continente

Africa
Il planisfero del continente africano
Localizzazione
Africa - Localizzazione
Superficie
Abitanti

L'Africa è il secondo continente per estensione, con 54 nazioni e una superficie di 30.244.050 km².

Oltre alle succitate nazioni indipendenti, in Africa ci sono anche 8 territori dipendenti da altri stati indipendenti:

Nazione Dipendenze Note
Flag of Portugal.svg Portogallo Flag of Madeira.svg Madera (o Madeira)
Flag of France.svg Francia Flag of Mayotte.jpg Mayotte
Flag of Réunion.svg Riunione
Flag of the French Southern and Antarctic Lands.svg Isole Sparse dell'oceano Indiano Fanno parte della collettività d'oltremare francese delle Flag of the French Southern and Antarctic Lands.svgTerre australi e antartiche francesi
Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito Flag of Saint Helena.jpg Sant'Elena, Ascensione e Tristan da Cunha Questa dipendenza consiste di 3 isole, ovvero:

Flag of Ascension Island.svg Isola di Ascensione

Flag of Saint Helena.jpg Isola di Sant'Elena

Flag of Tristan da Cunha.svg Arcipelago (e Isola) di Tristan da Cunha

Flag of Spain.svg Spagna Flag Ceuta.svg Ceuta
Flag of Melilla.svg Melilla
Flag of the Canary Islands.svg Isole Canarie


Infine in Africa ci sono 3 nazioni in attesa del riconoscimento internazionale e dell'indipendenza:

Nazione parzialmente riconosciuta Nazione di appartenenza
Flag of Western Sahara.png Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi Flag of Morocco.svg Marocco
Flag of Somaliland.svg Somaliland Flag of Somalia.svg Somalia
MNLA flag.svg Azawad (o Azauad) Flag of Mali.svg Mali


Le macroregioni africaneModifica

Africa orientaleAfrica meridionaleAfrica centraleAfrica occidentaleAfrica saharianaNordafrica 
      Nordafrica — Comprende quei paesi africani che si affacciano sul mar Mediterraneo: Algeria, Egitto, Libia, Marocco, Tunisia, Sahara Occidentale.
      Africa sahariana — Nazioni che sono coperte per la maggior parte dal deserto del Sahara: Ciad, Mali, Mauritania, Niger, Sudan.
      Africa orientale — Nazioni sul mar Rosso e sull'oceano Indiano: Burundi, Comore, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Kenya, Madagascar, Mauritius, Riunione, Ruanda, Seychelles, Somalia, Somaliland, Tanzania, Uganda.
      Africa meridionale — La punta meridionale dell'Africa che comprende: Botswana, Lesotho, Malawi, Mozambico, Namibia, Sudafrica, Swaziland, Zambia, Zimbabwe.


NazioniModifica

Di seguito le nazioni che fanno parte dell'Africa in ordine alfabetico.

 
Elefanti nel Parco nazionale di Kruger in Sudafrica
 
Aree dell'Africa sotto la sovranità coloniale nel 1913, a confronto con gli attuali confini.
      Belgio
      Germania
      Spagna
      Francia
      Regno Unito
      Italia
      Portogallo
      Independenti
Nazione Capitale Lingua Ufficiale Valuta
  Algeria Algeri Arabo, Berbero (DZD) Dinaro algerino
  Angola Luanda Portoghese (AOA) Kwanza
  Azawad (o Azauad) Gao Francese, Tuareg (XOF) Franco CFA
  Benin Porto-Novo Francese (XOF) Franco CFA
  Botswana Gaborone Inglese (BWP) Pula
  Burkina Faso Ouagadougou Francese (XOF) Franco CFA
  Burundi Bujumbura Kirundi, Francese (BIF) Franco del Burundi
  Camerun Yaoundé Francese, Inglese (XAF) Franco CFA
  Capo Verde Praia Portoghese (CVE) Escudo capoverdiano
  Ciad N'Djamena Arabo, Francese (XAF) Franco CFA
  Comore Moroni Arabo, Comoriano, Francese (KMF) Franco delle Comore
  Costa d'Avorio Yamoussoukro Francese (XOF) Franco CFA
  Gibuti Gibuti Arabo, Francese (DJF) Franco gibutiano
  Egitto Il Cairo Arabo (EGP) Lira egiziana
  Guinea Equatoriale Malabo Francese, Spagnolo, Portoghese (XAF) Franco CFA
  Eritrea Asmara -2 (ERN) Nakfa eritreo
  Etiopia Addis Abeba Amarico, Tigrino (ETB) Birr etiope
  Gabon Libreville Francese (XAF) Franco CFA
  Gambia Banjul Inglese (GMD) Dalasi
  Ghana Accra Inglese (GHC) Cedi ghanese
  Guinea Conakry Francese (GNF) Franco della Guinea
  Guinea-Bissau Bissau Portoghese (XOF) Franco CFA
  Kenya Nairobi Inglese, Swahili (KES) Scellino keniota
  Lesotho Maseru Inglese, Sesotho (LSL) Loti lesothiano
  Liberia Monrovia Inglese (LRD) Dollaro liberiano
  Libia Tripoli Arabo (LYD) Dinaro libico
  Madagascar Antananarivo Francese, Malgascio (MGA) Ariary malgascio
  Madera ( ) Funchal Portoghese (EUR) Euro
  Malawi Lilongwe Inglese, Chichewa (MWK) Kwacha malawiano
  Mali Bamako Francese (XOF) Franco CFA
  Mauritania Nouakchott Arabo (MRO) Ouguiya
  Mauritius Port Louis Inglese (MUR) Rupia mauriziana
  Mayotte ( ) Mamoudzou Francese (EUR) Euro
  Melilla ( ) - Spagnolo (EUR) Euro
  Marocco Rabat Arabo, Berbero (MAD) Dirham marocchino
  Mozambico Maputo Portoghese (MZN) Metical mozambicano
  Namibia Windhoek Inglese (NAD) Dollaro namibiano
  Niger Niamey Francese (XOF) Franco CFA
  Nigeria Abuja Inglese (NGN) Naira
  Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi El Ayun
Arabo, Berbero, Spagnolo (-) Peseta saharaui (de iure)

(MAD) Dirham marocchino (de facto)

  Riunione ( ) Saint-Denis Francese (EUR) Euro
  Ruanda Kigali Inglese, Francese, Kinyarwanda (RWF) Franco ruandese
  Sant'Elena, Ascensione e Tristan da Cunha ( ) Jamestown Inglese (SHP) Sterlina di Sant'Elena
  São Tomé e Príncipe São Tomé Portoghese (STD) Dobra di Sao Tomé e Principe
  Senegal Dakar Francese (XOF) Franco CFA
  Seychelles Victoria Inglese, Francese, Creolo delle Seychelles (SCR) Rupia delle Seychelles
  Sierra Leone Freetown Inglese (SLL) Leone sierraleonese
  Somalia Mogadiscio Somalo, Arabo (SOS) Scellino somalo
  Somaliland Hargheisa Arabo, Inglese, Somalo (SQS) Scellino del somaliland (de facto)
  Sudafrica Città del Capo, Pretoria, Bloemfontein1 Afrikaans, Inglese, Ndebele, Sesotho del nord, Sesotho, Swati, Tsonga, Tswana, Venda, Xhosa, Zulu (ZAR) Rand
  Sudan del Sud Giuba Inglese (SSP) Sterlina sudsudanese
  Sudan Khartum Arabo, Inglese (SDG) Sterlina sudanese
  Swaziland Mbabane, Lobamba3 Inglese, Swati (SZL) Lilangeni
  Tanzania Dodoma Inglese, Swahili (TZS) Scellino tanzaniano
  Isole Canarie ( ) Santa Cruz de Tenerife, Las Palmas de Gran Canaria Spagnolo (EUR) Euro
  Repubblica Centrafricana Bangui Francese (XAF) Franco CFA
  Repubblica Democratica del Congo Kinshasa Francese (CDF) Franco congolese
  Isole Sparse dell'oceano Indiano ( ) - Francese (-) -
  Repubblica del Congo Brazzaville Francese (XAF) Franco CFA
  Togo Lomé Francese (XOF) Franco CFA
  Tunisia Tunisi Arabo (TND) Dinaro tunisino
  Uganda Kampala Inglese, Swahili (UGX) Scellino ugandese
  Zambia Lusaka Inglese (ZMK) Kwacha zambiano
  Zimbabwe Harare Inglese, Shona, Ndebele (ZWL) Dollaro zimbabwiano

1 Il Sudafrica ha tre capitali distinte, una per ogni funzione: Pretoria quella amministrativa, Città del Capo quella legislativa, Bloemfontein quella giudiziaria

2 L'Eritrea non ha lingue ufficiali e riconosce l'uguaglianza di tutte lingue. L'arabo e il tigrino lo sono di fatto.

3 Lo Swaziland ha due capitali distinte: Mbabane ha funzione amministrativa mentre Lobamba quella reale e legislativa.

Territori e mete turisticheModifica

Altre destinazioniModifica


Come spostarsiModifica

In autoModifica

 
Rete autostradale africana

La rete autostradale trans-africana è un sistema di strade transcontinentali, risultato di un progetto congiunto dell'UNECA, della Banca di Sviluppo Africana e dell'Unione africana insieme alle comunità regionali ed internazionali.

La rete, nel suo progetto completo, tocca tutte le nazioni continentali dell'Africa tranne il Burundi, l'Eritrea, la Somalia, la Guinea Equatoriale, il Lesotho, il Malawi, il Ruanda e lo Swaziland. Di queste, però, Malawi, Lesotho e Swaziland hanno costruito strade collegate alla rete, e questa si avvicina molto ai confini delle altre.

Sono state progettate nove autostrade, di cui sei in direzione est-ovest, e tre in direzione nord-sud; una quarta autostrada nord-sud è costituita dall'unione di alcuni tratti di due autostrade est-ovest.

Autostrade est-ovestModifica

Partendo da quelle più settentrionali, abbiamo:

  •   Autostrada trans-africana 1 (Trans-African Highway 1, TAH 1), Cairo-Dakar, 8.636 km: autostrada principalmente costiera, corre lungo la costa mediterranea del Nordafrica e continua lungo la linea atlantica della zona nord-occidentale del continente; sostanzialmente completa, nonostante il tratto al confine fra Marocco ed Algeria sia chiuso. Si unisce alla TAH 7 nel formare un'autostrada supplementare, in direzione nord-sud, che si snoda lungo la zona ovest dell'Africa.
  •   Autostrada trans-africana 5 (Trans-African Highway 5, TAH 5), Dakar-N'Djamena, 4.496 km: anche nota come Trans-Sahelian Highway (Autostrada trans-saheliana), collega i Paesi della zona occidentale del Sahel, ed è completa per l'80% circa.
  •   Autostrada trans-africana 6 (Trans-African Highway 6, TAH 6), N'Djamena-Gibuti, 4.219 km: prolungamento della TAH 5, prosegue lungo la zona orientale del Sahel fino al porto di Gibuti, sull'Oceano Indiano. Il percorso congiunto della TAH 5 e della TAH 6 era stato inizialmente progettato nella prima fase del Novecento dai francesi, durante il loro periodo di Impero coloniale francese.
  •   Autostrada trans-africana 7 (Trans-African Highway 7, TAH 7), Dakar-Lagos, 4.010 km: altrimenti conosciuta come Trans-West African Coastal Road (Autostrada costiera trans-africana occidentale), è completa per l'80%. Si unisce con la TAH 1 per formare un'autostrada nord-sud addizionale che si dipana lungo il fianco occidentale del continente africano.
  •   Autostrada trans-africana 8, (Trans-African Highway 8, TAH 8), Lagos-Mombasa, 6.259 km: contigua con la TAH 7, forma con essa una colossale via di comunicazione di 10.269 km che taglia trasversalmente il continente, in direttiva est-ovest. La metà orientale dell'autostrada è completa nei tratti che attraversano il Kenya e L'Uganda, dove è localmente conosciuta come Autostrada trans-Africa. La sua estremità orientale in Nigeria, Camerun e Repubblica Centrafricana è quasi completa, ma una lunga mancanza nella zona della Repubblica Democratica del Congo, nella zona intermedia della via, impedisce quasi ogni utilizzo pratico della stessa.
  •   Autostrada trans-africana 9, (Trans-African Highway 9, TAH 9), Beira-Lobito, 3.523 km: sostanzialmente completa, escludendo alcune zone del settore orientale, ma nella zona occidentale il tratto fra l'Angola e il Congo centro-meridionale richiede manutenzione.

Autostrade nord-sudModifica

Partendo da quelle più occidentali, abbiamo:

  •   Autostrada trans-africana 2, (Trans-African Highway 2, TAH 2), Algeri-Lagos, 4.504 km: anche conosciuta col nome di Trans-Sahara Highway (Autostrada Trans-Sahara), è pressoché completa, benché manchino 200 km di traccia nel deserto da asfaltare, ma i controlli di sicurezza ai confini delle nazioni ne restringono l'uso.
  •   Autostrada trans-africana 3, (Trans-African Highway 3, TAH 3), Tripoli-Windhoek-(Città del Capo), 10.808 km: questa è l'autostrada con più tratti mancanti, e che richiede una massiccia opera di ricostruzione, dato che solo i tratti di percorrenza nazionale in Libia, Camerun, Angola, Namibia e Sudafrica possono essere utilizzati. Inizialmente, il tratto sudafricano non era incluso nel progetto, poiché l'opera è stata progettata nei tempi dell'Apartheid, ma successivamente si è ufficializzato il prolungamento del percorso sino a Città del Capo.
  •   Autostrada trans-africana 4 (Trans-African Highway 4, TAH 4), Il Cairo-Gaborone-(Città del Capo), 10.228 km: il recente completamento del tratto da Dongola a Wadi Halfa nel Sudan settentrionale e del passaggio di confine presso Galabat, nell'Etiopia settentrionale lascia due soli tratti ancora da completare: fra Isiolo e Moyale nel Kenya settentrionale (tratto soprannominato "La strada per l'inferno" dai viaggiatori) e la sezione ghiaiosa attraverso Dodoma nella Tanzania centrale. L'attraversamento stradale del confine fra Egitto e Sudan è tuttora proibito, e nonostante il tratto stradale egiziano, dalla città di Aswan arrivi fino al confine con il Sudan, esso è proibito e per arrivare a Wadi Halfa, si usa un unico obsoleto traghetto che con cadenza settimanale (parte ogni lunedì), attraversa il lago Nasser. Come per la TAH 3, il Sudafrica non era originariamente incluso nel percorso per la presenza dell'Apartheid, ma è stato confermato che l'autostrada correrà sino a Pretoria e Città del Capo. Ad esclusione del tratto etiope, la strada coincide quasi del tutto con il grande progetto della "Cape to Cairo Road", ovvero il sogno dell'impero coloniale inglese di collegare i suoi possedimenti africani, attraverso una colossale via di comunicazione che collegasse Il Cairo con Città del Capo, un sogno che oggi è vicino a concretizzarsi.


Vedi ancheModifica

Vedi anche: America del Nord, America del Sud, Asia, Europa, Oceania, Nazioni dalla A alla Z

Altri progetti

Stati d'Africa

  Algeria ·   Angola ·   Benin ·   Botswana ·   Burkina Faso ·   Burundi ·   Camerun ·   Capo Verde ·   Ciad ·   Comore ·   Costa d'Avorio ·   Egitto ·   Eritrea ·   Swaziland ·   Etiopia ·   Gabon ·   Gambia ·   Ghana ·   Gibuti ·   Guinea ·   Guinea-Bissau ·   Guinea Equatoriale ·   Kenya ·   Lesotho ·   Liberia ·   Libia ·   Madagascar ·   Malawi ·   Mali ·   Marocco ·   Mauritania ·   Mauritius ·   Mozambico ·   Namibia ·   Niger ·   Nigeria ·   Repubblica Centrafricana ·   Repubblica del Congo ·   Repubblica Democratica del Congo ·   Ruanda ·   São Tomé e Príncipe ·   Senegal ·   Seychelles ·   Sierra Leone ·   Somalia ·   Sudafrica ·   Sudan ·   Sudan del Sud ·   Tanzania ·   Togo ·   Tunisia ·   Uganda ·   Zambia ·   Zimbabwe

Stati de facto indipendenti:   Somaliland

Territori con status indefinito:   Sahara Occidentale

Dipendenze francesi: Francia  Mayotte · Francia  Riunione · Francia  Isole Sparse dell'oceano Indiano

Dipendenze britanniche: Saint Helena  Sant'Elena, Ascensione e Tristan da Cunha

Territori africani italiani: Italia  Lampedusa · ITA  Lampione

Territori africani portoghesi:   Madera (Portogallo  Isole Selvagge)

Territori africani spagnoli:   Ceuta ·   Isole Canarie ·   Melilla · Spagna  Plazas de soberanía (Chafarinas · Peñón de Alhucemas · Peñón de Vélez de la Gomera · Perejil)

Territori africani yemeniti: Yemen  Socotra

  Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.