comune italiano, capoluogo dell'omonima provincia di Bergamo

Bergamo è una città nella Lombardia, capoluogo della provincia omonima.

Bergamo
Bergamo collage.png
Stemma e Bandiera
Bergamo - Stemma
Bergamo - Bandiera
Appellativi
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Bergamo
Sito del turismo
Sito istituzionale

Da sapereModifica

Bergamo è tuttora una delle cinque città italiane, assieme a Padova, Ferrara, Lucca e Grosseto, il cui centro storico è rimasto completamente circondato dalle mura venete (dichiarate nel 2017 dall'UNESCO Patrimonio mondiale dell'umanità), che hanno mantenuto pressoché intatto il loro aspetto originario nel corso dei secoli.

Nel 2017 Bergamo e la sua provincia fanno parte della "Regione Europea della Gastronomia-Lombardia Orientale", insieme alle province di Mantova, Brescia e Cremona.

Bergamo e Brescia sono state nominate Capitali italiane della cultura per il 2023.

Cenni geograficiModifica

Bergamo si trova in territorio pedemontano, a metà strada tra i fiumi Brembo e Serio.

Il principale corso d'acqua della città è il torrente Morla che scorre con andamento sinusoidale e per lunghi tratti interrato al di sotto di strade e parcheggi. Inoltre la città è attraversata longitudinalmente da un sistema di rogge che vi porta le acque del fiume Serio a fini di irrigazione e, un tempo, per azionare mulini e filatoi.

Il Canto Alto è il primo monte delle Prealpi Orobie che si innalza a ridosso della città esso si trova nel territorio di Sorisole, ed è stato un rifugio sicuro per la popolazione durante le guerre mondiali. Il nucleo antico della città viene fondato proprio su un sistema di 7 colli, estrema propaggine delle stesse prealpi Orobie prima della pianura.

Quando andareModifica

La temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +1,5 °C; quella del mese più caldo, luglio, è di +22,4 °C. Le precipitazioni si concentrano nei periodi compresi tra marzo e maggio.


Come orientarsiModifica

Per ulteriori informazioni rivolgersi agli uffici turistici di Bergamo.

  • I.A.T. Bergamo Bassa, Piazzale Marconi, +39 035 210204, .
  • I.A.T. Bergamo Alta, Via Gombito 13, +39 035 242226, .

Sul sito del turismo di Bergamo è disponibile una mappa turistica della città.

Come arrivareModifica

In aereoModifica

L'aeroporto più vicino a Bergamo è:

In autoModifica

Bergamo dispone di un'uscita dall' . Questa uscita collega l'Autostrada con l'Aeroporto di Orio Al Serio, a circa 2 km dall'uscita dell'A4.

In trenoModifica

Dalla stazione di Bergamo, Piazza Guglielmo Marconi, +39 035 247950. è possibile raggiungere Milano, Lecco e Brescia. Per info su orari e prezzi consultare il sito di trenitalia.

In autobusModifica

Per informazioni sulle linee passanti da Bergamo consultare il sito muoversi in Lombardia.

In alternativa con Flixbus si possono trovare pullman con partenze da tutta Italia per Bergamo Centro e l'aeroporto internazionale di Bergamo-Orio al Serio.

Come spostarsiModifica

 
Funicolare

È possibile raggiungere la Città Alta a piedi attraverso gli scorlazzini (scalinate che da più punti la collegano alla parte bassa della città), in automobile (anche se è vietato durante i fine settimana estivi e tutto l'anno la domenica pomeriggio), con la funicolare, i taxi o con l'autobus, forse il migliore modo in assoluto. Per raggiungere il colle di San Vigilio è possibile prendere la seconda linea di funicolare cittadina che da Porta Sant'Alessandro porta all'antico castello medioevale. La tariffa per visitare Città Alta e Città Bassa è di 1.30€ (Zona A-Centro) I biglietti dell'ATB sono facilmente reperibili nelle edicole, nelle stazioni delle funicolari e tabaccherie. Per spostarsi in Città Bassa, il mezzo più utile è sempre l'autobus, poiché ha come capolinea la stazione ferroviaria e tranviaria TEB. Per raggiungere le Valli, si può optare per quest'ultima opzione prendendo la linea tranviaria T1 che collega Bergamo ad Albino, in media Valle Seriana, con un tragitto di 12 km, percorso in mezzora.

Cosa vedereModifica

Il centro storico di Bergamo, ancora interamente cinto dalle mura venete, appare come una città medievale. Sono presenti numerosi monumenti di tale epoca tra i quali spiccano la Torre Civica, il Palazzo della Ragione e la Basilica di Santa Maria Maggiore, splendido esempio di tardo romanico lombardo. Si trovano inoltre notevoli testimonianze di epoche successive: il gotico battistero opera Giovanni da Campione, il rinascimentale Duomo di Bergamo e soprattutto la quattrocentesca Cappella Colleoni, dell'architetto Giovanni Antonio Amadeo. Le numerose testimonianze storico-artistiche unite ad un impianto urbanistico scarsamente alterato fanno di Bergamo una delle principali città d'arte lombarde.

Da visitare Borgo Santa Caterina, quartiere della città, tra I borghi più belli d'Italia dal 2019.

Città AltaModifica

 
La Città Alta

Bergamo Alta è una città medioevale, circondata da bastioni eretti nel XVI secolo, durante la dominazione veneziana, che si aggiungeva alle preesistenti fortificazioni al fine di renderla una fortezza inespugnabile. La Città Alta fa parte della Terza Circoscrizione del Comune di Bergamo. La Terza Circoscrizione, della quale fa parte anche questo quartiere, comprende i quartieri di Conca Fiorita, Monterosso, San Colombano, Valverde, Santa Caterina, Redona, Città Alta e i Colli.

Piazza Vecchia
  • 45.7040859.6629611 Fontana Contarini. Fu costruita dal podestà Alvise Contarini nel 1780 per decorare Piazza Vecchia, che si trova tra il Palazzo della Ragione e il Palazzo Nuovo. È in marmo di Zandobbio, ha una base ottagonale ed è attorniata da figure come sfingi, serpenti e leoni.    
  • 45.7036119.66252 Palazzo della Ragione. Sul pavimento del portico è possibile ammirare una meridiana in marmo del 1798, che segnava l'ora in base all'illuminazione.    
  • 45.7039769.6630843 Il Campanone (Torretta civica).   aprile-ottobre sabato e festivi 9.30-21.30, mar-ver 9.30-19, resto dell'anno sabato e festivi 9.30-16.30. Che ancora oggi alle ore 22 scocca 100 colpi - quelli che in passato annunciavano la chiusura notturna dei portoni delle mura venete.    
  • 45.7043339.6631694 Palazzo Nuovo. Che ospita la vasta Biblioteca Angelo Mai, che raccoglie, oltre a testi moderni, parecchi incunaboli, cinquecentine e spartiti.    
  • 45.7033339.6630565 Duomo (cattedrale di Sant'Alessandro).    
  • 45.7034179.6622226 Cappella Colleoni. Progettata dall'architetto Giovanni Antonio Amadeo, contiene i monumenti funebri al condottiero Bartolomeo Colleoni e a sua figlia Medea.    
  • 45.7034949.6603537 Battistero. Eretto da Giovanni da Campione.    
  • 45.7030569.6622228 Basilica di Santa Maria Maggiore. Ricordata per i suoi bei portali laterali nord e sud di Giovanni da Campione. Degni di nota sono anche gli intarsi raffiguranti scene bibliche realizzate in legni di vari colori, i cui disegni sono attribuiti a Lorenzo Lotto, e un imponente confessionale barocco scolpito da Andrea Fantoni. La chiesa ospita la tomba del celebre compositore bergamasco Gaetano Donizetti (1797-1848).    
  • Teatro Sociale. Luogo di importanti eventi culturali
  • Sala Piatti. E' una sala intestata al celebre virtuoso di violoncello e compositore bergamasco Alfredo Piatti (1822-1901). Essa, piena di affreschi nel soffitto, è luogo di vari eventi musicali
Piazza della Cittadella
Altri luoghi d'interesse generici
  • Via Colleoni, nota anche come Corsaröla, collega Piazza Vecchia a Piazza della Cittadella ed è il cuore di città alta.
  • 45.705739.66400611 Fontana del Lantro, posta presso la chiesa di San Lorenzo.    
  • Conservatorio di Studi Musicali Gaetano Donizetti, Via Don Luigi Palazzolo, 88. E' il conservatorio di Bergamo, fondato nei primi anni dal musicista tedesco Giovanni Simone Mayr (1763-1845), per dare lezioni caritatevoli. Fu lì che Donizetti ricevette l'istruzione musicale da Mayr.
  • 45.7040849.66989412 Chiesa di San Michele al Pozzo Bianco. Conserva gli affreschi con Scene della vita di Maria di Lorenzo Lotto (1525).    
  • 45.7077789.65777813 Orto botanico Lorenzo Rota, via Colle Aperto. E' un angolino pacifico immerso nel verde in cui si possono fare delle passeggiate. E' impreziosito da un laghetto con le ninfee.    
  • 45.694859.6648714 Chiesa di Sant'Alessandro in Colonna, via S. Alessandro, 50. E' stata edificata in tempi molto antichi nel quartiere popolare di san Leonardo; nei primi anni del Settecento ha assunto la forma che ha oggi. La tradizione vuole che sia stata edificata nei pressi del luogo in cui è avvenuto il martirio. Possiede un campanile alto 80 metri, edificato in tempi recenti. Al suo interno sono presenti numerose opere d'arte, tra cui un "Compianto" di Lorenzo Lotto, e un pregiato organo Serassi di fine Settecento, con 3800 canne.    
  • Casa Natale di Gaetano Donizetti, via Borgo Canale, 14.   ingresso libero. All'ultimo piano saltuariamente si tengono dei concerti.    
  • Parco della Scultura, Via Torquato Tasso, 8. Situato nel giardino del palazzo della Provincia possiede al suo interno delle statue in stile moderno dello scultore bergamasco Giacomo Manzù (1908-1991) e di altri artisti locali.
  • 45.7066219.66282215 Porta Garibaldi (Porta San Lorenzo). Anticamente detta "Porta san Lorenzo", è stata intestata a Garibaldi, che entrò nella città attraversando proprio questa porta.    
  • Monumento al Partigiano, Viale Papa Giovanni XXIII°. Opera di Giacomo Manzù del 1977 che rappresenta una donna che compiange il cadavere di un partigiano, appeso a testa in giù. La sua sublimità induce a riflettere sul senso della guerra.
  • 45.7040419.67227716 Porta sant'Agostino. E' una porta di ingresso alla città; si trova appena dopo la sommità di una scalinata che inizia vicino all'Accademia Carrara. E' effigiata da un Leone che ha in mano il Vangelo di San Marco: esso è un simbolo che rimanda al periodo di dominazione veneta.    
  • 45.7013169.66294317 Porta san Giacomo. E' un'altra porta d'ingresso alla città, anch'essa effigiata dal Leone di san Marco.    
  • Obelisco a Napoleone, piazza Vittorio Veneto. Dedicato inizialmente ad Alvise Contarini, al passaggio delle truppe napoleoniche fu intestato a Napoleone
  • 45.695359.6691418 Torre dei Caduti. Fu costruita da Piacentini nel 1924, in omaggio ai bergamaschi morti nella Prima Guerra Mondiale    
  • 45.695839.6715319 Chiesa di San Bartolomeo (chiesa dei Santi Bartolomeo e Stefano), Largo Bortolo Belotti. Possiede al suo interno la celebre Pala Martinengo di Lorenzo Lotto del 1513 circa, con il curioso rebus dipinto nella parte alta, che il turista è invitato a decifrare.    

Altri museiModifica

  • 45.7038619.67558320 Accademia Carrara, Piazza Giacomo Carrara, 82. L’Accademia Carrara conserva un ricco patrimonio di opere d'arte in particolare dipinti dal Rinascimento alla fine dell’Ottocento.    
  • 45.7035379.67551321 GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea), Via San Tomaso, 53, +39 035 270272. Il museo raccoglie sculture, dipinti e disegni di artisti italiani e stranieri del Novecento    
  • 45.700799.67375522 Museo Adriano Bernareggi (Museo Diocesano Adriano Bernareggi), Via Pignolo, 76, +39 035 278151. Il museo ospita opere d'arte provenienti dalla collezione Bernareggi e dal patrimonio diocesano. Al suo interno si conserva la Trinità di Lorenzo Lotto e il Battesimo di Cristo di Giovanni Battista Moroni.    

Eventi e festeModifica


Cosa fareModifica

  • 45.7088899.6808331 Stadio Atleti Azzurri d'Italia (Gewiss Stadium), Viale Giulio Cesare, 18. Lo stadio dal 1928 ospita le partite casalinghe dell'Atalanta.    


AcquistiModifica


Come divertirsiModifica


Dove mangiareModifica

Prezzi mediModifica

In Città Alta


Dove alloggiareModifica

Prezzi modiciModifica

Prezzi mediModifica

  • 45.73559.52961 TaiObe Romantico Chalet Relax, Via Belvedere 24 (A 20 minuti da Orio al Serio), +39 335 5372827, .   40/70€. Check-in: 16:00-23:00, check-out: 8:00-12:00. Confortevole bilocale rustico indipendente, completamente ristrutturato, immerso in una fiabesca collina agrituristica, dove il silenzio e il relax regnano indisturbati. Ottimo ristorante in loco, vicino a rinomato centro benessere.
  • 45.7028249.6646072 Casa Marianna, via Donizetti 21, +39 035 225375.

Prezzi elevatiModifica


SicurezzaModifica

In Città Alta


Come restare in contattoModifica

PosteModifica

Per vedere la dislocazione e gli orari degli uffici postale del comune di Bergamo consultare il sito poste.it.

Tenersi informatiModifica

Se ci si vuol tenere informati sugli eventi a Bergamo e dintorni si può consultare questo portale: Eventi Bergamo.

Per essere informati sulle notizie a Bergamo e dintorni: Eco di Bergamo o Prima Bergamo.

Potete seguire anche le radio locali attraverso lo streaming come Radio Bergamo o Radio Alta.

Nei dintorniModifica

ItinerariModifica


Altri progetti

  Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.