nazione costitutiva del Regno di Danimarca
America del Nord > Groenlandia

Groenlandia
Iceberg tra Langø e Sanderson Hope a sud di Upernavik
Localizzazione
Groenlandia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Groenlandia - Stemma
Groenlandia - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Groenlandia è un'isola del Nordamerica.

Da sapereModifica

La Groenlandia è l'isola più grande della Terra, coperta per l'84% circa dal ghiaccio. Dal punto di vista geografico appartiene all'America del Nord, ma amministrativamente fa parte della Danimarca. La Groenlandia è lunga circa 2.800 km e larga circa 1.000 km.

Lingue parlateModifica

 
Villaggio di Nanortalik visto da Ravnefjeldet
 
Villaggio di Kulusuk sulla costa sud-orientale

Il groenlandese o kalaallisut è la lingua ufficiale del Paese. I termini e la struttura di questa lingua sono completamente differenti da quella nostra, quindi non stupitevi se non riuscite a capire nemmeno una parola (tranne kayak e igloo). La prima lingua straniera che viene insegnata nelle scuole è il danese e molti giovani parlano anche l'inglese.


Territori e mete turisticheModifica

      Groenlandia meridionale — Il sud della Groenlandia comprende i centri di Narsaq, Qaqortoq, Nanortalik e Narsarsuaq. È l'unica regione dove sia possibile l'attività agricola, sia pure in forma limitata e l'allevamento del bestiame. La costa è frastagliata con numerosi fiordi che si prestano ad essere esplorati in barca. D'estate le temperature raggiungono spesso i 18°, un vero record per la Groenlandia.
      Groenlandia occidentale — La regione occidentale ha il privilegio di affacciarsi su un mare libero da ghiacci anche in inverno. Qui è situata Nuuk, capitale della Groenlandia. I centri restanti sono descritti di seguito:
      Groenlandia orientale — La Regione orientale affacciata sull'Oceano Atlantico comprende due villaggi litoranei, Tasiilaq e Ittoqqortoormiit più un terzo di nome Kulusuk situato su un'isola al largo delle coste. Kulusuk è dotata di aeroporto con voli diretti per l'Islanda. I turisti vanno e ritornano in giornata.
      Groenlandia settentrionale — La metà orientale della regione settentrionale è stata istituita a Parco nazionale, il più grande del mondo. Qaanaaq è il centro abitato più a settentrione, distando appena 1,300 km dal Polo Nord. Disko Bugt (Baia di Disko) [1], molto più a sud è invece un luogo dove si radunano turisti, attratti dallo spettacolo degli Iceberg fluttuanti.

Centri urbaniModifica

  • Nuuk (Godthåb) — La capitale della Groenlandia.
  • Ittoqqortoormiit (Scoresbysund) — Insediamento nella scarsamente popolata Groenlandia orientale in fondo a un fiordo profondo 160 km.
  • Kangerlussuaq (Søndre Strømfjord) — Noto per le strutture di ricerca e l'ex base americana Bluie West Eight. Clima relativamente mite con un ghiacciaio a portata di mano. Buon sito per l'avvistamento delle aurore boreali.
  • Kulusuk (Kap Dan) — Una delle più grandi città in Groenlandia orientale.
  • Maniitsoq — Piccolo villaggio in una baia cosparsa di isolotti.
  • Qaanaaq (Thule) — Uno degli insediamenti civili piú settentrionali del mondo, con una base aerea degli Stati Uniti d'America.
  • Sisimiut (Holsteinsborg) — Appena sotto la linea del Circolo Polare Artico, Sisimiut è la seconda città più grande e ha un porto libero da ghiacci durante l'inverno.
  • Tasiilaq — La più grande città della Groenlandia orientale.
  • Upernavik — Fauna selvatica unica, la più grande scogliera dominata da uccelli (Apparsuit).
  • Uummannaq — Un paradiso per gli osservatori di balene.

Altre destinazioniModifica


Come arrivareModifica

In aereoModifica

Dall'Italia non esistono voli diretti, e il modo più semplice per arrivare è sicuramente con la compagnia Air Greenland che effettua voli da Copenaghen a Kangerlussuaq nella Groenlandia occidentale e a Narsarsuaq nel Sud.

La Groenlandia si può raggiungere anche da Reykjavik con due ore di volo. Altri 2 aeroporti internazionali sono a Kulusuk e a Nuuk.


Come spostarsiModifica

Il Groenlandia non esistono treni o strade che colleghino le varie località, quindi l'unico modo per spostarsi sono le navi o gli aerei ed elicotteri. Per i piccoli spostamenti tra villaggi vengono usate anche le slitte trainate dai cani o le motoslitte.


Cosa vedereModifica

Le maggiori attrazioni groenlandesi sono i villaggi tradizionali e sobri centri abitati:


Cosa fareModifica

In Groenlandia avrete sicuramente modo di provare esperienze indimenticabili come tour in slitte trainate dai cani, safari tra io buoi muschiati, avvistamento di balene, gite in motoslitta, escursioni in barca tra gli iceberg e la pesca nel ghiaccio.

Valuta e acquistiModifica

La valuta nazionale è il Corona danese (DKK). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavolaModifica

In Groenlandia è comune mangiare carne di balena.

Greenpeace, in precedenza, aveva condannato la pesca delle balene da parte degli abitanti del luogo; resosi conto, però, che tale attività è d'importanza vitale per la loro sopravvivenza, e che non è un semplice "capriccio" come potrebbe apparire agli occhi di un europeo o di un nord americano, la nota organizzazione ambientalista ha rinunciato alla protesta contro la pesca della balena, a patto che essa avvenga solo in quantitativi ridotti ed in alcuni limitati periodi dell'anno.


Infrastrutture turisticheModifica


Eventi e festeModifica


SicurezzaModifica


Situazione sanitariaModifica


Rispettare le usanzeModifica


Come restare in contattoModifica

InternetModifica

Nei principali centri si trovano degli internet-café, e sempre più alberghi offrono la possibilità della connessione in camera.


Altri progetti

Stati dell'America del Nord

  Antigua e Barbuda ·   Bahamas ·   Barbados ·   Belize ·   Canada ·   Costa Rica ·   Cuba ·   Dominica ·   El Salvador ·   Giamaica ·   Grenada ·   Guatemala ·   Haiti ·   Honduras ·   Messico ·   Nicaragua ·   Panama[1] ·   Repubblica Dominicana ·   Saint Kitts e Nevis ·   Saint Lucia ·   Saint Vincent e Grenadine ·   Stati Uniti d'America ·   Trinidad e Tobago[2]

Dipendenze danesi:   Groenlandia

Dipendenze francesi:   Clipperton ·   Guadalupa ·   Martinica ·   Saint-Barthélemy ·   Saint-Martin ·   Saint-Pierre e Miquelon

Dipendenze olandesi:   Aruba[2] ·   Curaçao[2] ·   Sint Maarten ·   Isole BES (Bonaire[2], Sint Eustatius, Saba)

Dipendenze britanniche:   Anguilla ·   Bermuda ·   Isole Cayman ·   Isole Vergini britanniche ·   Montserrat ·   Turks e Caicos

Dipendenze statunitensi:   Porto Rico ·   Isole Vergini americane · USA  Navassa

Stati marginalmente centro-nordamericani:   Venezuela (Aves · Arcipelago di San Andrés, Providencia e Santa Catalina)

  1. Stato con parte del proprio territorio in America del Sud
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Stato o dipendenza fisicamente sudamericano ma generalmente considerato centro-nordamericano sotto il profilo antropico