Differenze tra le versioni di "Isola di Pasqua"

→‎Cosa vedere: Corretti errori e refusi vari
(→‎Dove mangiare: corretto errore di ortografia)
(→‎Cosa vedere: Corretti errori e refusi vari)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
L'Isola di Pasqua ha due spiagge. '''Anakena''', a nord, è un posto eccellente per il bodysurf. Si può surfare anche al porto di Hanga Roa, lo fa molta gente del luogo. C'è un piccolo parcheggio, servizi igienici dove cambiarsi (costa $1 USD), diversi piccoli BBQ con bibite fresche e un'area picnic comune.
 
La seconda spiaggia è una gemma nascosta chiamata '''Ovahe''', non lontana da Anakena. È una spiaggia splendida e deserta circondata da scogliere mozzafiato. Attenzione: il sentiero che porta giù alla spiaggia è instabile e un po' pericoloso, meglio farlo a piedi. Guidare fuori strada è illegale nell'isola (al contraricontrario odidi quanto fanno molti turisti in modo avventato).
 
Una delle cose sorprendenti è che ogni tanto ci sono didei fenomeni naturali, come delle grandi onde, che portano via tutta la sabbia da Ovahe, sabbia che poi lentamente torna riportata dalle onde. L'ultima volta che è successo è statocapitata nel 2012.
 
Alcune fonti consigliano di dormire in una delle caverne vicino a Ovahe, ma queste informazioni sono vecchiesuperate: l'acqua entra da dellealcune crepe sopra la caverna. Inoltre entrare in queste zone al buio e senza una guida è una cattiva idea.
 
Alcune aree sono zone di recupero (la penisola di Poike e Terevaka) dove sono stati piantati degli alberi. A queste aree si può accedere solo a piedi o a cavallo. Entrare con un veicolo è severamente vietato.
 
La maggior parte della costa occidentale non può essere raggiunta con un veicolo, quindi le opzioni sono le stesse: a piedi o a cavallo (disponibilità limitata).
 
Immersioni e snorkelling sono popolari, anche se in alcune zone ci sono delle restrizioni (vicino lealle isolette di '''Motu Nui''' e '''Motu Iti'''). Ci sono centri immersioni che noleggiano l'attrezzatura e organizzano escursioni in barca: [http://www.atarikirapanui.com Atariki Rapa Nui], [http://orcadivingcenter.cl/en Orca] e [http://www.english.mikerapu.cl/ Mike Rapu Diving]. Vicino alle barche dei pescatori è facile vedere grosse testuggini di mare.
 
Un aspetto spesso tralasciato ma particolarmente affascinante dell'Isola di Pasqua è il suo esteso sistema di caverne. Sebbene ci siano un paio di caverne "ufficiali" già interessanti, la cosa più avventurosa è quella di esplorare le molte altre non ufficiali che si trovano sull'isola, la maggior parte delle quali sono nelle vicinanze di '''Ana Kakenga'''.
 
[http://www.conaf.cl/ CONAF] (la società che gestisce il parco nazionale) ha classificato le caverne come pericolose e i ranger del parco regolano l'accesso da Marzo 2014. Secondo i ranger c'è pericolo di crolli, specie per quanto riguarda '''Ana Te Pahu''' che èsi trova sotto una strada. Di conseguenza i tour operator non portano più i clienti alle caverne (visite sostituite dai siti archeologici). Al momento non ci sono cancelli che bloccano l'accesso e le guide locali possono entrare con singoli clienti anche se possono esserci alcune limitazioni e precauzioni da prendere.
 
Sebbene l'entrata della maggior parte delle grotte sia piccola (alcune grandi appena da poter strisciare dentro) e nascostenascosta (in mezzo a un paesaggio surreale di una colata lavica che sembra la superficie di Marte), molte si aprono in grandi e profondi sistemi di caverne. Attenzione: queste grotte possono essere pericolose, e alcune sono molto profonde. Una persona che si perdeperda senza una torcia, si troverebbe nell'oscurità totale senza la possibilità di trovare l'uscita tanto facilmente, se non mai... Le grotte sono inoltre molto umide e scivolose (il soffitto di alcune è crollato a causa dell'erosione dell'acqua). Inoltre la pioggia subtropicale non va sottovalutata: il tempo cambia rapidamente e il rischio di essere sorpresi dall'acqua che cade dentro la caverna con poco spazio per muoversi deve essere preso in considerazione.
 
La vita notturna sull'isola è poco vivace e l'attrazione principale sono senza dubbio gli spettacoli di danza polinesiana. '''Kari Kari''' sulla via principale, '''Vai Te Mihi''' vicino al cimitero e il ristorante '''Te Ra'ai''' fuori Hanga Roa hanno i loro spettacoli durante l'anno (esclusi periodi di vacanza e Tapati quando partyecipano ai festival). Le discoteche '''Toroko''' e '''Piriti''' sono i posti dove unirsi alla gente del luogo.
Utente anonimo