sito archeologico di Goni
Europa > Italia > Sardegna > Sardegna meridionale > Complesso archeologico di Pranu Muttedu

Complesso archeologico di Pranu Muttedu
Parco Archeologico Pranu Mutteddu
Sardinien Goni Pranu Muttedu 01.jpg
Stato
Regione
Territorio
Superficie
Sito istituzionale

Complesso archeologico di Pranu Muttedu è un sito della Sardegna.

Da sapereModifica

 
I menhir

Il complesso archeologico di Pranu Muttedu (piana del mirto, in italiano) è una delle più importanti aree funerarie della Sardegna preistorica, ed è situato nei pressi di Goni, nel Sarrabus-Gerrei (provincia di Cagliari), lungo la strada che porta verso Orroli ed il Sarcidano. L'area, che si estende per circa 20 ha, è divisa in due parti, nelle quali si possono ammirare, rispettivamente, diverse sepolture a domus de janas (IV millennio a.C. circa), da un lato, sepolture a tumulo e menhir (fine IV- inizio III millennio a.C. circa), dall'altro. È significativo sottolineare che il complesso registra la più alta concentrazione di menhir e megaliti che si conosca in Sardegna (circa sessanta, variamente distribuiti in coppie, allineamenti o gruppi).


Cenni geograficiModifica

Il parco si trova su una piana di arenaria, a circa 500 m slm, ricoperta da querce da sughero e macchia mediterranea.

Quando andareModifica

L'area archeologica di Pranu Mutteddu è aperta al pubblico tutti i giorni dell'anno, dalle 8.30 alle 18.00 in inverno, e dalle 8.30 alle 20.00 durante il periodo estivo. I periodi in cui si può godere a pieno della sua bellezza, però, sono l'autunno e la primavera; sia perché il clima è più mite, sia per i colori che accompagnano queste stagioni.

Come arrivareModifica

In aereoModifica

L'aeroporto più vicino è quello di Cagliari-Elmas; tuttavia, l'aeroporto o il porto di arrivo hanno poca importanza, dal momento che, una volta a destinazione, è comunque necessario noleggiare un'auto per raggiungere il Parco.

In autoModifica

  • Da Cagliari Percorrere la SS. 131 in direzione Sassari-Oristano fino a Monastir; imboccare, quindi, la SS. 128 all'uscita per Senorbì, e proseguire fino al paese. Una volta a Senorbì, percorrere la principale Via Carlo Sanna e svoltare a destra verso Via Giuseppe Atzeni, costeggiando la Piazza Italia. Arrivati all'incrocio che porta a San Basilio, svoltare a destra seguendo proprio la direzione San Basilio. Attraverserete Arixi (fraz. di Senorbì) e San Basilio, proseguendo sulla stessa strada oltre il paese. Una volta arrivati all'altezza del bivio per Silius, incontrerete le indicazioni per Goni e per il Parco Archeologico di Pranu Mutteddu, il cui ingresso si troverà più avanti, alla vostra sinistra.
  • Da Olbia Raggiungere la SS. 131 e percorrerla, in direzione Cagliari, fino allo svincolo per Barumini/Samassi/Villamar. Imboccare lo svincolo, e dopo alcuni chilometri svoltare verso Furtei. Attraversare il paese, e continuare sulla stessa strada passando anche per Segariu, Guasila, Ortacesus, fino ad arrivare a Senorbì. Una volta a Senorbì, proseguire lungo la Via Sicilia, sulla quale vi trovate, fino alla rotatoria che incrocia la Via Carlo Sanna, di fronte alla Chiesa di Santa Barbara. Svoltate a sinistra, e poi a destra in direzione San Basilio. Proseguire dritti, lungo la Via Roma, e lasciare il paese. Attraverserete Arixi e San Basilio, ed una volta arrivati al bivio per Silius incontrerete le indicazioni per Goni ed il Parco Archeologico, il cui ingresso si troverà più avanti, alla vostra sinistra.
  • Da Sassari Percorrere la SS. 131 in direzione Cagliari, fino allo svincolo per Barumini/Samassi/Villamar. Imboccare lo svincolo, e dopo alcuni chilometri svoltare verso Furtei. Attraversare il paese, e continuare sulla stessa strada passando anche per Segariu, Guasila, Ortacesus, fino ad arrivare a Senorbì. Una volta a Senorbì, proseguire lungo la Via Sicilia, sulla quale vi trovate, fino alla rotatoria che incrocia la Via Carlo Sanna, di fronte alla Chiesa di Santa Barbara. Svoltate a sinistra, e poi a destra in direzione San Basilio. Proseguire dritti, lungo la Via Roma, e lasciare il paese. Attraverserete Arixi e San Basilio, ed una volta arrivati al bivio per Silius incontrerete le indicazioni per Goni ed il Parco Archeologico, il cui ingresso si troverà più avanti, alla vostra sinistra.
  • Da Alghero Raggiungere la SS. 131 e percorrerla in direzione Cagliari, fino allo svincolo per Barumini/Samassi/Villamar. Imboccare lo svincolo, e dopo alcuni chilometri svoltare verso Furtei. Attraversare il paese, e continuare sulla stessa strada passando anche per Segariu, Guasila, Ortacesus, fino ad arrivare a Senorbì. Una volta a Senorbì, proseguire lungo la Via Sicilia, sulla quale vi trovate, fino alla rotatoria che incrocia la Via Carlo Sanna, di fronte alla Chiesa di Santa Barbara. Svoltate a sinistra, e poi a destra in direzione San Basilio. Proseguire dritti, lungo la Via Roma, e lasciare il paese. Attraverserete Arixi e San Basilio, ed una volta arrivati al bivio per Silius incontrerete le indicazioni per Goni ed il Parco Archeologico, il cui ingresso si troverà più avanti, alla vostra sinistra.
  • Da Sanluri (SU) Raggiungere Furtei. Attraversare il paese, e continuare sulla stessa strada passando anche per Segariu, Guasila, Ortacesus, fino ad arrivare a Senorbì. Una volta a Senorbì, proseguire lungo la Via Sicilia, sulla quale vi trovate, fino alla rotatoria che incrocia la Via Carlo Sanna, di fronte alla Chiesa di Santa Barbara. Svoltate a sinistra, e poi a destra in direzione San Basilio. Proseguire dritti, lungo la Via Roma, e lasciare il paese. Attraverserete Arixi e San Basilio, ed una volta arrivati al bivio per Silius incontrerete le indicazioni per Goni ed il Parco Archeologico, il cui ingresso si troverà più avanti, alla vostra sinistra.


Permessi/TariffeModifica

Il costo del biglietto intero è di 5€, 4€ per i gruppi di più di 20 persone e 3€ per gli studenti.

Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 18 con l'orario invernale, alle 20 con quello estivo.

Come spostarsiModifica

Non è, al momento, consigliato affidarsi al servizio di trasporto pubblico regionale per gli spostamenti; meglio utilizzare la propria auto o partecipare ad eventuali escursioni organizzate.

Cosa vedereModifica


Cosa fareModifica


AcquistiModifica


Dove mangiareModifica

All'interno del Parco troverete un'area pic-nic attrezzata ed un ristorante, che da settembre apre solo su prenotazione, per gruppi non inferiori a 10 persone.

Dove alloggiareModifica


SicurezzaModifica


Come restare in contattoModifica


Informazioni utiliModifica

Altri contatti della Pranu Mutteddu Srl sono:


Nei dintorniModifica

Nei dintorni del Parco è possibile visitare:


Altri progetti

  Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare, sulle principali attrazioni o attività da svolgere e sui biglietti e orari d'accesso.