Miri a Sungai Tujuh e uno da Limbang a Kuala Lurah (Tedungan sul lato malese). Entrambi questi valichi hanno posti di blocco per l'immigrazione al confine, ma le code possono essere terribilmente lunghe, specialmente durante i fine settimana.

È anche possibile guidare dalle città del Sarawak di Limbang e Lawas al distretto di Temburong nel Brunei. Nel dicembre 2013 è stato aperto un ponte sul fiume Pandaruan e il servizio di traghetti è stato interrotto. L'immigrazione è condotta a Pandaruan (lato della Malesia) e a Puni (lato del Brunei). Da Lawas (che è collegata su strada a Kota Kinabalu in Sabah, Malesia), un altro ponte completa il collegamento tra le sponde del fiume Trusan (e non è più necessario il viaggio in traghetto). Le formalità per l'immigrazione malese vengono espletate a Trusan (il checkpoint per l'immigrazione di Mengkalap si trova in un negozio appena ad est della traversata in traghetto) a circa 8 km di distanza, e non più a Lawas. Quelli per il Brunei si possono fare al checkpoint di Labu alla frontiera.

È possibile guidare da Kota Kinabalu a Bandar Seri Begawan in un giorno.

Solo alcune stazioni di servizio nel Paese sono autorizzate a vendere benzina ad auto con targhe non Brunei a causa di una questione fiscale. Può essere frustrante trovare queste stazioni e quindi assicurarsi che la propria auto venga rifornita.

Il ponte dell'amicizia gratuito collega i due confini sul lato orientale di Limbang.

In nave

modifica

Il principale terminal dei traghetti del Brunei è il terminal dei traghetti di Serasa a Muara, a circa 25 km da Bandar Seri Begawan.

Labuan Ferry opera servizi da Labuan, impiegando circa 2 ore. A partire da aprile 2023, due traghetti sono operativi quasi tutti i giorni, uno alle 8:30 e un altro alle 13:00 o alle 16:30, con orari che cambiano con breve preavviso. Con un cambio di barche a Labuan, si può persino arrivare a/da Kota Kinabalu, in un giorno.

In autobus

modifica
  • Da Miri: a partire dal 2022, non esiste un servizio diretto tra Miri e Bandar Seri Begawan. PHLS Express gestiva un servizio tra Miri e Bandar Seri Begawan due volte al giorno. È possibile prenotare un taxi con l'app Dart.
  • Da Limbang non ci sono autobus diretti tra Bandar Seri Begawan e Limbang nel Sarawak. Tuttavia, si può prendere un autobus locale dalla stazione degli autobus di Bandar a Kuala Lurah al confine, attraversare il checkpoint fino a Tedungan nel Sarawak e prendere un autobus Syarikat Bas Limbang per Limbang. Fare il contrario se si va da Limbang a Bandar. Gli autobus partono dal terminal degli autobus di Limbang più volte al giorno e portano la destinazione "Batu Danau". I taxi sono disponibili anche su entrambi i lati del confine, ma è necessario contrattare molto per la tariffa. Si può anche raggiungere il distretto di Temburong in autobus da Limbang, anche se non ci sono autobus diretti per Bangar; tutti gli autobus (destinazione "Pandaruan") si fermano allo sbarco dei traghetti a Pandaruan, dove ora c'è un checkpoint per l'immigrazione malese. Attraversare il fiume in traghetto e prendere un taxi per 5 km fino a Bangar.
  • Da Kota Kinabalu: gli autobus passano una volta al giorno tra Bandar Seri Begawan e Kota Kinabalu, in Malesia.


Come spostarsi

modifica

Fare attenzione quando si chiede alla gente del posto informazioni sui trasporti. Le persone qui sono amichevoli e molto disponibili, ma quando si chiede informazioni sui trasporti, si riceveranno tre risposte distinte da tre persone diverse, incluse le persone il cui compito dovrebbe essere quello di aiutare i turisti.

In auto

modifica

C'è una "autostrada" da Bandar Seri Begawan lungo la costa che è quasi tutta a doppia carreggiata da Muara a Kuala Belait e il ponte a pedaggio per la Malesia/Sarawak a ovest.

C'è anche una strada laterale che corre nella giungla verso l'insediamento di Labi e oltre. Uno scenario eccellente e una trazione integrale possono essere utili, ma la strada è ora asfaltata fino alle longhous a una certa distanza oltre Labi. Fare scorta d'acqua al comodo negozio all'incrocio.

Guidare tra il distretto di Temburong e il resto del Brunei richiedeva il passaggio attraverso il territorio malese e lo sdoganamento e l'immigrazione malesi, ma dal completamento del ponte Sultan Haji Omar 'Ali Saifuddien nel 2020, ciò non è più necessario.

Un'altra alternativa è noleggiare un minivan turistico per essere portati in giro per il Brunei, ad esempio, per un'intera giornata o diverse ore. Provare a cercarne uno ai banchi dei traghetti a Muara, e negoziare il prezzo prima di accettare di salire a bordo del furgone.

In nave

modifica
 
Taxi d'acqua

Ci sono 209 km di corsi d'acqua navigabili con imbarcazioni con traino inferiore a 1,2 m. I taxi d'acqua sono disponibili nella capitale.

In autobus

modifica
 
Autobus di linea

Attorno alla capitale, Bandar Seri Begawan, esiste una fitta rete di minibus. L'alto tasso di proprietà di auto private del Brunei significa che pochissimi locali prendono questi autobus, che si rivolgono in gran parte ai lavoratori stranieri. La velocità degli autobus è limitata a 50 km/h ma sono abbastanza efficienti e affidabili.

In generale, il sistema di autobus intorno alla capitale si irradia dal terminal degli autobus nel distretto centrale. Ci sono fermate degli autobus designate lungo ogni percorso, ma i passeggeri vengono prelevati o fatti scendere in luoghi non ufficiali a discrezione dell'autista. La modalità di funzionamento non ufficiale facilita i viaggi e attira il patrocinio. Ci sono mappe delle linee degli autobus al terminal. I percorsi sono numerati e gli autobus hanno colori diversi a seconda del percorso. La tariffa è di $ 1 che viene normalmente riscossa da un conduttore ma può essere riscossa anche dall'autista. Il passeggero può indicare all'autista il luogo in cui sbarcare. Gli autobus passano ogni 20/40 minuti dalle 06:00 alle 18:00 circa. A volte, il conduttore chiede ai passeggeri le rispettive posizioni di sbarco e salta parte del percorso, con sgomento dei passeggeri che desiderano prendere l'autobus. È abbastanza normale aspettare fino a 30/45 minuti per un autobus.

C'è anche un raro autobus a lunga percorrenza che collega la capitale e Seria attraverso Tutong.

In taxi

modifica

Non ci sono molti taxi in Brunei, perché il costo per il possesso e l'utilizzo delle auto sono elevati. Ce ne sono sempre alcuni all'aeroporto e altri nel distretto di Belait, ma poche possibilità di trovare un taxi libero lungo la strada, soprattutto nelle ore di punta mattutine e pomeridiane quando vengono ingaggiati da uomini d'affari. In caso di necessità di un taxi potrebbe richiedere una telefonata ad un numero preposto. La fermata principale dei taxi a nord della stazione degli autobus di Bandar Seri Begawan con solo pochi taxi in attesa.

Nessuno dei taxi ha un tassametro poiché non esiste una compagnia di taxi né un regolamento che richieda di averne uno. I conducenti hanno prezzi fissi per la maggior parte dei viaggi, anche se le tariffe possono variare tra diversi conducenti, oppure chiederanno un prezzo irregolare per una corsa.

La principale app per il trasporto in Brunei è Dart. Le famose app di ride-hailing trovate altrove nel sud-est asiatico, come Grab e Gojek, non funzionano in Brunei.

Cosa vedere

modifica
  • 4.889444114.9388891 Moschea di Omar Ali Saifuddien. Maestosa moschea situata nel bel mezzo della capitale del Paese, questo edificio venne creato per il 28° sultano del Brunei Omar Ali Saifuddien III e rappresenta ad oggi uno dei più importanti luoghi turistici della nazione. L'enorme moschea risente non solo dell'influenza islamica, ma anche di quella italiana, dovuta al direttore del progetto: l'architetto Rodolfo Nolli. La posizione del luogo è forse ancora più magnifica della stessa moschea. Infatti, si trova su una laguna artificiale, è circondata da alberi, giardini fioriti e fontane. Il suo grande gioiello rimane però la maestosa cupola d'oro di 52 metri di altezza. Davanti alla laguna è anche ancorata una ricostruzione di una maestosa imbarcazione storica dei sultani del Brunei.
  • 4.897778114.9216672 Moschea di Jame'Asr Hassanil Bolkiah. Insieme a quella di Omar Ali Saifuddien, rappresenta una delle due moschee nazionali del Brunei. Dedicata all'attuale sultano ha una capienza di circa 5000 persone ed è dotata di circa 29 cupole dorate.
  • 4.881861114.9685833 Museo Marittimo del Brunei Darussalam. Inaugurato nel 2015 ospita circa 13.000 reperti marittimi. È costituito di circa 3 gallerie, due permanenti e una dedicata alle mostre temporanee. Nella prima galleria si trovano relitti e manufatti marinari del secolo scorso, mentre nella seconda si tratta molto di più l'aspetto di crescita culturale e sociale del Brunei.
  • 4.892697114.9422534 Royal Regalia Museum, +673-2244545. Come tutti gli edifici importanti del Brunei, anche questo museo è dotato di una cupola d'oro dotata di mosaici studiati appositamente per il museo. Il luogo è dedicato al giubileo d'argento del ventinovesimo sultano del Brunei e non a caso, l'esposizione vanta come gioiello, il carro dorato sul quale il sultano si spostò durante i festeggiamenti nel 1992.
  • 4.872031114.9207565 Istana Nurul Iman. Si tratta della residenza privata del sultano. Vanta il primato di essere il palazzo più grande del mondo. Il palazzo è visitabile solamente 3 giorni all'anno, durante i festeggiamenti per la fine del Ramadan, in cui circa 110.000 ospiti visitano il palazzo ricevendo anche denaro per i propri figli. Qui si trovano l'ufficio del primo ministro e la sede del governo del Brunei, ma in realtà è principalmente la casa del sultano. Scrivere di tutte le sue meraviglie sarebbe impossibile, ma per darne un'idea basta pensare che qui sono parcheggiate circa 7.000 macchine in 110 garage separati, quasi tutte personalizzate. Il palazzo di 300 acri si trova su una collina artificiale con una chiara visione di Kampong Ayer. Istana Nurul Iman è la residenza del sultano Hassanal Bolkiah e si stima che il palazzo abbia un valore stimato di 600 milioni di dollari.


Cosa fare

modifica
 
Vista del Parco Jerudong

Ci sono molti eco-tour che tipicamente vanno nel distretto di Temburong in barca e in una "longhouse" nativa. Generalmente si prosegue con una barca a motore (dai nativi) lungo il fiume fino alla riserva di Belalong nella foresta pluviale del Borneo. Ci sono dei ponti sospesi sopra le creste degli alberi e un centro di ricerca presso la sede del parco.

Jerudong Park una volta era un discreto parco a tema con una moltitudine di giostre. Purtroppo, un ciclo discendente di abbandono, calo di ingressi e costi di manutenzione insostenibili hanno portato alla chiusura e alla vendita della maggior parte delle giostre, comprese le tre montagne russe. Questo ha dato al parco un'aria triste. La maggior parte dei visitatori ci vanno solo di notte per evitare il caldo durante il giorno. Fuori dal parco, ma molto vicino, c'è un piccolo complesso di ristoranti aperti di notte, anche se solo alcune bancarelle sono ancora operative. I giornali locali parlano di piani per rinnovare il parco con una nuova selezione di attrazioni.

Immersioni

modifica

Il Brunei offre delle fantastiche immersioni. Oltre a coralli e pesci, il Brunei ospita diversi relitti di navi e molte specie di nudibranchi, uno dei posti migliori nel sud-est asiatico per la macrofotografia. La temperatura dell'acqua è generalmente di circa 30 °C e la visibilità è solitamente di circa 10-30 metri, anche se questo può essere variabile durante la stagione dei monsoni. Poiché le immersioni qui non sono eccessivamente sviluppate, significa che i siti, e in particolare le barriere coralline, sono incontaminate e in condizioni impeccabili.

I siti di immersione popolari includono un relitto americano, il dragamine di classe ammirabile, la USS Salute (AM-294) giace spezzata a metà su un fondo sabbioso a 30 m dopo aver colpito una mina giapponese l'8 giugno 1945, durante le missioni pre-invasione della baia del Brunei, con la perdita di nove vite. Un relitto australiano che nel 1949 durante un viaggio a Manila colpì una mina al largo del Brunei e affondò. Il relitto giace a 33 m di profondità ed è lungo circa 85 m. Il relitto della Dolphin 88, una nave commerciale malese affondata a causa del maltempo nel 2013. I subacquei esperti si divertiranno ad esplorare l'interno del relitto. Il relitto della Oil Rig, una piattaforma petrolifera dismessa. Ci sono 9 strutture da esplorare, ognuna delle quali sembra ospitare un gruppo dominante di pesci. Il relitto della Baiei Maruera una petroliera giapponese che affondò nell'ottobre 1944 nella baia del Brunei dopo aver colpito una mina giapponese. Scoperto dalla Brunei Shell Petroleum durante un'indagine, il relitto si trova a circa 50 m d'acqua. Altri siti di immersione includono i relitti di: Labuan, Bolkiah, UBD, Amai, Arun, Stone, solo per citarne alcuni.

Le immersioni sono economiche, con una media di 35/45 $ per immersione a seconda di quante immersioni fai e se si dispone della propria attrezzatura. Ci sono un certo numero di organizzazioni con cui si può fare tali escursioni come; Poni Divers,Oceanic Quest, The Brunei Sub Aqua Dive Club a Muara & Panaga Divers con sede a Seria

Valuta e acquisti

modifica

La valuta nazionale è il Dollaro del Brunei, indicato dal simbolo "$" o "B$" (BND). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Si potrebbe sentire il termine ringgit per riferirsi al dollaro, ma assicurasi che l'interlocutore non stia parlando del ringgit malese (MYR) che è valutato a meno di mezzo dollaro del Brunei. Tutti i prezzi in questo articolo sono in dollari del Brunei se non diversamente specificato.

Il dollaro del Brunei è legato al dollaro di Singapore a un tasso di 1:1. Per legge le valute possono essere utilizzate in modo intercambiabile, quindi se si viene da Singapore, non c'è motivo di cambiare denaro poiché i propri contanti saranno prontamente accettati. Allo stesso modo, tutti i dollari del Brunei rimanenti possono essere utilizzati alla pari a Singapore. Tuttavia, molti negozi rifiutano le banconote di Singapore con imperfezioni apparentemente microscopiche e gli avvisi in tal senso vengono affissi al registratore di cassa. Anche il ringgit malese (RM) sarà accettato facilmente, ma il tasso di cambio potrebbe non essere favorevole. I ringgit non sono disponibile presso le banche del Brunei ma possono essere ottenuti dai cambiavalute.

Il dollaro del Brunei è diviso in 100 centesimi. Ci sono banconote da 1 $ fino a ben 10.000 $ (utili se si sta acquistando una Rolls-Royce!) e monete da 1 a 50 centesimi. Tutte le banconote più piccole e la serie 2004 di banconote più grandi sono stampate come banconote in polimero dai colori vivaci.

Costo della vita

modifica

Come spese di soggiorno, il Brunei è più o meno alla pari con Singapore, il che significa circa due volte più costoso della confinante Malesia. Si può risparmiare mangiando nei ristoranti locali ed evitando i ristoranti più costosi negli hotel. Sono altresì disponibili sistemazioni economiche.

Souvenir

modifica

Non ci sono molte industrie di artigianato locale in Brunei. Si vedrà una manciata di diversi tipi di souvenir con su scritto Brunei, tutti importati. I negozi di souvenir di solito ricorrono alla vendita di curiosità importate, candele e regali generici.

A tavola

modifica
Toc toc, chi è? Nasi Katok!

Katok in realtà è "ketuk" in lingua malese e significa bussare. C'è una storia dietro il nome Nasi Katok. Tutto iniziò con una coppia di adolescenti che si sentivano molto affamati dopo un allenamento di mezzanotte. Andarono in un posto dove normalmente compravano il cibo. Questo posto era in realtà una casa residenziale, che offriva Nasi bungkus (un pacchetto di riso con pollo e uova) anche nel cuore della notte. In qualsiasi momento potresti semplicemente Katok (bussare) alla loro porta, e il proprietario inventò il Nasi Katok fresco e caldo. Ed è così che venne ribattezzato.

I Brunei amano mangiare fuori e ci sono molti ottimi ristoranti in Brunei che servono un'ampia varietà di cucine, grazie al gran numero di lavoratori stranieri nel Paese.

C'è anche il nasi katok locale , una semplice combinazione di riso e manzo o pollo al curry, che può essere piuttosto piccante. È relativamente economico rispetto ad altri alimenti che si può acquistare, ad esempio cibo locale come il riso al pollo. Tuttavia, non è un'opzione salutare, con poche verdure e troppi grassi.

Un'altra scelta è l'ambuyat, un'esperienza culinaria unica nel Borneo. È una pasta amidacea e appiccicosa a base di sago che può essere intinta in una salsa saporita.

Essendo un Paese musulmano, quasi tutto il cibo venduto in Brunei è halal, ad eccezione delle bancarelle di cibo che si rivolgono alla comunità etnica cinese, a cui è stato concesso un permesso speciale per vendere carne di maiale. La certificazione Halal è gestita dal Ministero degli Affari Religiosi (Kementerian Hal Ehwal Ugama - KHEU).

Il cibo kosher è praticamente inesistente in Brunei.

Tra i dolci va citato il Kueh melayu: frittelle dolci ripiene di zucchero, uvetta e arachidi.

Bevande

modifica
 
Donna che vende frutta in un mercato a Bandar Seri Begawan

Il Brunei è un "Paese per astemi": l'alcol non viene venduto in nessuna parte del Paese e il consumo di alcol in pubblico è proibito dalla legge. Detto questo, i non musulmani possono portare fino a due litri di alcol (vino o liquori) più fino a dodici lattine di birra ogni 48 ore per il consumo privato, e c'è una vasta gamma di negozi duty-free proprio di fronte confine in Malesia per soddisfare questa domanda. Tuttavia, l'alcol deve essere dichiarato all'arrivo in Brunei durante il passaggio della dogana. Ci sono anche numerosi bar e discoteche a Tedungan, appena oltre il confine, nel distretto malese di Limbang in Sarawak, che è il luogo in cui i cittadini del Brunei di solito vanno per passare una bella serata.

Molti ristoranti di fascia alta consentono agli ospiti di portare i propri alcolici senza alcun addebitato, anche se questo è in realtà illegale ed è meglio mantenere un profilo basso se si sceglie di consumarli in un locale pubblico. All'estremità inferiore, molti ristoranti (in particolare i ristoranti cinesi) forniscono alcolici illeciti chiamandoli con bizzarri eufemismi tipo "tè speciale".

Si dovrebbe assolutamente provare il tè tarik, un dolce tè al latte, così come la vasta gamma di caffè (kopi) disponibili nei ristoranti.

Infrastrutture turistiche

modifica

In passato gli alloggi in Brunei erano molto costosi, ma oggi si possono trovare pensioni e ostelli ragionevolmente economici un po' ovunque. Si veda l'articolo su Bandar Seri Begawan per un elenco.

Eventi e feste

modifica

Festività nazionali

modifica
Data Festività Note
1 gennaio Capodanno (Awal Tahun Masihi) Festività internazionale
23 febbraio Festa d'indipendenza (Hari Kebangsaan) Memoriale della liberazione delle forze britanniche (1984)
31 maggio Giornata delle forze armate (Hari Angkatan Bersenjata Diraja Brunei) Memoriale della fondazione delle forze armate reali del Brunei (1961)
15 luglio Compleanno del sultano (Hari Keputeraan KDYMM Sultan Brunei) Memoriale della data di nascita del sultano Hassanal Bolkiah (1946)
25 dicembre Natale (Hari Natal) Festività cristiana che segna la nascita di Cristo
17 ramadan Nuzul Al-Quran (Hari Nuzul Al-Quran) Festività musulmana che celebra la rivelazione dei primi versetti del Corano
1 muharram Ras as-Sana (Awal Tahun Hijrah) Festività musulmana che segna l'inizio del nuovo anno islamico
12 rabi' al-awwal Mawlid (Maulidur Rasul) Festività musulmana che segna la nascita del profeta Maometto
1 shawwal Id al-fitr (Hari Raya Aidil Fitri) Festività musulmana che segna la fine del Ramadan. Ha una durata di 3 giorni.
10 dhul-hijja Id Al Adha (Hari Raya Aidil Adha) Festività musulmana del sacrificio o del montone detta anche Id El Kabir (grande festa). Ha una durata di 4 giorni.
27 rejab Isra Mi'raj (Israk dan Mikraj) Festività musulmana che celebra il viaggio che il profeta islamico Maometto fece durante una sola notte intorno all'anno 621


Sicurezza

modifica

Dal 2014 è in vigore un codice penale basato sulla sharia, che ha comportato la punizione con pubblica fustigazione per quanti contravvengano alla morale dell'Islam (bere alcolici), che punisce i musulmani che non vanno in moschea il venerdì e che prevede l'amputazione di una mano e di un piede per chi è condannato per furto.

Come se ciò non bastasse, il 3 aprile 2019 il Sultanato ha introdotto la pena di morte per lapidazione di adulteri e omosessuali.

Il Brunei, come la Malesia, l'Indonesia e Singapore, ha leggi molto rigide quando si tratta di droghe. Il traffico di droga, oltre specifiche quantità, comporta una condanna a morte obbligatoria. Anche altri reati, come l'omicidio, il rapimento e il possesso abusivo di armi da fuoco sono puniti con la morte. Detto questo, esiste una moratoria informale della pena capitale, anche se i trasgressori dovrebbero aspettarsi l'ergastolo o una lunga pena detentiva. Il Brunei usa la fustigazione (solo per i maschi) per gli stupri, così come per reati meno gravi, tra cui immigrazione illegale, soggiorno oltre il visto per oltre 90 giorni, rapina, corruzione e vandalismo. La fustigazione non è uno schiaffo sul polso. I colpi della spessa canna di rattan sono atroci. Possono richiedere settimane per guarire e persino comportare cicatrici a vita. Queste leggi si applicano anche agli stranieri.

In teoria, reati come stupro, adulterio, sodomia, rapina e insulto o diffamazione del profeta Maometto comportano la massima pena di morte, sebbene questa non venga applicata. L'omosessualità comporta una pena di 40 colpi di bastone e/o un massimo di 10 anni di carcere. La pena per il furto che supera una certa cifra è l'amputazione. Chi "persuade, racconta o incoraggia" i bambini musulmani di età inferiore ai 18 anni "ad accettare gli insegnamenti di religioni diverse dall'islam" è passibile di multa o carcere. Queste leggi si applicano principalmente ai musulmani, sebbene alcuni aspetti si applichino ai non musulmani. L'omosessualità e l'adulterio sono illegali in Brunei e possono comportare la morte per lapidazione.

Durante il mese islamico del Ramadan, evitare il consumo di cibo e bevande in pubblico poiché una multa salata verrà riscossa se si è sorpresi a farlo. Inoltre, tutti i ristoranti, compresi quelli non ḥalāl, cessano i servizi di ristorazione durante il giorno. È meglio evitare di visitare il Brunei durante il Ramadan.

La linea di fondo è: conoscere le loro leggi e obbedirle.

In termini di sicurezza personale, il Brunei è un Paese molto sicuro, alla pari del Giappone, anche se si dovrebbe usare il buon senso in ogni caso.

Guidare in Brunei è facile. La maggior parte dei conducenti rispetta le regole del traffico e le strade sono ben tenute. Le distanze non sono grandi. Se si guida in Brunei, tuttavia, fare attenzione ai guidatori impazienti e/o pericolosi. Alcuni conducenti ovviamente si considerano al di sopra della legge e, data la struttura sociale del Brunei, è probabile che sia effettivamente così. Prestare particolare attenzione intorno a mezzanotte e al mattino presto poiché alcuni conducenti corrono illegalmente sulle strade.

Situazione sanitaria

modifica

Mangiare fuori è generalmente sicuro grazie ai buoni standard di sicurezza alimentare. Ma bere acqua corrente solo se è stata bollita o acqua in bottiglia. Proteggersi dalle punture di zanzara. La dengue è un rischio reale mentre il rischio di malaria è basso.

Gli ospedali del Brunei sono generalmente adeguati per la maggior parte delle procedure di routine. Tuttavia, a causa della mancanza di specialisti, potrebbe essere necessario essere trasportati in aereo a Singapore se il proprio caso richiede complicate procedure chirurgiche; quindi assicurarsi che la propria assicurazione copra l'espatrio in caso di permanenza in Brunei.

Rispettare le usanze

modifica
 
Moschea del sultano Omar Ali Saifuddien di notte

Il governo del Brunei è gestito secondo il principio della monarchia islamica malese (Melayu Islam Beraja), il che significa che il sultano del Brunei, oltre ad essere uno degli uomini più ricchi del mondo, gestisce efficacemente il Paese. Il Sultano può comparire quasi ogni giorno sulla prima pagina dei due quotidiani locali e occupare i primi dieci minuti dei telegiornali locali.

Si vedrà la ricchezza del Paese in tutto ciò che tocca il Sultano, ma la gran parte del resto del Paese perde non gode degli investimenti e dello sviluppo assolutamente necessario. Oltre la metà del Paese sono lavoratori espatriati o residenti permanenti, e non è difficile coinvolgerli in una conversazione sulla situazione politica una volta guadagnata la loro fiducia. Il Brunei è un Paese in cui razza, religione e eredità contano nella vita di tutti i giorni. Tuttavia, è meglio affrontare l'argomento con molta attenzione, specialmente con i cittadini del Brunei. Il Brunei ha leggi sulla lesa maestà che possono procurare guai seri qualora si insultasse la famiglia reale.

I cittadini del Brunei sono generalmente cortesi e tolleranti. I visitatori non musulmani generalmente non sono limitati nel loro modo di vestire. Le donne possono indossare magliette e pantaloncini senza maniche e mimetizzarsi. L'abbigliamento da bagno super succinto è probabilmente un passo troppo avanti.

È buona idea tenere per sé le proprie idee sulla politica (nazionale, regionale o internazionale) e sugli eventi mondiali, in particolare quelli relativi all'Islam o ai Paesi islamici, ma la maggior parte delle persone sarà più che felice di discutere il ruolo svolto dalla propria religione e regalità. nella loro vita qualora li si ascolti rispettosamente.

Come in Malesia orientale, spesso ci si dovrà togliere le scarpe in Brunei, in luoghi come ostelli, musei e moschee. Mantenere i calzini è consentito.

Come restare in contatto

modifica

Telefonia

modifica

I numeri di telefono in Brunei sono composti da 7 cifre senza prefissi locali, sebbene la prima cifra del numero indichi l'area come 3 per il distretto di Belait e 2 per Bandar Seri Begawan.

Le SIM prepagate Hallo Kad sono disponibili presso gli uffici telefonici TelBru (aeroporto incluso) e altri punti vendita in tagli da 5/50 $, possono essere utilizzate su qualsiasi telefono nel Paese per effettuare chiamate locali e internazionali. Altre schede telefoniche sono disponibili anche per l'uso nei telefoni pubblici.

I servizi di telefonia mobile sono forniti da due operatori di rete DST e Progresif Cellular. La copertura è completata su quasi tutto il territorio nazionale. La copertura nelle aree del Parco nazionale di Ulu Temburong può essere irregolare.

Altri progetti


Stati d'Asia
 

  Afghanistan ·   Arabia Saudita ·   Bahrain ·   Bangladesh ·   Bhutan ·   Birmania ·   Brunei ·   Cambogia ·   Cina ·   Corea del Nord ·   Corea del Sud ·   Emirati Arabi Uniti ·   Filippine ·   Giappone ·   Giordania ·   India ·   Indonesia ·   Iran ·   Iraq ·   Israele ·   Kirghizistan ·   Kuwait ·   Laos ·   Libano ·   Maldive ·   Malesia ·   Mongolia ·     Nepal ·   Oman ·   Pakistan ·   Qatar ·   Singapore ·   Siria ·   Sri Lanka ·   Tagikistan ·   Thailandia ·   Timor Est ·   Turkmenistan ·   Uzbekistan ·   Vietnam ·   Yemen

Stati con riconoscimento limitato:   Stato di Palestina ·   Taiwan

Stati solo fisicamente asiatici[1]:   Armenia ·   Azerbaigian[2] ·   Cipro ·   Georgia[2] ·   Kazakistan ·   Russia ·   Turchia

Stati de facto indipendenti:   Abcasia[2] ·   Artsakh ·   Cipro del Nord ·   Ossezia del Sud[2]

Dipendenze australiane:   Isole Cocos e Keeling ·   Isola di Natale

Dipendenze britanniche: Regno Unito  Akrotiri e Dhekelia[3] ·   Territorio britannico dell'Oceano Indiano

Stati parzialmente asiatici:   Egitto (Sinai) ·   Grecia (Isole dell'Egeo settentrionale, Dodecaneso) ·   Russia (Russia asiatica) ·   Turchia (Turchia asiatica)

  1. Stati generalmente considerati europei sotto il profilo antropico
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Stato considerato fisicamente interamente asiatico solo da alcune convenzioni geografiche
  3. Stato o dipendenza fisicamente asiatico ma generalmente considerato europeo sotto il profilo antropico
 Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.