Cile è uno Stato dell'America del Sud che si affaccia a ovest per 4.300 km sull'Oceano Pacifico e confina a nord con il Perù, ad est con la Bolivia e l'Argentina e a sud con lo stretto di Drake.

Cile
Lago Nordenskjöld
Localizzazione
Cile - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Cile - Stemma
Cile - Stemma
Cile - Bandiera
Cile - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Da sapere

modifica

Quando andare

modifica

L'insolita forma a nastro del Cile, lungo 4.300 km e largo in media 175 km, gli ha conferito un clima vario, che va dal deserto più arido del mondo, l'Atacama, nel nord, al clima mediterraneo al centro, fino al clima piovoso. clima temperato nel sud, mentre sulle Ande il clima è freddo. Il deserto settentrionale contiene una grande ricchezza di minerali, principalmente rame.

Cenni storici

modifica

Prima dell'arrivo degli spagnoli nel XVI secolo, il Cile settentrionale era sotto il dominio Inca mentre gli indigeni Araucani (Mapuche) abitavano il Cile centrale e meridionale. I Mapuche furono anche uno degli ultimi gruppi indigeni americani indipendenti, che non furono completamente assorbiti dal dominio di lingua spagnola fino a dopo l'indipendenza del Cile. Sebbene il Cile dichiarò l'indipendenza nel 1810 (nel mezzo delle guerre napoleoniche che lasciarono la Spagna senza un governo centrale funzionante per un paio d'anni), la vittoria decisiva sugli spagnoli non fu ottenuta fino al 1818. Nella Guerra del Pacifico (1879–1883), il Cile invase parti del Perù e della Bolivia e mantenne le attuali regioni settentrionali. Fu solo intorno al 1880 che gli Araucani furono completamente sottomessi.

 
Una vista verso il Parco nazionale Torres del Paine

Sebbene relativamente libero dai colpi di stato e dai governi arbitrari che rovinarono il Sud America fino agli anni '70, le cose presero una brutta piega in quel decennio. Quando il popolare socialista comunista/democratico Salvador Allende vinse con una maggioranza assoluta nelle elezioni libere ed eque del 1970, corse su una piattaforma di giustizia sociale e colmando l'enorme divario (già allora) enorme tra pochi ricchi e il resto della popolazione. Tuttavia, sebbene alcuni partiti di centrodestra (in particolare i cristiano-democratici cileni) sostenessero o almeno non attaccassero apertamente il suo governo, egli dovette affrontare non solo l'opposizione interna di alcuni settori della società e dell'esercito, ma anche una difficile situazione situazione internazionale con gli Stati Uniti d'America che non tollerano alcun tipo di "comunista" nel loro "cortile". In un colpo di Stato guidato dal capo dell'esercito (che Allende aveva scelto lui stesso, credendolo leale se non a se stesso quanto almeno alla costituzione) Augusto Pinochet l'11 settembre 1973, il governo Allende fu rovesciato e Allende morì, per una ferita da arma da fuoco, ritenuta un suicidio. Come risultato di quel colpo di Stato, il Cile subì una brutale dittatura militare durata 17 anni sotto Pinochet (1973-1990) che lasciò circa 3.000 persone, per lo più di sinistra e simpatizzanti socialisti, morte o disperse. Sebbene non sia del tutto chiaro fino a che punto gli Stati Uniti siano stati coinvolti nel colpo di Stato che portò Pinochet al potere, è ormai opinione diffusa che il colpo di stato abbia avuto almeno la benedizione della CIA e della leadership americana. Alcuni leader conservatori in Europa furono tra i maggiori sostenitori del regime di Pinochet negli anni '70 e '80.

Pinochet fu ampiamente insultato in tutto il mondo per i suoi metodi, tuttavia, un'amministrazione cilena di centrosinistra salì al potere dopo che si dimise per aver perso un referendum nazionale. Sebbene le politiche neoliberiste di Pinochet (deregolamentazione e privatizzazione) abbiano incoraggiato la crescita economica, hanno danneggiato immensamente le fasce più povere della popolazione e hanno aumentato enormemente il divario tra ricchi e poveri. La disparità economica era, proprio come le modifiche di Pinochet alla costituzione, progettata per garantire che rimanesse impunito (cosa che più o meno fece) e che i conservatori avessero sempre un veto de facto su alcune questioni; e tali problemi affliggono ancora oggi il Paese. Il nuovo governo di Patricio Aylwin ha ritenuto sensato mantenere le politiche di libero mercato, che ancora oggi il Cile nutre.

Nonostante abbia un PIL comparativamente più alto e un'economia più robusta rispetto alla maggior parte degli altri Paesi dell'America Latina, il Cile ha una delle distribuzioni della ricchezza più diseguali al mondo, davanti solo al Brasile nella regione dell'America Latina e addirittura in ritardo rispetto alla maggior parte dei Paesi sub-sviluppati. Nazioni dell'Africa sahariana. Le divisioni estreme hanno causato molto scalpore e all'inizio degli anni 2010 c'è stato un movimento di protesta giovanile e studentesco per attirare l'attenzione su questi problemi. Sebbene siano state proposte o approvate alcune politiche per mitigare le disparità più estreme, i loro effetti sembrano essere minimi all'inizio del 2015.

Il Cile è membro fondatore sia delle Nazioni Unite che dell'Unione delle Nazioni Sudamericane (Unasur) ed è ora anche membro dell'OCSE, il gruppo dei Paesi "più sviluppati" secondo gli attuali standard internazionali, diventando il primo paese del Sud America con tale onore.

Il Cile afferma di essere un Paese tricontinentale, con isole in Oceania, e una rivendicazione su una porzione di 1,25 milioni di km² dell'Antartide, sovrapponendosi alle rivendicazioni dell'Argentina. Dati i termini del Trattato sull'Antartide, le rivendicazioni territoriali di nessun Paese sull'Antartide sono mai riconosciute o ne è consentito l'esercizio in qualsiasi momento. Tuttavia, proprio come l'Argentina, alcuni cileni prendono sul serio le loro rivendicazioni sull'Antartide e sulle isole circostanti.

Lingue parlate

modifica
 
Il porto principale del Cile, Valparaíso, è uno dei Patrimoni mondiali dell'umanità in Cile

Lo spagnolo è la lingua ufficiale del Paese ed è parlato ovunque. I cileni usano un dialetto distinto chiamato Castellano de Chile con una varietà di differenze nella pronuncia, nella grammatica, nel vocabolario e nell'uso dello slang. Gli stranieri di lingua spagnola non avranno problemi a capirlo e penseranno solo che suoni divertente, ma i non madrelingua spesso hanno difficoltà a capirlo, anche con anni di pratica. Ad esempio, i cileni tendono a non pronunciare la "S" alla fine delle parole. Invece sostituiscono quel suono con il suono "H" (cioè la parola "tres" si pronuncia "tréh"). D'altra parte, lo spagnolo standard non è il primo dialetto scelto, ma le persone generalmente lo parlano abbastanza fluentemente. Lo spagnolo cileno è riconosciuto nel mondo ispanofono per essere uno degli accenti più parlati tra i dialetti spagnoli e per i toni che salgono e scendono nel suo parlato, soprattutto a Santiago del Cile e dintorni. Non è offensivo chiedere a qualcuno di ripetere quello che ha detto o parlare più lentamente se si ha difficoltà a capirlo.

Ecco due delle espressioni cilene più comuni:

  • Huevón - potrebbe essere tradotto in parole diverse a seconda del contesto. Originariamente una parolaccia che significa "idiota", può essere usata anche come "amico" o "tizio".
  • Cachar - deriva dal verbo "catturare" e significa "comprendere". Inoltre, è comunemente usato in una strana forma coniugata come cachai' alla fine delle frasi, in modo simile a "sai".

L'inglese è ampiamente compreso nelle grandi città, soprattutto a Santiago del Cile, e in misura molto minore a Valparaíso, Concepción o La Serena. L'inglese è ora obbligatorio nelle scuole, quindi è molto più probabile che i più giovani parlino inglese rispetto agli anziani. È improbabile che la maggior parte dei cileni di età superiore ai 40 anni parli inglese, a meno che non lavorino nel settore turistico. L'inglese è parlato anche dai discendenti dei coloni britannici.

Le lingue indigene tra cui il mapudungun, il quechua e il rapa nui (nell'Isola di Pasqua) sono parlate in Cile ma solo tra le popolazioni indigene, che rappresentano meno del 5% della popolazione. Molte persone che si identificano con uno di questi gruppi non sono in grado di parlare la lingua dei loro antenati e parlano invece solo lo spagnolo; coloro che parlano la propria lingua la parlano come seconda o terza lingua mentre la imparano più avanti nella vita.

Molti cileni capiscono un po' il francese, l'italiano e il portoghese e ci sono anche alcuni che parlano tedesco, soprattutto nel sud del Paese, dove molti migranti tedeschi arrivarono nella seconda metà del XIX secolo e alcuni durante la Seconda guerra mondiale.

Cultura e tradizioni

modifica
 
I cieli limpidi del Cile settentrionale sono di per sé un'attrazione; lì si sono stabiliti i più grandi osservatori del mondo, sfruttando le sue condizioni naturali

A causa delle diverse caratteristiche geografiche del Cile, le espressioni culturali variano notevolmente nelle diverse parti del Paese. La zona settentrionale è caratterizzata da diversi eventi culturali che uniscono l'influenza delle popolazioni indigene andine a quella dei conquistatori spagnoli, dando grande importanza a feste e tradizioni religiose come diabladas e Fiesta de La Tirana. L'area centrale è in gran parte determinata dalle tradizioni rurali della campagna cilena. Poiché in questa regione geografica si concentra la maggior parte della popolazione cilena, è tradizionalmente considerata l'identità culturale del Paese d'origine. La sua massima espressione viene rappresentata durante i festeggiamenti del Giorno dell'Indipendenza, a metà settembre. La cultura e le tradizioni mapuche dominano La Araucanía, mentre l'influenza tedesca è predominante vicino a Valdivia, Osorno e al Lago Llanquihue. Nell'arcipelago di Chiloé si è generata una cultura con una propria mitologia, mentre nelle regioni del sud si è creata anche un'identità influenzata principalmente dagli immigrati provenienti da altre regioni del Cile e dagli stranieri. L'identità culturale dell'Isola di Pasqua, invece, è dovuta solo allo sviluppo della cultura polinesiana da tempo immemorabile, completamente isolata per secoli.

In Cile non ci sono restrizioni alla religione. Tuttavia, una larghissima maggioranza delle persone di età superiore ai 14 anni si identifica come cattolico romano e una piccola parte come evangelico.

Territori e mete turistiche

modifica

Il Cile è un paese estremamente lungo, il che comporta una varietà di clima e paesaggi che vanno da quelli aridi tipici delle regioni desertiche a quelli artici.

Al Cile appartengono minuscoli arcipelaghi sparsi nell'Oceano Pacifico e il più delle volte disabitati. La più famosa delle isole sotto amministrazione cilena è Rapa Nui (nome in lingua locale), altrimenti nota come Isola di Pasqua.

 
Mappa divisa per regioni
      Cile settentrionaleNorte Grande è la regione dell'estremo nord ai confini con Bolivia e Perù e comprende deserti costieri dei quali il più esteso è quello di Atacama. Norte Chico è una regione caratterizzata da un clima di transizione, da quello arido dell'estremo nord a quello temperato della regione centrale. A ridosso delle piane litoranee si innalzano altopiani cosparsi da laghi salmastri dominati dalle cime innevate delle Ande e da numerosi coni vulcanici che segnano il confine con Bolivia e Argentina.
      Cile centrale — Include le regioni di Valparaíso, Santiago, O'Higgins e Maule. Il cuore del paese, si possono visitare le principali città, famosi vigneti e alcune delle migliori stazioni sciistiche dell'emisfero sud. Dal clima mite che permette culture tipicamente mediterranee, il Cile centrale accoglie la capitale Santiago e il porto di Valparaíso. Tra i centri balneari i più rinomati sono Viña del Mar e Zapallar
      Cile meridionale — Include le regioni di Biobío, Araucanía, Los Ríos e Los Lagos. La terra dei mapuche. Il Río Laja costituisce la linea di demarcazione tra la regione del Centro e quella meridionale. La zona dei laghi si distingue per i paesaggi ammantati di verde coronati dai picchi innevati delle Ande e attrae un gran numero di turisti così come la vicina isola di Chiloé.
      Patagonia cilena — Include le regioni di Aysén e Magallanes. Patagonia, con le sue calotte, laghi, foreste e con una costa incisa da profondi fiordi, l'estremo sud del Cile è una regione scarsamente popolata ove predominano foreste di conifere. Il Parco nazionale Torres del Paine è annoverato tra i più belli del paese.
      Isole Juan Fernández — E' l'arcipelago più prossimo alla costa di cui fa parte l'isola Robinson Crusoe.
      Isola di Pasqua (o Rapa Nui) — Sperduta nelle vastità dell'oceano Pacifico, Rapa Nui fu sede di una delle civiltà più misteriose del mondo.

Centri urbani

modifica
  • -33.4375-70.651 Santiago del Cile — Capitale e più grande città del Paese.
  • -36.8269-73.05032 Concepción — Seconda città del Cile.
  • -20.2141-70.15243 Iquique — Centro turistico nel nord del Cile.
  • -29.9027-71.2524 La Serena   — Città affascinante, con molte attività da fare nel territorio urbano e nei dintorni.
  • -53.1625-70.90815 Punta Arenas — Una delle città più meridionali del mondo.
  • -22.9108-68.20016 San Pedro de Atacama — I visitatori vengono in gran numero per usare la città come base logistica per ammirare i paesaggi mozzafiato che la circondano.
  • -39.8142-73.24597 Valdivia   — La "Città dei Fiumi", ricostruita dopo il sisma più forte della storia.
  • -33.0461-71.61978 Valparaíso — Principale porto cileno e uno dei Patrimoni mondiali dell'umanità in Cile.
  • -33.0245-71.55189 Viña del Mar   — Le sue principali attrazioni turistiche sono: spiagge, casinò e un iconico festival musicale.

Altre destinazioni

modifica
 
Lama e alpaca sono di casa nel Parco nazionale Lauca
  Per approfondire, vedi: Parchi nazionali del Cile.


Come arrivare

modifica

Requisiti d'ingresso

modifica
 
Mappa dei requisiti per il visto per il Cile. I visitatori provenienti dai paesi indicati in grigio devono ottenere un visto prima del viaggio

Per l'ingresso nel Paese è sufficiente il passaporto.

I titolari di passaporto dei seguenti paesi non hanno bisogno di visto per entrare in Cile quando lo scopo della visita è turistico per un massimo di 90 giorni (se non diversamente specificato): Albania, Andorra, Antigua e Barbuda, Australia, Austria, Bahamas, Barbados, Belgio, Belize, Bolivia, Bosnia ed Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Canada, Cipro, Città del Vaticano, Colombia, Corea del Sud, Costa Rica, Croazia, Danimarca, Ecuador, El Salvador, Emirati Arabi Uniti, Estonia, Fiji, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Grenada, Guatemala, Guyana, Honduras, Hong Kong, Ungheria, Islanda, Indonesia, Irlanda, Israele, Italia, Giamaica, Giappone, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macao (30 giorni), Macedonia del Nord, Malesia (30 giorni), Malta, Mauritius, Messico, Moldavia, Montenegro, Nuova Zelanda, Nicaragua, Norvegia, Paesi Bassi, Panama, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Santa Lucia, San Marino, Serbia, Singapore (30 giorni), Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d'America, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tailandia, Tonga, Trinidad e Tobago, Turchia, Ucraina, Uruguay e Vietnam. Quindi il visto d'ingresso è richiesto solo per soggiorni superiori ai 3 mesi.

Possono entrare con la loro carta d'identità i cittadini e i residenti (se la loro nazionalità è menzionata nelle esenzioni dal visto applicabili ai normali titolari di passaporto) dei seguenti paesi: Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Perù e Uruguay

I cittadini di altre nazionalità, comprese diverse nazionalità africane e asiatiche, non potranno entrare in Cile senza richiedere un visto speciale presso un consolato cileno prima dell'ingresso.

I cittadini australiani non sono più tenuti a pagare una tassa di reciprocità a partire dal 2020.

Ulteriori informazioni sul visto turistico possono essere trovate sul sito del Ministero dell'Interno e della Pubblica Sicurezza.

L'ambasciata italiana si trova a Santiago del Cile.

Procedure di ingresso e uscita

modifica

Quando si entra in Cile, si verrà esaminati al momento dell'immigrazione dalla Polizia Internazionale, un ramo della Polizia Investigativa del Cile (Policía de Investigaciones de Chile, o PDI). L'ufficiale scannerizza il proprio passaporto, fa domande sullo scopo della visita e su dove ci si reca in Cile, quindi stampa una ricevuta che mostra le informazioni tratte dal proprio passaporto, la propria destinazione in Cile e un grande codice a barre a matrice. Conservare questa ricevuta: è l'equivalente della vecchia tessera turistica. Verrà richiesta dalla Polizia Internazionale quando si lascerà il Cile e si potrebbe non essere autorizzati a partire senza di esso. Insieme al passaporto, esenta anche dalla tassa di soggiorno del 19% in tutti gli hotel, il che rende la sua perdita piuttosto costosa.

Arrivando in aereo, si dovrà procedere al ritiro bagagli. Si dovrà compilare un modulo di dichiarazione doganale (che verrà consegnato durante il volo) e procedere all'ispezione doganale. Indipendentemente dal fatto che si abbia qualcosa da dichiarare, tutti i bagagli di tutti gli arrivi internazionali vengono controllati da macchine a raggi X nelle stazioni doganali dell'aeroporto.

Sui voli in partenza dal Cile è prevista una tassa aeroportuale di 25 USD o l'equivalente in pesos cileni per i voli di lunghezza superiore a 500 km, normalmente inclusa nel prezzo del biglietto. Sui voli nazionali la tassa aeroportuale dipende dalla distanza con distanze inferiori a 270 km che costano 1.969 pesos e distanze maggiori che costano 5.570 pesos; in ogni caso, questo importo sarà compreso nel prezzo del biglietto.

Come la maggior parte dei Paesi, il Cile dispone di stazioni di ispezione dell'immigrazione negli aeroporti sia per i passeggeri internazionali in arrivo che in partenza. Il tempo totale per sdoganare l'immigrazione (escluso il tempo aggiuntivo per la dogana per i voli in entrata o la sicurezza per i voli in partenza) richiede solitamente da 30 minuti a un'ora. Questo è il motivo per cui alcune compagnie aeree chiedono ai passeggeri in partenza dal Cile con voli internazionali di effettuare il check-in tre ore prima dell'orario di partenza, per assicurarsi di avere tempo sufficiente per sdoganare l'immigrazione in uscita e le ispezioni di sicurezza.

Altre restrizioni

modifica
 
Parco Santa Lucia a Santiago del Cile

Il Cile è un Paese geograficamente isolato, separato dai suoi vicini dal deserto, dalle montagne e dall'oceano. Questo lo protegge da molti parassiti e malattie che possono colpire l'agricoltura, una delle maggiori fonti economiche nazionali. Per questo motivo, l'importazione di determinati beni freschi, deperibili o in legno (come prodotti a base di carne, frutta e verdura, miele, legno non trattato, ecc.) può essere limitata o addirittura vietata. All'arrivo, il modulo di dichiarazione doganale ti richiederà di dichiarare qualsiasi prodotto di origine animale o vegetale che stai trasportando. Qualora si fosse in possesso di uno o più di questi beni, dovranno essere dichiarati per poi mostrare il modulo ai funzionari SAG presso la stazione di controllo doganale. In caso di omissione, le multe possono essere piuttosto pesanti (da 170 a 18.000 USD).

Prima del 30 agosto 2016, il Cile non era firmatario della Convenzione dell'Aia sulle apostille, il che significa che tutti i documenti diversi dai passaporti erano considerati legalmente privi di valore in Cile, a meno che non fossero legalizzati da un consolato o un'ambasciata cilena straniera prima di arrivare in Cile. Poiché la Convenzione è entrata in vigore in Cile, è sufficiente ottenere l'autenticazione notarile o la certificazione, insieme alle apostille, per garantire che i documenti stranieri siano accettati come giuridicamente vincolanti in Cile.

Essendo uno Stato unitario, le leggi sono uniformi in tutto il Cile.

In aereo

modifica

All'aeroporto internazionale di "Aeropuerto Internacional Comodoro Arturo Merino Benítez" (IATA: SCL), nel comune di Pudahuel, 15 km a nord-ovest del centro di Santiago del Cile. È il più grande impianto aeronautico del Cile e il quinto più trafficato del Sud America per traffico passeggeri (oltre 24 milioni nel 2019). È un importante punto di collegamento per il traffico aereo tra l'Oceania e l'America Latina.

L'aeroporto internazionale di Santiago è servito da numerosi servizi internazionali non-stop, principalmente dall'Europa, dalle Americhe e dall'Oceania. LATAM Airlines è la più grande compagnia aerea nazionale e offre voli dalle principali città delle Americhe, Sydney, Auckland, Papeete, Francoforte sul Meno, Madrid e Parigi. Altre compagnie aeree che servono SCL sono Aerolíneas Argentinas, Aeromexico, Air Canada, Air France, American Airlines, Avianca, British Airways, Copa Airlines, Delta Air Lines, Emirates, Iberia, KLM, Level, Qantas e United Airlines. Santiago ad esempui è raggiungibile via Buenos Aires con Aerolíneas Argentinas da Roma e Milano.

Con l'apertura nel 2019 dell'ampliamento del terminal internazionale, l'aeroporto di Santiago ha finalmente spazio sufficiente per parcheggiare diversi aerei, lo svantaggio è che ora si trova nella parte più lontana dell'aeroporto, quindi bisogna utilizzare una serie di scale o nastri alla migrazione. Questo problema dovrebbe essere risolto con la nuova fase dell'aeroporto

Altri aeroporti con servizi internazionali si trovano ad Arica, Iquique, Antofagasta, Calama, Concepción, Puerto Montt e Punta Arenas, tutti verso i paesi vicini. L'aeroporto internazionale di Mataveri, nell'Isola di Pasqua, riceve solo voli LATAM Airlines da Santiago e Papeete.

In nave

modifica

Molto usati dai turisti sono i traghetti sui laghi delle Ande, infatti esistono viaggi in barca dalla vicina Argentina, con compagnie come Cruceandino che offrono viaggi in stile "crociera" attraverso il confine da San Carlos de Bariloche, con viaggi di diverse durate. I viaggi di un giorno (12 ore) costano circa 300 USD.

In autobus

modifica

Trovandosi già in Sud America, un modo più economico e affidabile è andare in autobus in Cile. Gli autobus dall'Argentina partono ogni giorno da Mendoza, San Carlos de Bariloche e San Martín de los Andes, e anche settimanalmente da Buenos Aires. Dal Perù ci sono diversi autobus da Arequipa; anche alcuni taxi attraversano il confine tra Tacna e Arica, con partenza dal 'Terminal Terrestre International' di Tacna. Ci sono anche diversi autobus dalla Bolivia alle città del nord e Santiago del Cile. Inoltre, ci sono autobus brasiliani da San Paolo, il lunedì e il giovedì.

Il posto di frontiera più trafficato è "Paso Internacional Los Libertadores" a quota 3.500 m. Qualche centinaio di metri più in basso è stata realizzata una galleria di 3 km. il "Túnel del Cristo Redentor". Il valico si trova lungo la strada internazionale da Buenos Aires a Santiago del Cile. La distanza tra le due capitali è di 1430 km. Da Mendoza, la città argentina distante 200 km dal valico partono gli autobus della compagnia Andesmar, i più comodi. Impiegano 6-7 ore per giungere a destinazione.

I numerosi valichi di frontiera con l'Argentina sono spesso situati ad elevate altitudini in corrispondenza di passi montani tra le Ande e possono chiudere durante l'inverno australe.

La traversata dalla Bolivia o dall'Argentina attraverso le Ande avviene ad alta quota, fino a 4.000 m. Inoltre, le strade dal Perù e dalla Bolivia sono un po' scadenti in termini di qualità, quindi servirà pazienza. Durante l'inverno, che inizia a giugno e termina ad agosto, non è raro che le strade dall'Argentina chiudano per giorni interi a causa della neve.

Come spostarsi

modifica
 
Cycling in Las Torres del Paine

In aereo

modifica

Il Cile ha un'infrastruttura aeroportuale piuttosto buona. L'hub principale per i voli in Cile è l'aeroporto internazionale Arturo Merino Benitez (IATA: SCL) di Santiago, da dove diverse compagnie aeree servono anche gli angoli più remoti del Paese. Queste compagnie aeree sono le tre compagnie aeree cilene: LATAM Airlines, Sky Airline e JetSmart . Sebbene LATAM sia di gran lunga la compagnia più grande, Sky e JetSmart offrono buoni servizi verso le principali città.

Dal 2016, quando le compagnie aeree low cost hanno iniziato a servire il Cile, i prezzi sono diminuiti, quindi si può volare su alcune rotte a paetire da 6.900 pesos solo andata, ma senza bagaglio a mano gratuito tranne una piccola borsa. Utilizzare la pagina cilena delle compagnie aeree perché fanno pagare in pesos, che è molto più economica della versione inglese con dollari americani. Si consiglia inoltre di iscriversi alle notifiche delle compagnie aeree poiché molte promozioni si presentano sotto forma di codice. Si può trovare prezzi economici quattro mesi prima della partenza, soprattutto se si vola tra martedì e giovedì o sabato.

Quasi tutti i voli iniziano o finiscono a Santiago del Cile, quindi molte rotte tra altre città sono soggette a lunghe soste all'aeroporto di Santiago. Un'eccezione sono le cosiddette "Rutas Smart" di JetSmart che evitano Santiago; la maggior parte provengono da Antofagasta, Calama, La Serena o Concepción. Le rotte nazionali sono servite da aerei Airbus 319, Airbus 321 e Airbus 320 quando si vola con LATAM e Airbus 320Neos quando si vola con Sky Airline o JetSmart

L'unica compagnia aerea che vola verso l'Isola di Pasqua è LATAM Airlines da Santiago. Altre località remote sono servite da compagnie aeree regionali. Nell'estremo sud, Aerovías DAP offre corse giornaliere (in estate) da Punta Arenas a Porvenir nella Terra del Fuoco e Puerto Williams . Tra novembre e marzo, DAP offre voli molto limitati e costosi per Villa Las Estrellas in Antartide; questo volo è effettuabile solo nell'ambito di un tour e richiede un soggiorno di 5 giorni a Punta Arenas. Per l'isola di Robinson Crusoe ci sono voli settimanali da Santiago e Valparaíso.

In auto

modifica
  Per approfondire, vedi: Guidare in Cile.
 
Strada del deserto vicino al Paranal
 
Strada non asfaltata di campagna con cartello di incrocio a T

Le strade cilene sono generalmente buone rispetto alla maggior parte dell'America Latina. Le superstrade sono praticamente sempre ben mantenute, asfaltate, verniciate, segnalate e in gran parte prive di buche, crepe, rifiuti e detriti. Tuttavia, molte strade più vecchie delle città sono in cattive condizioni e gli automobilisti devono stare attenti per evitare crepe, avvallamenti, scarichi e buche. Anche le strade di campagna sono talvolta in cattive condizioni; non hanno lo stesso spessore della pavimentazione di alcuni Paesi e anche un leggero deterioramento può far trasparire la base di terra sottostante.

Il Cile ha fatto affidamento su concessioni di pedaggio privatizzate per costruire e mantenere le principali autostrade dall'inizio del XX secolo. Chi ha intenzione di guidare in Cile, metta in conto di pagare molti pedaggi.

La guida è a destra e la corsia di sinistra sulle superstrade serve solo per i sorpassi e non per "andare più veloce". Non è consentito svoltare a destra col semaforo rosso, tranne dove indicato esplicitamente (il che è raro). È obbligatorio avere le luci dell'auto sempre accese, anche di giorno.

I cileni generalmente obbediscono ai semafori rossi, ai segnali di stop e ad altri dispositivi di controllo del traffico, e la loro guida è molto più sana di quella della maggior parte dell'America Latina. Tuttavia, alcuni visitatori ritengono che la loro guida sia più aggressiva che nel proprio Paese d'origine. Nonostante le multe salate e l'uso frequente di autovelox mobili e fissi, l'eccesso di velocità è dilagante.

Nelle grandi città è una buona idea evitare le ore di punta, 07:00–09:00 e 17:00–20:00. I cileni a volte seguono il modello "europeo" di scontrarsi delicatamente con altri veicoli durante il parcheggio parallelo, per infilarsi in spazi molto stretti. Pertanto, molti veicoli cileni hanno la vernice scheggiata o graffiata a causa di questi "incontri ravvicinati".

I furti d'auto sono rari rispetto alla maggior parte dei Paesi dell'America Latina.

Noleggio auto

modifica

Gli autonoleggi sono ampiamente disponibili nella maggior parte delle grandi città, ma non nelle città più piccole. Di solito per noleggiare un'auto sono necessari una carta di credito, una patente di guida valida e un passaporto, tutti e tre rilasciati alla stessa persona. Se la propria patente di guida non è in spagnolo, si avrà bisogno anche di un permesso di guida internazionale. Molte compagnie di autonoleggio non la richiedono, ma è una buona idea averne una, nel caso in cui si dovesse incontrare la polizia.

Le tariffe di affitto a Santiago sono molto simili a quelle degli Stati Uniti, ma i prezzi possono essere molto più alti in altre città. La trasmissione manuale è la norma; se non sei certificato per guidare con il cambio manuale, o non ti senti a tuo agio, dovresti essere pronto a pagare fino a 100 dollari al giorno per una berlina di dimensioni standard. Le auto più piccole spesso non sono disponibili con cambio automatico.

Se desideri portare un'auto a noleggio oltre i confini del Sud America (come parte di un viaggio), dovrai avvisare in anticipo la compagnia di noleggio, pagare costi aggiuntivi e ottenere documenti aggiuntivi.

In nave

modifica

È possibile visitare gli spettacolari fiordi meridionali con navi da crociera che salpano da Puerto Montt nella regione dei Laghi e attraccano a Puerto Natales in Patagonia. La più rinomata delle compagnie è Navimag.

Crociere indimenticabili lungo le coste della Terra del Fuoco sono proposte da Cruceros Australis.

In treno

modifica

Tren Central, la sezione passeggeri della compagnia ferroviaria governativa, opera regolarmente treni tra Santiago del Cile e Chillán, così come un servizio occasionale tra Santiago e Temuco, che avviene quando le vacanze causano un lungo fine settimana. Gestisce anche l'ultimo ramo rimasto, o diramazione, tra Talca e Constitución, nonché un treno di degustazione di vini attraverso la valle centrale per i turisti.

In autobus

modifica

Il sistema di autobus è sofisticato e fornisce un modo economico e comodo per spostarsi da una città all'altra. Le compagnie locali solitamente si fermano in molte stazioni lungo il percorso. Chi preferisce può sempre chiedere se c'è un servizio diretto. Le aziende che coprono quasi l'intero Paese includono Turbus e Pullman (siti web solo in spagnolo). A Santiago del Cile si può trovare entrambi i terminal e altre compagnie nella stazione della metropolitana Universidad de Santiago. Le aziende che coprono il nord del Cile e l'Argentina (Salta) includono Geminis . FlixBus collega Santiago con Viña del Mar, San Antonio e Coquimbo.

I prezzi variano su base giornaliera, quindi di solito sono più costosi nei fine settimana e nei giorni festivi rispetto ai giorni feriali. Anche i prezzi dei biglietti sono quasi sempre negoziabili: non siate timidi nel chiedere uno sconto, soprattutto se siete in gruppo. Chiedere sempre ai diversi stand e assicurarsi che i venditori vedano che si sta chiedendo in giro.

La qualità del servizio varia molto. Controllare se l'autobus è "cama" (letto), "semi-cama" (sedili molto inclinati) o ejecutivo (sedile leggermente inclinato). I servizi igienici non sono sempre disponibili e, se disponibili, non sempre funzionano, soprattutto nelle fasi successive di un lungo viaggio (come Arica–Santiago).

Gli autobus non sono quasi mai pieni, quindi si può acquistare il biglietto alla stazione degli autobus senza prenotazione, tranne durante le festività cilene (gennaio-febbraio, Pasqua e Fiestas Patrias ). Inoltre, la maggior parte delle compagnie di autobus non hanno siti web e quelle che li hanno richiedono per lo più un numero di carta d'identità cileno per acquistare un biglietto.

Alcune compagnie hanno la propria stazione degli autobus privata ma possono operare da un'altra stazione degli autobus e questo è particolarmente vero per Turbus, quindi controllare in anticipo dove prendere l'autobus.

In micro

modifica
 
Turisti con micro a Petrohué

I "micro" sono autobus di transito/locali. La parola è la contrazione di microbus. Le città più grandi offrono linee di autobus che attraversano la città a prezzi convenienti. Solo il sistema di Santiago del Cile, chiamato "Transantiago", dispone di mappe (mappa a settembre 2020) con tutti i percorsi, quindi un po' di spagnolo e l'audacia di chiedere in giro possono far trovare posti in modo efficace in altre grandi città.

Per viaggiare in "micro" a Santiago si dovrà acquistare prima una carta intelligente contactless chiamata "BIP" e caricarla con denaro. Lo si può fare in qualsiasi stazione della metropolitana, nella maggior parte dei supermercati e in alcuni negozi più piccoli. Questa carta permette anche di viaggiare in metropolitana a Santiago. Ma attenzione! Non si potrà viaggiare in autobus senza soldi sulla propria carta BIP. La tessera costa 1.550 pesos e il biglietto costa poco più di 700 pesos, il che ti consente di effettuare fino a quattro trasferimenti tra metropolitana e autobus in un periodo di 2 ore. Si deve solo scansionare la carta all'inizio del viaggio e ad ogni trasferimento. Si dovrebbe scendere dal "micro" attraverso le porte sul retro.

In colectivo

modifica

Un mix tra un micro e un taxi. Queste piccole auto hanno percorsi predefiniti e si spostano più velocemente e comodamente. Le tariffe sono simili a quelle dei micro e dipendono dall'ora. Accettano solo contanti.

In metropolitana

modifica

Un sistema ferroviario metropolitano che opera nelle aree metropolitane di Santiago del Cile, Valparaíso e Concepción. Un modo affidabile per spostarsi in città. Si deve pagare la tariffa una sola volta (quando si entra) e si può viaggiare quanto si vuole. Ora ci sono più stazioni a Santiago grazie alla costruzione di due nuove linee. Visitare il metrosantiago.cl per ulteriori informazioni.

In autostop

modifica

Il concetto di autostop come forma di viaggio non è comune o ben compreso. Tuttavia, molte persone si fermeranno per dare uno strappo, sia perché si è un turista, sia perché credono che l'autobus non sia molto frequente e si potrebbe rimanere bloccati. Pertanto, fare l'autostop in Cile non è difficile, se si ha abbastanza tempo e pazienza. È visto come una forma di viaggio comune per turisti e cileni giovani e avventurosi.

Sulle grandi autostrade come la Panamericana, fare l'autostop è davvero fantastico e facile perché ci sono molti camion che viaggiano tra le grandi città. Inoltre, più spesso si sarà fortunati con il traffico dei lavoratori e meno con i turisti (locali). Quindi, a seconda della regione, un giorno festivo o una domenica a volte possono essere difficili. Strade più piccole e panoramiche come la Carretera Austral nel sud, possono fare aspettare una mezza dozzina di ore nelle sezioni più remote, ma questi passaggi generalmente porteranno molto lontano e vale la pena aspettare. Se si è un turista assicurarsi di mostrarlo col proprio zaino, le bandiere attaccate allo zaino, ecc. La gente del posto ama chiacchierare con gli stranieri.

A causa della mancanza di alloggi economici in molte regioni e anche nelle città più grandi lontane dalle rotte turistiche, nonché a causa delle grandi distanze, è consigliabile portare con sé una tenda. Ci sono molte opportunità lungo la costa o nell'entroterra per montarla. Tuttavia, lungo la centrale Ruta 5, è consigliabile prendere l'autobus come ultima risorsa.

Lungo le autostrade più grandi aspettare sempre in un posto comodo, come sulla rampa verso l'autostrada dove entrano le auto. Aspettare direttamente in autostrada può rivelarsi altamente infruttuoso, poiché la maggior parte delle auto non sarà disposta a rallentare in quel momento. La Ruta 5 diventa sempre più difficile da percorrere in autostop man mano che ci si avvicina a Santiago del Cile, perché è soprattutto il traffico locale che spesso prende le uscite verso le città contrarie alla direzione in cui si viaggia. Ad esempio, entrando in città dal sud perché è da lì che si viene. Tuttavia, in realtà si vuole andare a nord, quindi la maggior parte del traffico verso nord parte dall'ingresso nord dell'autostrada. Pertanto, raggiungere la costa da Temuco o almeno da Concepción se si va verso nord, anche se Concepción potrebbe essere difficile da attraversare. Il traffico lungo la Ruta del Mar è meno frequente ma più gradevole, e le possibilità di campeggiare sono più frequenti e meno preoccupanti. A sud di Valdivia le cose sono più sopportabili, perché c'è solo un'entrata e un'uscita nei paesi e nelle città.

Trekking

modifica

Il Cile è un luogo eccellente per escursioni e trekking, sia sulle montagne (vulcaniche) che nelle rigogliose foreste, che offrono molti sentieri interessanti. Tuttavia, a causa della natura spesso remota di questi sentieri, è importante essere ben preparati e avere con sé una mappa adeguata e affidabile. L'utilizzo della navigazione GPS aggiunge un ulteriore livello di sicurezza, sia in città che in campagna. Per mappe affidabili (offline), percorsi completi e informazioni sulle mappe, consultare OpenStreetMap, utilizzata anche da questa guida di viaggio e da molte app mobili come OsmAnd o Mapy.cz. Oppure scaricare semplicemente i file GPX o KML corrispondenti tramite Waymarked Trails per i percorsi su OpenStreetMap. Nota, si dovrà solo modificare l'ID della relazione OpenStreetMap per scaricare i file GPX o KML tramite lo stesso collegamento.

Cosa vedere

modifica
  Per approfondire, vedi: Patrimoni mondiali dell'umanità in Cile.
 
Laguna Miscanti vicino a San Pedro de Atacama

Estendendosi da 17°S a nord a 55°S a sud, il Cile è tra i paesi più lunghi del mondo in termini di latitudine, con diverse zone climatiche e tipi di natura. Le alte montagne sono presenti ovunque nel paese. Sulla terraferma cilena puoi visitare tre siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO: la vecchia Valparaíso, la città mineraria di Sewell a Rancagua e le fabbriche di salnitro di Humberstone e Santa Laura fuori Iquique. Appena al largo della costa si trovano le chiese dell'isola di Chiloé, e cinque ore e mezza di aereo attraverso l'Oceano Pacifico ti porteranno forse alla destinazione "fuori dai sentieri battuti" forse più famosa al mondo: l'Isola di Pasqua. La Patagonia cilena è una delle mete più ambite dagli appassionati di natura.

Storicamente si possono trovare le testimonianze di due ere ben distinte:

  • Arte precolombiana — È ben documentata da una serie di musei sparsi in varie città del Cile. Tra questi primeggiano il Museo Chileno de Arte Precolombino in Santiago del Cile e il Museo Arqueológico San Miguel de Azapa ad Arica. Quest'ultimo nonostante le ridotte dimensioni espone mummie della cultura Chinchorro, fiorita 5.000 anni prima di Cristo. Le mummie Chinchorro risultano dunque ben più antiche dei primi esempi di imbalsamazione praticati nell'antico Egitto a noi pervenuti.
  • Arte del periodo coloniale — Il convento di San Francisco, il più antico degli edifici rimasto in piedi a Santiago è oggi adibito a museo ove sono esposte tele con soggetto la vita del Santo di Assisi che illustrano l'arte pittorica del XVII secolo. Sempre a Santiago sta il Museo Histórico Nacional ospitato nel Palacio de la Real Audiencia dei primi dell'800. Coloni tedeschi giunti in Cile intorno alla metà dell'800 fondarono i due villaggi di Frutillar e Puerto Varas il cui impianto urbanistico costituisce un classico esempio di arte prussiana in terra cilena.

Una delle attrazioni sono i Parchi nazionali del Cile. Si tenga presente che molti parchi e riserve nazionali hanno orari di visita "strani", consentendo l'ingresso solo tra le 09:00 e le 15/17:00 ad esempio, imponendo di uscire prima del tramonto. La ragione di ciò è che il Cile ha avuto esperienze negative, soprattutto con la gente del posto, che ha lasciato i parchi nazionali in condizioni terribili quando ha permesso loro di pernottare. Questa circostanza può essere un po’ scoraggiante, soprattutto se si è abituati a viaggiare in tenda. Tuttavia, ci sono spesso ottimi percorsi alternativi nelle vicinanze che si può visitare in alternativa. Alcune persone suggeriscono addirittura di entrare prima o dopo l'orario di apertura, perché spesso gli uffici non sono sempre presidiati. In ogni caso, non lasciare altro che impronte e portare con sé tutta la spazzatura.

Cosa fare

modifica
  • Sport invernali — Termas de Chillán è un centro sciistico attrezzato oltre che località termale che sfrutta le sorgenti di acqua calda dei dintorni. Portillo è il centro sciistico di più antica data. È ubicato 137 km ad est di Santiago del Cile. Più vicina alla capitale e anche molto più recente è Valle Nevado (46 km). Il Centro de Esquí Cerro Mirador è situato vicino a Punta Arenas nella Patagonia cilena, La stagione sciistica in Cile va da giugno a ottobre.
  • Turismo termaleTermas de Chillán è il centro termale più rinomato in Cile insieme a Termas de Jahuel. Termas Geométricas non è propriamente una stazione termale bensì una serie di pozze d'acqua calda in una bella cornice paesaggistica. Stanno infatti in una gola ammantata di verde vicino a Pucón.
  • Pesca sportiva — La regione dei laghi e in particolare Villa O'Higgins, sul lago omonimo, offrono grandi opportunità per gli amanti della pesca a mosca. Le trote, anche di grandi dimensioni, costituiscono la specie ittica più diffusa nelle acque lacustri del Cile. Si può alloggiare in speciali capanni che però non sono a buon mercato. Le agenzie più rinomate sono Chucao Fishing Lodges e Isla Monita
  • Escursioni a cavalloAltue Active Travel e Cascada de las Animas propongono escursioni a cavallo sui monti che circondano Santiago. Molte haciendas adibite ad albergo mettono a disposizione dei loro ospiti cavalli per brevi escursioni nei dintorni. È il caso della hacienda Los Andes vicino a La Serena, gestita da due coniugi tedeschi.
  • Trekking — Con i suoi paesaggi a dir poco spettacolari, il Parco nazionale Torres del Paine in Patagonia è una vera è propria mecca per gli appassionati del campeggio e dell'escursionismo a piedi. Il Cile è un Paese fantastico per esplorare la natura, i ghiacciai, i laghi e le montagne per un paio di giorni con tenda, sacco a pelo e stoviglie. Molte delle attrazioni del Cile (del sud) sono costellate di bellissimi sentieri escursionistici di varia qualità e livello. Spesso si dovrà fare una deviazione per scalare una montagna al fine di vedere un ghiacciaio o un lago; in questo caso considerare di lasciare il proprio bagaglio (pesante) dove non può essere trovato e godersi il percorso senza peso, senza scordarsi dove lo si è lasciato.
  • Kayak & Rafting — Grazie alle rapide presenti sul loro corso, i fiumi Futaleufú in Patagonia e Maipo vicino a Santiago presentano le migliori opportunità per la pratica di questi due sport.
  • Surf — Ovunque tra Cobquecura e Pelluhue, come Curanipe, Cardonal, Tregualemu e Buchupureo sono destinazioni eccezionali per il surf e rispecchiano la forma e le condizioni della costa californiana nella parte settentrionale del continente. Questa regione è ancora una gemma nascosta e sta ricevendo molto sostegno statale per lo sviluppo. Tuttavia, le spiagge sono tutt'altro che invase e si possono trovare molte occasioni per usare la propria tavola in solitaria.
  • Piscina — Il Cile ospita la seconda piscina ricreativa più grande del mondo (la più grande fino a quando il suo costruttore non ha completato una piscina ancora più grande in Egitto nel 2015) presso il resort San Alfonso del Mar ad Algarrobo. Si avrà bisogno di una barca a vela per completare la sua lunghezza di ben 2 km!


Opportunità di studio

modifica

Insieme al Messico e all'Argentina, il Cile continua a crescere come destinazione preferita per gli studi all'estero. Non è raro trovare gruppi di studenti europei o nordamericani che intraprendono studi interdisciplinari in lingua spagnola o cultura e storia latinoamericana in una delle sue numerose università rinomate:


Opportunità di lavoro

modifica

Gli stranieri devono richiedere un visto lavorativo prima di arrivare (si può fare dopo, ma è molto più difficile ottenerne uno). I permessi temporanei vengono rilasciati ai coniugi e alle persone con contratto. I lavori in nero normalmente non sono ben pagati, privi dell'assicurazione sanitaria obbligatoria e dei piani pensionistici e sono motivo di espulsione.

Il volontariato (e allo stesso tempo l'apprendimento dello spagnolo) è molto diffuso in Sud America e quindi anche in Cile: controllare le informazioni generali nell'articolo sul Sud America.

Un altro modo per fare volontariato in Cile è partecipare al programma English Opens Doors. È sponsorizzato dal Programma di sviluppo delle Nazioni Unite e dal Ministero dell'Istruzione cileno e colloca volontari nelle scuole di tutto il Cile come assistenti all'insegnamento dell'inglese. Il programma fornisce ai volontari un soggiorno presso una famiglia cilena, pasti, un bonus di partecipazione di 60.000 pesos per ogni mese di servizio completato, assicurazione sanitaria, formazione TEFL e accesso a un corso di spagnolo online. Non è prevista alcuna quota di partecipazione.

Valuta e acquisti

modifica

La valuta nazionale è il Peso Cileno (CLP), indicato con il simbolo "$", localmente chiamata "pesos". Le altre valute non sono generalmente accettate, ma la maggior parte delle città dispone di uffici di cambio con tassi ragionevoli per euro e dollari statunitensi. Le tariffe dovrebbero essere pubblicate su bacheche ben visibili. Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Le monete del Cile sono emesse in tagli da 10, 50, 100 e 500 pesos. Le banconote del Cile sono emesse in tagli da 1.000, 2.000, 5.000, 10.000 e 20.000 pesos. Le attuali emissioni delle banconote del Cile sono costituite dai tre tagli inferiori prodotti interamente in polimero, mentre i due tagli grandi sono prodotti interamente su carta.

Il termine colloquiale luca viene utilizzato per 1.000 pesos, quindi ad esempio "tres lucas" equivale a 3.000 pesos.

Le monete da 5 pesos e 1 pesos sono state interrotte nel 2017. La maggior parte dei prezzi sono multipli di 10 o addirittura 100, ma se ci si trova a dover pagare un importo che non lo è e il proprio importo termina con 5 o meno, l'importo verrà arrotondato matematicamente (e.g. 1.664→1.660 pesos mentre 1.666→1.670 pesos). Questa regola si applica solo quando si paga in contanti.

Carte di credito

modifica

Le carte di credito e di debito sono ampiamente accettate nella maggior parte dei negozi indipendenti delle principali città e in tutte le catene di negozi, indipendentemente da dove si trovino. Per le carte di credito è stato introdotto il sistema di sicurezza PIN, quindi per lo più si avrà bisogno solo del proprio PIN personale (codice a quattro cifre) come esiste in altre parti del mondo. Per alcune carte non è chiesto il PIN, al loro posto sono utilizzati gli ultimi quattro numeri della carta di credito inseriti manualmente e si dovrà esibire un documento d'identità valido.

Per le carte di credito che richiedono la firma, ci sono due differenze di cui tenere conto:

  1. C'è una riga sotto la riga della firma etichettata CI (cedula de identidad o carta d'identità). Ci si aspetta che gli stranieri annotino il loro passaporto o il numero della carta d'identità nazionale. Non tutte le sedi richiederanno la compilazione del CI. Ancora meno chiederanno di confermare il numero col proprio documento d'identità.
  2. I POS chiederanno sin cuotas o con cuotas. Da straniero, si dovrà sempre selezionare sin (che significa senza). Cuotas significa letteralmente commissioni ed è un modo con cui le banche cilene offrono un piano di pagamento rateale.

Bancomat

modifica

La rete di sportelli automatici (ATM) in Cile ha una copertura rispettabile: sono tutti collegati allo stesso servizio e consentono transazioni standard. Banche diverse addebitano importi di denaro diversi per il prelievo di contanti: il sovrapprezzo ti verrà comunicato sullo schermo. Banco Estado non aggiunge alcun sovrapprezzo per MasterCard. Tuttavia, a partire dal 2018, il Banco Estado addebita 4.000 pesos e il Banco de Chile addebita 6.500 pesos sulle carte Visa. Con il Banco Estado sono possibili prelievi fino a 200.000 pesos. Alcuni viaggiatori sono riusciti a prelevare addirittura 280.000 pesos, il che abbassa ulteriormente la percentuale delle commissioni.

A volte i criminali installano skimmer e microcamere difficili da rilevare in alcuni sportelli bancomat meno sorvegliati. Questi dispositivi hanno lo scopo di leggere le informazioni della propria carta per clonarla. Per questo motivo sono state arrestate diverse bande criminali internazionali. Controllare sempre se lo slot della scheda sembra sospetto o è facile da spostare o staccare e coprire sempre la tastiera con la mano mentre si digita il PIN.

Scambio di denaro

modifica

Non scambiare mai soldi per strada, soprattutto se un "aiutante" indica di seguirlo. I tassi negli uffici di cambio sono troppo convenienti per correre questo rischio.

Non è consigliabile cambiare valuta in hotel o in aeroporto perché i tassi sono pessimi. Il Banco Santander ha il monopolio sui bancomat dell'aeroporto e aggiungerà un sovrapprezzo di 2.500 pesos per il ritiro dei contanti, ma è comunque migliore degli uffici di cambio.

Cambio valuta, alloggio, IVA, ecc.

modifica

Considerando le commissioni sui prelievi agli sportelli bancomat, è buona idea portare in Cile dei dollari americani o anche degli euro. I tassi di cambio del denaro sono piuttosto competitivi con una commissione inclusa di circa l'1%: la commissione è del 4% quando si prelevano 100.000 pesos da un bancomat.

Tuttavia, avere dollari americani è utile anche per pagare l'alloggio, perché potendo pagare in valuta estera in qualità di straniero, non si deve pagare l'IVA. Questo vale anche per i pagamenti con carta di credito in valuta estera, ma la maggior parte dei luoghi più piccoli spesso non supporta i pagamenti con carta di credito in dollari USA o anche i pagamenti con carta di credito in generale, perché a questo scopo deve essere registrato presso l'ufficio delle imposte del Cile (SII). Ma a volte, anche pagando nella valuta locale, si è fortunati e non viene addebitata l'IVA, per quanto ciò sia illegale.

Quando si usa dollari americani, assicurasi di avere e ricevere sempre banconote adeguate. Le banconote in dollari USA troppo piegate, con scritte o scolorite o macchiate sono difficilmente accettate. Anche se le banche sembrano essere più indulgenti rispetto ai più piccoli uffici di cambio valuta. Il che va bene, perché le banche hanno tariffe piuttosto competitive. Tuttavia, gli uffici di cambio a volte possono addirittura battere questi tassi, ad esempio a Valparaíso.

Si potrebbe decidere di pagare generalmente con la propria carta di credito, in valuta locale o estera, a causa dei tassi di cambio competitivi della propria banca e della bassa commissione di pagamento pari allo 0-3%. Tuttavia, le frodi con carta di credito in Sud America non sono rare e sarebbe meglio utilizzare la propria carta solo con aziende fidate.

La mancia non è obbligatoria ma generalmente è prevista. Di solito si presume che i clienti lascino una mancia del 10%, se il servizio è considerato soddisfacente. A volte i ristoranti lo aggiungono automaticamente al conto.

È anche importante dare la mancia a coloro che imbustano la spesa nei negozi di alimentari; 300/500 pesos vanno bene.

Acquisti

modifica
 
Uno stand a una Ferias libres

Forniture di base

modifica

Per le forniture di base come i generi alimentari, ci sono molti minimarket e negozi di alimentari all'angolo. I grandi supermercati come Lider, Jumbo, Tottus e Santa Isabel si trovano spesso sia come negozi indipendenti che come punti di riferimento dei centri commerciali. Lider sembrerà un po' familiare ai nordamericani in quanto è di proprietà di Walmart e ha riconfigurato la segnaletica del suo negozio per assomigliare un po' ai negozi Walmart. Tuttavia, la forte economia dei beni di consumo del Cile è dominata da marchi locali, il che significa che quasi tutti i marchi sugli scaffali saranno nuovi per la maggior parte dei visitatori provenienti da Paesi al di fuori del Sud America.

Le catene di farmacie dominanti in Cile sono Cruz Verde, Ahumada e Salcobrand. Nell'area pubblica sono conservati solo cosmetici. Tutti i farmaci e gli integratori sono tenuti dietro il bancone e devono essere richiesti per nome, il che può essere complicato se non si parla spagnolo.

Artigianato

modifica

Al giorno d'oggi, la parola artigianale viene utilizzata in modi inflazionistici in Cile e Argentina, per lo più senza alcun valore aggiunto. È diventato un termine di marketing utilizzato da molti posti nella speranza di vendere oggetti a un prezzo gonfiato, pretendendo una qualità extra dove non ce n'è. In generale, è meglio ignorare questo termine e tralasciare prodotti, cibi o luoghi che mettono in risalto questa dicitura.

A tavola

modifica

La cucina cilena ha un'ampia varietà di piatti che sono emersi dalla fusione della tradizione indigena e del contributo coloniale spagnolo, combinando cibo, costumi e abitudini culinarie. Le influenze della cucina tedesca, italiana e francese si devono agli immigrati arrivati durante il XIX e il XX secolo.

Il cibo creolo cileno in generale si presenta come una miscela di carne e prodotti agricoli di ciascuna zona. Nel nord e nel sud la pesca è un'attività economica importante e ciò si riflette nella varietà dei piatti: il ceviche della zona desertica (pesce condito con limone e cipolle) e il curanto (frutti di mare, carne, salsicce e patate cotti in un buco nel terra) sono la massima espressione della cucina chilota. La patata è fondamentale anche in altre preparazioni di chilota come milcao e chapaleles. L'area centrale utilizza mais (mais) e carne bovina per alimenti come i tamales. La torta di pino in casseruola e il charquicán sono tra i più apprezzati della regione. L'arrosto, invece, rappresenta la preparazione principale per le riunioni informali e familiari; cogli l'occasione per conoscere meglio la società cilena. I dessert includono alfajores e torte Curicó, mentre gli immigrati tedeschi hanno introdotto la pasticceria kuchen e lo strudel.

L'ampia geografia del Cile consente lo sviluppo sulle sue coste di diverse varietà di frutti di mare: i pezzi forti sono l'ombrina, il castagnaccio, il grongo e il salmone, prodotto industrialmente nel sud del Paese. Per i crostacei: ostriche e alcuni crostacei come il granchio e l'aragosta. Manzo, pollo e maiale sono le carni principali, anche se nella zona della Patagonia si trova facilmente l'agnello. Il Cile è un grande esportatore di frutta, quindi puoi trovare una varietà di mele, arance, pesche, fragole, lamponi e crema pasticcera, di buona qualità e molto più economici che in Europa o America del Nord.

Nonostante questa grande varietà di piatti e prodotti, il cibo normale in una casa cilena non è molto diverso da quello di qualsiasi altro Paese occidentale; durante il vostro soggiorno vedrete sicuramente più piatti a base di riso, carne, patate o pasta che tortini o torte di mais.

A Santiago del Cile e nelle principali città puoi trovare un'ampia scelta di ristoranti che servono piatti locali e internazionali. Seppur facoltativa, è consuetudine aggiungere una mancia del 10%, consegnata direttamente al cameriere. Non dare la mancia è considerato scortese, viene fatto solo quando il servizio è stato pessimo.

Le principali catene di fast food del mondo hanno diverse filiali nel Paese. Se si ricorre al fast food, è meglio mangiare uno dei tanti panini che esistono nel Paese: il Barros Luco (carne e formaggio) e il Completo italiano (hot dog con pomodoro, avocado e maionese) sono i più tradizionali. Se ci si trova a Valparaíso e si vanta buoni livelli di colesterolo, non bisogna perdere l'occasione di provare una chorrillana. Per le strade si possono trovare numerose bancarelle che vendono panini (messe di zucca fritte). Il cibo preparato nelle bancarelle generalmente dà pochi problemi, ma non è indicato per chi ha lo stomaco debole.

 
La cazuela si presenta in molti modi
  • Pastel de choclo: casseruola di mais ripiena di carne macinata, cipolle, pollo, uvetta, uovo sodo, olive e condita con zucchero e burro.
  • Empanada de pino: una torta al forno ripiena di carne macinata, cipolla, uvetta, un pezzo di uovo sodo e un'oliva nera (attenzione al nocciolo).
  • Empanada de queso: un pacchetto di pasta fritta ripiena di formaggio. Si trova ovunque, compreso McDonald's.
  • Cazuela de vacuno: zuppa di manzo con patate, riso, un pezzo di mais e un pezzo di zucca.
  • Cazuela de ave (o de pollo ): come sopra, ma con un pezzo di pollo.
  • Cazuela de pavo: come sopra, ma con il tacchino.
  • Porotos granados: stufato a base di fagioli freschi, zucca, mais, cipolla e basilico.
    • con choclo: con chicchi di mais.
    • con pilco o pirco: con mais tritato finemente.
    • con mazamorra: con mais macinato.
    • con riendas: con tagliatelle a fette sottili.
  • Curanto: tanti frutti di mare, carne di manzo, pollo e maiale, patate, formaggio e "hamburger" di patate, preparati in una buca scavata nel terreno ("en hoyo") o in una pentola ("en olla"); un piatto di Chiloé.
  • Sopaipillas del sud: una pasta fritta tagliata in cerchi di 10 cm, senza zucca nell'impasto (si veda Sopaipillas del nord nella sezione dolci). Sostituiscono il pane. Sono conosciuti a sud di |Linares.
  • Lomo a lo pobre: una bistecca, patate fritte, un uovo fritto (nei ristoranti ce ne sono due) e cipolle fritte.

Oltre ai cibi tipici, si può incontrare il cibo che normalmente si trova in qualsiasi Paese occidentale. La dieta normale comprende riso, patate, carne e pane. Le verdure sono abbondanti nel Cile centrale. Chi è preoccupato per le porzioni, consideri che la dimensione del piatto aumenta man mano che si viaggia verso sud.

Con una costa così vasta, si troverà pesce e frutti di mare quasi ovunque. La gente del posto mangia fasci di molluschi crudi , ma i visitatori dovrebbero essere cauti nei confronti dei molluschi crudi a causa delle frequenti epidemie di maree rosse. Il Cile è il secondo produttore mondiale di salmone , così come di una serie di altri prodotti ittici d'allevamento, tra cui ostriche, capesante, cozze, trote e rombi. I pesci locali includono la corvina (spigola), il congrio (grongo), il lenguado (passera), l'albacora (tonno pinna gialla) e il pesce spada.

  • Hotdog o Completo. Non simile alla versione americana. Questo include maionese, senape, ketchup, pomodoro o crauti ( chucrut ), purè di avocado ( palta ) e peperoncino ( ají ). Questi ingredienti formano un panino completo, chiamato un completo . Con maionese, pomodoro e avocado è un italiano con i colori della bandiera italiana.
  • Lomito . Bistecche di maiale cotte servite con tutto ciò che può entrare in un hotdog . La forma preferita è quella italiana , ma i puristi tedeschi la preferiscono con i crauti ( chucrut ).
  • Chacarero: una sottile bistecca ( churrasco ) con pomodoro, fagiolini, maionese e peperoncino verde ( ají verde ).
  • Barros Luco: Prende il nome dal presidente Ramón Barros Luco. Tagliata sottile di manzo con formaggio fuso.
  • Choripán: Pane con "chorizo", una salsiccia di maiale molto stagionata. Chiamato così perché contrazione di "Pan con Chorizo" o "Chorizo con Pan".

Una combinazione comune è la carne con avocado e/o maionese, ad esempio Ave palta mayo (pollo con avocado e maionese) o Churrasco palta (bistecca di manzo a fette sottili con avocado). La forte presenza dell'avocado è uno standard cileno per i panini che influenza i franchising di fast food a includerlo nei loro menu.

Dessert

modifica
  • Sopaipillas settentrionali: una pasta fritta tagliata in cerchi di 10 cm, che include la zucca nell'impasto, e normalmente viene mangiata con chancaca, una melassa nera o melassa. È consuetudine farli quando piove e fuori fa freddo. Le sopaipillas come dessert sono conosciute solo a nord di San Javier. Da Linares al Sud, non sono dolci e la zucca viene esclusa, quindi, quando piove, i meridionali cileni devono cucinare i picarones . A Santiago del Cile, le sopaipillas possono essere servite ricoperte con uno sciroppo dolce come dessert, oppure con senape gialla piccante.
  • Kuchen (o cújen) in tedesco significa torta. Al Sud chiedete il kuchen de quesillo , una specie di cheesecake.
  • Strudel. Una specie di torta di mele.
  • Berlino . Quando traducono la famosa citazione di John Kennedy (spesso erroneamente considerata una gaffe) dicono che è una “ciambella di gelatina”. La versione cilena è una palla di pasta (senza buco) ripiena di dulce de membrillo , crema pastelera o manjar . Lo zucchero in polvere viene aggiunto nel caso in cui tu abbia un debole per i dolci.
  • Cuchuflí . Barquillo (tubo di qualcosa di croccante come un biscotto) ripieno di manjar . Il nome deriva originariamente da cuchufleta che significa inganno o inganno, poiché un tempo i barquillos venivano riempiti solo all'estremità , lasciando vuota la parte centrale.

Il Cile centrale è un importante produttore di frutta temperata, puoi facilmente ottenere frutta per dessert, tra cui mele, arance, pesche, uva, angurie, fragole, lamponi, chirimoya e molte altre varietà.

La frutta delle zone temperate è di altissima qualità e i prezzi sono generalmente molto più bassi rispetto alla maggior parte degli Stati Uniti d'America e dell'Europa occidentale, mentre la frutta tropicale è piuttosto rara e costosa, ad eccezione delle banane.

Bevande

modifica
 
Le spiagge cilene possono diventare piuttosto affollate in estate
  • Vino: il Cile produce ottimi vini, competendo sul mercato mondiale con Francia, California, Australia e Nuova Zelanda. Degni di nota sono il Cabernet Sauvignon e il Carmenere in rosso, insieme ai bianchi della valle di Casablanca.
  • Mote con Huesillo: una deliziosa bevanda estiva a base di semi di grano (mote) e pesche secche (huesillos) bollite, zuccherate e servite fredde. Tipicamente venduto sui marciapiedi o sui chioschi del parco.
  • Pisco cileno: Brandy ottenuto da uve moscato. Marche popolari sono Capel , Alto del Carmen , Mistral e Campanario .
  • Pisco Sour: una delle bevande miste più popolari del Cile, consiste in Pisco mescolato con succo di limone e zucchero. Ha una deliziosa dolcezza aspra.
  • Mango Sour: Pisco mescolato con succo di mango.
  • Piscola: Pisco mescolato con Coca-Cola.
  • Borgoña: vino rosso e fragole.
  • Terremoto: tipica bevanda cilena che consiste in un mix di gelato all'ananas con pipeño (come il vino bianco).
  • Schop: Birra alla spina.
  • Fan-Schop: Birra mescolata con Fanta all'arancia o bibita analcolica all'arancia. Un'alternativa rinfrescante in una calda giornata estiva.
  • Birre: Cristal ed Escudo sono le più apprezzate (lager leggere). Royal Guard è più gustosa, Kunstmann è in abbinamento con le birre europee.
  • Jote*: vino e Coca-Cola.
    • C'è disaccordo tra Cile e Perù sull'origine del Pisco. Sebbene il Pisco sia stato registrato come bevanda cilena in alcuni Paesi nel secolo scorso, è storicamente di origine peruviana da molto più tempo. Inoltre, le bevande cilene e peruviane non sono lo stesso prodotto, hanno procedure di produzione diverse, diverse varietà di uva e non lo stesso gusto.

A differenza di altri Paesi dell'America Latina, in Cile è illegale bere in aree pubbliche senza licenza (strade, parchi, ecc.) . Le leggi limitano inoltre gli orari dei venditori a seconda del giorno della settimana (in nessun caso dopo le 03:00 o prima delle 09:00).

I cileni bevono molto alcol: non bisogna sorprendersi di vedere consumare una bottiglia a persona.

Infrastrutture turistiche

modifica

Il Cile ha molti tipi di hotel nelle città: alcune delle catene più diffuse sono Sheraton, Kempinsky, Ritz, Marriott, Hyatt e Holiday Inn.

Ci sono anche ostelli di varia qualità. Sul percorso dei viaggiatori con lo zaino in spalla, è possibile trovare una versione locale di ostello in ogni piccola città residenziale . Tuttavia, non appena ci si allontana dal sentiero dei backpacker, sarà difficile trovare ostelli, il che purtroppo è vero per molti posti carini e interessanti in giro per il Cile. Contrariamente a quanto credono i locali e alla marcatura comune degli alloggi (ad esempio su OpenStreetMap), hospedaje e hostal non devono essere confusi con gli ostelli , cioè non offrono dormitori. Se è possibile generalizzare, hospedaje significa generalmente guest house e gli hostal sono piccoli hotel. Pertanto, la frequenza dei veri ostelli è molto bassa.

C'è anche una varietà di alloggi nei centri sciistici di montagna , come il resort di livello mondiale Portillo, 80 km a nord di Santiago del Cile; "Valle Nevado" in montagna a circa 35 km da Santiago, e la stazione sciistica e le sorgenti termali di Termas de Chillan, che si trova a circa 450 km a sud di Santiago.

Molti campeggi sono ufficialmente disponibili con servizi e zone remote lungo la costa o vicino a sentieri escursionistici. Quindi, la scarsità di ostelli può essere affrontata portandosi appresso una tenda. Consultare OpenStreetMap, utilizzato da molte app mobili come OsmAnd o Mapy.cz, per trovare siti che sono stati contrassegnati da altre persone come possibili campeggi.

Giungere senza prenotazione non è consigliabile durante l'alta stagione e generalmente non porterà ad una tariffa migliore rispetto a quella online.

Le nomenclature in spagnolo dei vari tipi di alloggio hanno il seguente significato:

  • Hostería è la pensione quasi sempre a gestione familiare.
  • Residenciales sono stanze con bagno privato o in comune all'interno di un appartamento o anche interi appartamenti che spesso versano in cattive condizioni.
  • Hostales sono alberghi a conduzione familiare, quasi sempre confortevoli e a prezzi molto modici. Sono diffusi a Santiago e nelle città maggiori.
  • Cabañas sono i capanni molto diffusi nei centri di villeggiatura, soprattutto balneari. Variano dalla categoria lusso a quella economica ma sono tutti equipaggiati con cucina o angolo cottura.

Motel vs hotel

modifica

Una breve parola di cautela; in Cile un "motel" non è ciò che si intende nella maggior parte dei paesi anglofoni. Il termine motel in America Latina si riferisce solitamente a un luogo di alloggio in cui le camere vengono affittate per brevi periodi, tipicamente per incarichi romantici. Gli hotel, al contrario, sono alloggi per viaggiatori e quindi sono anche adatti alle famiglie. Molti hotel non permettono alle persone che non sono registrate come ospiti di oltrepassare la zona della reception. Questo è per la sicurezza sia degli ospiti che del personale dell'hotel e anche per proteggere la reputazione dell'hotel in quello che è ancora un Paese culturalmente conservatore e cattolico. Quindi i visitatori che cercano un posto dove godersi la compagnia fisica di un'altra persona, spesso utilizzeranno i motel. Anche la privacy è una sorta di privilegio in Cile, con i bambini che spesso vivono a casa fino al loro matrimonio. Per questo e altri motivi pratici, le coppie, anche quelle sposate, che desiderano un po' di intimità, a volte affittano una stanza in un motel. Questi motel sono comuni in Cile e non portano con sé lo stigma sociale che veniva associato ai cosiddetti "motel no tell" negli Stati Uniti d'America o in Canada. La qualità e il prezzo della sistemazione in motel varia, a volte drasticamente, e la maggior parte è pulita e ben tenuta. Le camere sono vincolate in modo anonimo e la tariffa e tutte le spese associate vengono solitamente pagate solo in contanti.

Le tariffe sui siti web di prenotazione comuni sono spesso quotate senza IVA (19%), che deve essere aggiunta al momento del pagamento. In qualità di turista si potrebbe essere esenti dal versamento dell'IVA in caso di pagamento in valuta estera, ma molti alloggi non supportano il pagamento in valuta estera (né in contanti né con carta di credito). D'altra parte alcuni alloggi daranno il prezzo senza IVA anche in pesos cileni perché si è un turista. La situazione è molto confusa e talvolta frustrante. È comunque una buona idea avere con sé qualche dollaro americano e chiedere prima di pagare.

Un potenziale modo per evitare discussioni, se si desidera pagare in dollari americani senza IVA, è prenotare il proprio alloggio online e inviare immediatamente un messaggio alla struttura chiedendo di cancellare la prenotazione nel caso in cui non accettino dollari americani senza pagamento IVA. Nella maggior parte dei casi, i prezzi sono espressi in dollari, e in questo modo si risparmia il tempo e la fatica di comprendere le effettive politiche IVA del luogo oltre a quelle indicate online. Le strutture difficilmente faranno lo sforzo di chiedere denaro nel caso in cui la prenotazione venga cancellata inaspettatamente: spesso si può prenotare anche senza carta di credito.

Eventi e feste

modifica

Festività nazionali

modifica
 
Decorazioni colorate per le annuali Fiestas Patrias

Le festività in Cile corrispondono a celebrazioni religiose e commemorazioni civili. A causa della sua posizione nell'emisfero meridionale, l'alta stagione turistica del periodo di noleggio inizia a livello locale a dicembre e dura fino alla prima settimana di marzo. L'inizio di questo periodo è segnato da due grandi celebrazioni: il Natale, prevalentemente familiare e che mantiene un aspetto religioso, e il Capodanno, che solitamente è molto più vivace, con grandi feste e fuochi d'artificio nelle principali città. La celebrazione del Venerdì Santo mantiene un tono religioso e riflessivo, anche se la Pasqua è diventata una festa eminentemente dedicata ai bambini. L'arrivo della primavera segna la principale festa civile dell'anno: il Giorno dell'Indipendenza, che è un'occasione per incontrare i cileni per festeggiare con cibi e bevande, tradizioni, danze e musica.

  • 1 gennaio - Capodanno
  • Marzo e aprile - Venerdì Santo - Sabato Santo - Pasqua
  • 1 maggio - Giornata internazionale dei lavoratori
  • 21 maggio - Giorno delle glorie navali (Día de las Glorias Navales)
  • 29 giugno - Festa dei Santi Pietro e Paolo
  • 16 luglio - Giorno della Vergine del Carmen (Día de la Virgen del Carmen)
  • 15 agosto - Assunzione di Maria
  • 18 settembre - Fiestas Patrias
  • 19 settembre - Giorno delle glorie dell'Esercito del Cile ( Día de las Glorias del Ejército de Chile )
  • 12 ottobre - Columbus Day
  • 31 ottobre - Giornata nazionale delle Chiese evangeliche e protestanti (Día Nacional de las Iglesias Evangélicas y Protestantes)
  • 1 novembre - Ognissanti
  • 8 dicembre - Immacolata Concezione
  • 25 dicembre - Natale


Sicurezza

modifica
Numeri nazionali emergenza
  • Carabineros de Chile (Polizia): 133
  • Pubblica sanità: 131
  • Bomberos (pompieri): 132
  • Soccorso marittimo: 137
  • Soccorso aereo: 138
  • Soccorso andino (montano): 699 4764
 
Il deserto di Atacama è un luogo privilegiato per le osservazioni astronomiche
 
Il Cile offre esperienze di escursionismo e arrampicata piuttosto estreme. Gli interessati, si assicurino di venire preparati

Rispetto ad altri Paesi del Sud America, la maggior parte considera il Cile il paese più sicuro del continente. Tenere presente che la situazione è cambiata rapidamente negli ultimi anni. Sono aumentati la violenza armata, le rapine con armi da fuoco e i sequestri di automobili. Nel Paese si sono insediati cartelli provenienti da Messico, Venezuela e Colombia e le forze di polizia e le autorità non erano affatto preparate. Ciò ha causato un problema e ha preoccupato molti locali e, talvolta, risentimento nei confronti degli stranieri. Oggi la delinquenza di strada è diffusa nelle città cilene. I crimini sono perpetrati da bande giovanili.

Per visitare una città, è meglio uscire in gruppo. La maggior parte dei ladri tende a prendere di mira le persone che camminano da sole, anche se essere in gruppo non sia una garanzia contro il rischio di essere derubati. Se derubati, fare come viene intimato e se non si parla spagnolo, evita il contatto visivo e consegnare i propri oggetti di valore come telefono, portafoglio e orologi, ad esempio.

Si consiglia di non mostrare gioielli o orologi dall'aspetto costoso, nemmeno di giorno. Stare attenti e prestare particolare attenzione in tutte le zone affollate di Santiago del Cile, Viña del mar, Valparaíso e Antofagasta. Si consiglia di indossare lo zaino davanti al corpo nelle aree affollate. I computer portatili e i telefoni cellulari più recenti possono essere redditizi per i ladri, quindi ricordare di stare in guardia quando si usano in luoghi pubblici.

Per i turisti o altri "principianti" che non hanno esperienza nelle transazioni allo sportello con valuta forte cilena, puoi ridurre la possibilità che il proprio portafoglio venga rubato, si seguano alcuni consigli:

  • Separare monete e banconote. Le monete si usano spesso per pagare i trasporti pubblici (tranne sugli autobus di Santiago, dove è necessario salire con la carta Bip), i giornali o gli snack, conservateli in una piccola borsetta così le banconote resteranno nascoste.
  • Le banconote da 1.000, 2.000 e 5.000 pesos dovrebbero essere facilmente accessibili. Le banconote di valore più alto dovrebbero essere conservate in un altro posto più sicuro nel proprio portafoglio in modo da non pagare accidentalmente 10.000 pesos invece di 1.000, ad esempio. Tutte le banconote hanno dimensioni diverse e sono tutte colorate e progettate in modo molto diverso.
  • Non prendere il portafoglio finché il venditore non dice il prezzo.

I Carabineros de Chile (Polizia nazionale) sono affidabili: chiama il 133 da qualsiasi telefono se hai bisogno di assistenza urgente. Alcuni comuni (come Santiago o Las Condes) hanno guardie private; tuttavia, di solito non parlano inglese.

Non cercare di corrompere un carabinero, altrimenti ci si metterà in guai seri! A differenza di altri corpi di polizia sudamericani, i carabinieri cileni sono molto orgogliosi e onesti e la corruzione costituirebbe un grave reato contro il loro credo.

Per quanto riguarda le condizioni di guida: gli automobilisti cileni tendono a non essere così irregolari come quelli dei Paesi vicini.

Alcune parti del Cile sono ancora razzialmente omogenee e la gente del posto sarà curiosa di vedere una persona asiatica o nera. Chi ha origine mediorientale, potrà facilmente confondersi tra i cileni, vestendosi come una persona del posto, anche se naturalmente, parlando con un accento straniero, la gente lo capirà subito. Città come Santiago, Viña del Mar o Antofagasta sono diventate più multiculturali negli ultimi anni con immigrati provenienti da Haiti, Colombia, Cina, Repubblica Dominicana e Cuba, quindi gli stranieri in quelle città non saranno visti con curiosità. Alcuni cileni che hanno una bassa opinione degli stranieri potrebbero urlare "negro" (spagnolo per nero) o "chino" (spagnolo per cinese), ma denunciare ai Carabineros solo in caso di aggressione fisica. In generale gli attacchi razzisti sono poco frequenti, ma i Carabineros sanno come affrontare tali crimini, quindi non esitare a denunciare qualora succedesse qualcosa.

L’immigrazione dai Paesi in cui l'Islam è la religione di Stato è molto ridotta rispetto ai paesi europei. Ci sono moschee nel Paese, ma il cileno medio non è abituato a vedere una donna con l'hijab o il burqa, quindi molti la fisseranno o faranno un commento. Sono stati segnalati casi di molestie verbali da parte di cileni nei confronti di donne vestite in modo tradizionale, e alcuni hanno addirittura denunciato ragazzi o uomini che le trascinavano per l'hijab. Anche se questo è raro, se succede, va segnalato alla polizia. Alcune persone difenderanno anche il diritto di indossare un hijab o un burqa, quindi non va dato per scontato che tutti i cileni siano islamofobi. C'è una consistente comunità palestinese, ma la maggior parte di loro sono cristiani.

Fare attenzione quando si scattano foto in aree con edifici militari o dove si vedono soldati a guardia di un ingresso, ad esempio. Hanno il diritto di arrestare e confiscare la propria macchina fotografica. Prepararsi a dedicare del tempo a rispondere alle domande e a far esaminare ogni singola foto da un soldato o un marine. Si eviterà la prigione perché i marines/soldati capiranno che non si è compreso gli avvertimenti essendo un turista straniero e l'interrogatorio viene fatto perché ci si aspetta che i soldati lo facciano quando si verifica tale situazione. Ma è meglio evitare una situazione del genere e chiedere invece se è possibile scattare una foto. Alcuni marines o soldati potrebbero parlare un po' di inglese, altrimenti puntare un oggetto e chiedere "si?", mentre si mostra la macchina fotografica in modo che capiscano che si vuol scattare una foto. Se rispondono con un "no", rispettare la loro decisione.

Stare lontano dalle proteste politiche in qualsiasi città, specialmente a Santiago. I Carabineros sono sempre in allerta non appena c'è una manifestazione politica e alcune persone aderiscono solo perché vogliono provocare violenza. Evitare anche di festeggiare eventi sportivi come la vittoria di un torneo da parte del Cile, ad esempio, poiché possono finire con la violenza. Secondo la legge cilena, agli stranieri è vietato partecipare a proteste o altre attività politiche, il che è punibile con la reclusione e la deportazione.

Se si frequentano bar o discoteche, fare attenzione quando si ordina un drink. Se si vuol essere conservativi, ordinare birra in bottiglia o, se possibile, pagare una bottiglia di vino o superalcolico. I problemi con le bevande sofisticate sono aumentati, quindi assicurarsi di tenere sempre d'occhio la propria bevanda quando si ordina. I posti per giovani o studenti tendono ad avere bevande, vino e birra economici che dovrebbero essere evitati del tutto poiché sono di scarsa qualità e possono essere pericolosi per la propria salute. Ordinare invece marchi famosi come Cristal o Casillero del Diablo in un bar o in una discoteca.

La segnaletica delle vie di evacuazione in caso di maremoto è chiara e presente in tutte le comunità costiere
 
Cartello di avvertimento dell'attività del vulcano

Essendo il Paese attraversato completamente da varie placche tettoniche, e situato sull'Anello di Fuoco del Pacifico, il Cile è ad elevato rischio sismico, il che potrebbe generare terremoti e tsunami. Capitano spesso scosse sismiche non devastanti ma comunque percepibili ogni giorno. Nel caso dovesse capitare di percepire scosse piuttosto forti, generalmente si può restare tranquilli perché queste sono la routine nel paese del Cono sud, tuttavia il terremoto del febbraio 2010 ha raggiunto magnitudo di 8,8 MW.

Camminando per le strade di molte città si vedranno molti cani randagi. Probabilmente sono portatori di malattie quindi evitare di toccarli. Sono ovunque e i luoghi frequentati dai turisti sono pieni di cani randagi. Non farsi coinvolgere in una discussione se si vede che la gente del posto è aggressiva nei confronti dei cani randagi. Li vedono tutti i giorni e non prenderanno di buon occhio un turista che è stato in Cile solo per un paio di giorni, avendo un'opinione su come trattare i cani che ritengono aggressivi nei confronti della popolazione locale. Oltre ai cani randagi nelle città, nelle zone rurali molti luoghi e fattorie hanno cani, ma generalmente non tendono a lasciare i loro locali, cosa che può comunque accadere e potrebbero bloccare la strada. In entrambi i casi, se si ritiene che un cane si stia avvicinando troppo per qualsiasi motivo, anche se sembra innocuo, raccogliere uno, due o tre sassi e la maggior parte dei cani capirà il gesto, indietreggerà e scomparirà in lontananza. Se questo non aiuta e un cane corre verso di voi abbaiando in modo aggressivo, usare le pietre per la propria difesa.

Situazione sanitaria

modifica
 
Il Cile ospita numerose cascate impressionanti

Avendo standard medici relativamente buoni in tutto il paese, non è difficile rimanere in buona salute. Tuttavia, di solito si trovano risorse più raffinate presso una struttura medica privata. In caso di emergenza si chiami il 131, ma non ci si aspetti un operatore che parli fluentemente l'inglese.

Il vaccino contro l’epatite A è raccomandato a tutti i viaggiatori. Altri potenziali vaccini, a seconda della situazione del viaggio, includono: epatite B, tifo, rabbia e influenza.

L’acqua del rubinetto è sicura da bere. Si tenga presente solo che l'acqua viene prodotta dalle montagne, quindi potrebbe essere di più difficile digestione per gli stranieri. Se così fosse, è consigliabile acquistare acqua in bottiglia.

Lo strato di ozono atmosferico in Cile si è notevolmente assottigliato, quindi le radiazioni ultraviolette, dannose per la salute, sono molto forti. In primavera, da settembre a novembre, e in estate, da Natale a marzo, il problema dell'ozono è più grave a metà giornata e nelle ore pomeridiane. Si consiglia di proteggere la pelle con indumenti e di utilizzare prodotti che proteggano dalle radiazioni ultraviolette.

Sanità

modifica

Il Cile ha un sistema sanitario sia pubblico che privato. Gli ospedali pubblici sono spesso scarsamente attrezzati. Tuttavia, i medici sono professionali e altamente qualificati. Spesso gli stessi medici lavorano in parte nel settore pubblico e in parte nel privato. Le cliniche e gli ospedali privati a Santiago del Cile sono di alto livello. Gli ospedali privati si chiamano clínica, mentre quelli pubblici si chiamano semplicemente ospedali. Quando si viaggia in Cile, è necessario stipulare un'assicurazione di viaggio completa.

I due più grandi ospedali privati di Santiago sono la Clínica Alemana e la Clínica Las Condes. I siti web delle cliniche forniscono informazioni più dettagliate sui loro servizi sanitari, rivolti agli stranieri che vivono in Cile. L’assistenza medica nelle istituzioni private è costosa. La maggior parte dei principali ospedali generalmente accetta carte di credito e talvolta il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario. I pagamenti in contanti negli ospedali stanno diventando meno comuni.

Il Cile ha due regimi di assicurazione sanitaria. Entrambi i regimi di assicurazione sanitaria sono accessibili con la numero di carta d'identità cileno (RUT). FONASA (Fondo Nacional de Salud) è il sistema di assicurazione sanitaria pubblica del governo, disponibile solo per i cittadini cileni e titolari di permesso di soggiorno. FONASA copre sia gli ospedali pubblici che le cliniche private. Il sistema privato si chiama ISAPRES (Instituciones de Salud Previsional) ed è composto da diverse compagnie che forniscono l'assicurazione sanitaria ISAPRE. ISAPRES è leggermente più costoso, di qualità superiore e meno congestionato di FONASA. Entrambi i programmi forniscono cure di emergenza quando necessario.

Le cure dentistiche in Cile sono di alta qualità e spesso un po’ più economiche che nei Paesi occidentali. Ci sono diverse cliniche dentistiche private che offrono servizi odontoiatrici. Anche i centri sanitari pubblici (consultorios) forniscono servizi dentistici, ma questi sono principalmente per i residenti permanenti.

I farmaci da prescrizione e da banco prescritti dai medici locali sono ampiamente disponibili nelle farmacie. Questi medicinali sono generalmente costosi, ma su richiesta le farmacie vendono anche medicinali generici molto più economici.

Rispettare le usanze

modifica

Sebbene la Chiesa cattolica romana abbia storicamente svolto un ruolo importante nella società cilena, il Cile è diventato sempre più secolare a partire dalla metà del XX secolo. Ad esempio, il divorzio è stato legalizzato a metà degli anni 2000, la Chiesa cattolica è stata separata dallo Stato a metà degli anni 20 e un numero crescente di cileni si identifica come irreligioso. Quando si visita siti di importanza religiosa, ci si dovrebbe sempre comportare e vestire con rispetto. Come ovunque, il proselitismo, o qualsiasi cosa che lo suggerisca, non è né accolto né apprezzato.

La politica cilena è altamente polarizzante ed emotiva; ci sono state molte proteste contro il governo cileno dal 2019 e molti cileni comuni tendono a esprimere sentimenti di rabbia e frustrazione nei confronti del governo. Come ovunque, restare neutrali e ascoltare attentamente se e quando le persone discutono di politica, anche se si conosce alcuni aspetti sulla politica cilena.

Il regime militare di Pinochet, che ha governato il paese dal 1973 al 1990, rappresenta una ferita aperta nella coscienza nazionale del Cile e le discussioni al riguardo dovrebbero essere affrontate con assoluto rispetto e cautela. Il regime ha torturato, imprigionato, giustiziato e maltrattato migliaia di cileni e molti altri hanno dovuto abbandonare il Paese per la loro sicurezza. Detto questo, non dare per scontato che ogni cileno veda Pinochet con disprezzo; "alcuni" cileni ritengono che ci fosse maggiore stabilità sotto il suo governo e potrebbero essere offesi dalle osservazioni negative su di lui e sul suo regime.

Non offendersi se si viene chiamati gringo (maschile) o gringa (femminile). Non sono termini offensivi; I cileni li usano spesso per rivolgersi agli stranieri che hanno appena incontrato per la prima volta. Le persone nere o dalla pelle scura possono essere chiamate negro (maschile) o negra (femminile). Ancora una volta, non sono termini offensivi.

In Cile il calcio è preso molto sul serio. Potrebbe essere un modo per rompere il ghiaccio e un ottimo modo per connettersi con gli altri, ma fai attenzione a parlare in modo positivo o a indossare maglie di squadre rivali o nazionali.

Sebbene le relazioni cileno-boliviane siano migliorate nel corso degli anni, molte questioni – interpretazioni storiche della Guerra del Pacifico (1873-1883), il desiderio della Bolivia di accedere all'Oceano Pacifico attraverso la terra che ora fa parte del Cile e le controversie territoriali tra i due Paesi – continuano a influenzarne negativamente le relazioni. Tenere tutto questo a mente quando si parla della Bolivia; alcuni cileni potrebbero non apprezzarne i discorsi positivi o l'entusiasmo.

Come restare in contatto

modifica

Telefonia

modifica
  • È molto probabile che i telefoni pubblici nelle strade vengano manomessi o vandalizzati, quindi è meglio utilizzare un telefono all'interno di un'azienda o di una stazione.
  • Le carte prepagate per telefoni cellulari e fissi sono in vendita nella maggior parte delle edicole, dei supermercati, dei distributori di benzina, delle farmacie e dei rivenditori di telefonia.
  • Le reti mobili GSM sono presenti ovunque in tutte le principali città e nella maggior parte del territorio del Cile centrale e meridionale.
  • Un telefono cellulare prepagato di base costa solitamente circa 15.000 pesos, più spesso addebitato con 10.000 pesos di minuti prepagati. Per acquistare un telefono prepagato non è richiesto alcun documento d'identità.
  • Le carte SIM GSM di ENTEL, Movistar o Claro sono generalmente disponibili per 5.000 pesos, ma senza credito, quindi si dovrà acquistare dei minuti prepagati per poter chiamare.
  • Il denaro può essere addebitato sul cellulare da quasi tutti gli sportelli bancomat utilizzando una carta di credito o debito e da alcune farmacie (Ahumada, Cruz Verde e Salco Brand) allo sportello e in contanti. Inoltre, è possibile addebitare denaro direttamente sul telefono utilizzando una carta di credito tramite un operatore di servizi automatizzato, con indicazioni in spagnolo o inglese.
  • Lo schema di numerazione telefonica cilena è semplice.

Internet

modifica

Grazie ad un'iniziativa del governo, molte città rurali oggi hanno il WiFi gratuito da qualche parte nel centro (piazza) o vicino alla stazione degli autobus. Tuttavia, l'affidabilità di Internet può variare.

Controllare se ci sono altri hotspot Wi-Fi in giro. Di solito si trovano nelle stazioni della metropolitana, negli aeroporti, nei centri commerciali, nei bar, negli edifici pubblici e in numerosi spazi pubblici. Cercare quelli che dicono "gratis".

Inoltre, ci sono cybercafè in tutte le città grandi e medie e in tutte le destinazioni turistiche. Alcune biblioteche fanno parte di un programma chiamato Biblioredes, con computer e Internet gratuiti (potrebbero essere molto sensibili collegando una fotocamera o qualcosa del genere). In alcune località remote, le biblioteche pubbliche dispongono di connessioni Internet via satellite .

Tenersi informati

modifica

Televisione

modifica

Dal 2015, le trasmissioni televisive in Cile sono digitali secondo lo standard giapponese ISDB (utilizzato anche in Brasile, Uruguay e Argentina). Le principali reti televisive in chiaro sono la pubblica TVN (Televisión Nacional de Chile) e le reti nazionali private Mega, Chilevisión, Canal 13 e La Red. I canali in chiaro 24 ore su 24 sono rari; la maggior parte delle firme parte intorno alle 2 del mattino. D'altro canto, molti cileni hanno accesso alla pay TV e allo streaming, disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Altri progetti


Stati dell'America del Sud

  Argentina ·   Bolivia ·   Brasile ·   Cile ·   Colombia ·   Ecuador ·   Guyana ·   Paraguay ·   Perù ·   Suriname ·   Uruguay ·   Venezuela

Dipendenze francesi:   Guyana francese

Dipendenze britanniche:   Isole Falkland ·   Georgia del Sud e Isole Sandwich Australi

Stati solo fisicamente sudamericani[1]:   Trinidad e Tobago

Dipendenze olandesi solo fisicamente sudamericane[2]:   Aruba ·   Curaçao ·   Bonaire

Stati parzialmente sudamericani:   Panama

  1. Stati generalmente considerati centro-nordamericani sotto il profilo antropico
  2. Dipendenze generalmente considerate centro-nordamericane sotto il profilo antropico
 Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.